ARTICOLI

Ecotech Marine Vectra M1 – pompa a portata variabile – recensione


Introduzione

Le pompe Vectra M1 ed L1 sono le due pompe di risalita proposte sul mercato da Ecotech Marine.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Noi abbiamo rimediato la più piccola Vectra M1 e ne abbiamo misurato prevalenza, portata, consumo e cos(fi). In verità essendo i dati di targa incredibili abbiamo dovuto abbozzare un po’ sulla prevalenza ed abbiamo misurato la sola prevalenza massima. Infatti essendo la Vectra M1 una pompa elettronica con controller digitale esterno dedicato, abbiamo misurato tutti i valori per ognuno dei 12 step incrementali.

Per la prevalenza ci siamo serviti del solito perfetto metodo statico, anche se non è stato facile, e dopo vi faremo vedere come abbiamo fatto. Per la portata abbiamo utilizzato il misuratore di flusso DigiFlow 6710M e per il consumo abbiamo usato l’RCE PM600.

La prima cosa che ci ha colpito nella Vectra M1 è la qualità delle plastiche, dell’assemblaggio e delle finiture. Notevoli i dati tecnici dichiarati, ad un prezzo di 399 euro, alto in valore assoluto ma in linea con le prestazioni dichiarate.

Caratteristiche Tecniche Ecotech Marine Vectra M1

  Versione Europea
240 V – 50 Hz
Versione Americana
120 V – 60 Hz
Portata:  7.500 l/h  2000 gph
Consumo:  80 watt  80 watt
Prevalenza:  6,5 metri  21.5 ft
Larghezza  15,8 cm  6.25 inch
Profondità  10,8 cm  4.25 inch
Altezza  13,4 cm  5.375 inch
Prezzo  399 euro  349 USD + VAT

.

La Vectra M1 presenta sulla carta una efficienza energetica pari 93,75 litri per ogni watt consumato. Una efficienza economica pari a 18,8 litri al secondo per euro e quindi un valore di riferimento pari a 2.437.500 l*cm/h.

Al costo di 399 euro acquistiamo quindi, sulla carta, una delle migliori pompe in circolazione. Una pompa elettronica, modernissima, controllabile sia dal suo controller che tramite ReefLink (recensione). Buone, ma non buonissime, l’efficienza energetica ed economica. Abbiamo visto di meglio, anche se non a questi livelli di prevalenza e portata. Sicuramente, ad oggi, è la pompa più potente che abbiamo testato.

Ci piace molto l’idea che sia possibile acquistare un modulo di backup separato senza dover quindi acquistare un gruppo di continuità, che comunque consiglieremmo a priori.

La costruzione

La pompa è davvero bella. Semplice. In livrea bianca con inserti blu quasi elettrico. Il massimo fra quanto visto sino ad oggi.

All’interno della confezione si trovano la pompa, il trasformatore, i cavi ed il controller. Mancano del tutto i portagomma. L’ingresso dell’acqua è da un pollice e l’uscita da 3/4 di pollice. Rispettivamente 19 e 25 mm. La pompa viene quindi proposta per essere direttamente collegata a tubi in PVC.

Abbiamo subito proceduto a smontare la pompa per vedere come fosse fatta la sua girante.

Costruita davvero molto bene non possiamo fare a meno di notare diverse analogie con la girante della Waveline DC6000 (recensione). A parte questo la girante è costruita benissimo e tutto sembra molto ben dimensionato. La girante è costruita in plastica gialla, un particolare che avevamo giudicato strano quando recensimmo la DC6000, ma che a quanto pare sembra essere abbastanza normale.

La girante è molto bella, appare solida e ben fatta.

La tipologia di girante in uso ci fa già pensare ad un funzionamento silenzioso, cosa che vedremo essere assolutamente vero.

Il controller delle Vectra M1

Il controller è quello classico e già visto di tutta la serie di pompe Ecotech Marine. Il potenziometro centrale serve per aumentare e diminuire la coppia di portata e prevalenza. I tre tasti mode, set ed option/pwr servono invece rispettivamente a:

  • Mode: necessario per cambiare le modalità di utilizzo della pompa che sono tre. Velocità costante, alimentazione e velocità bloccata (Speed Lock). In pratica in velocità costante si può agire con il potenziometro per variare portata e prevalenza, mentre in velocità bloccata viene disabilitato il potenziometro. Carina la modalità alimentazione che abbassa la portata della pompa ad un valore che può essere predeterminato. In questo modo è possibile creare una portata pari a zero senza che si svuoti l’acquario.
  • Set: serve per impostare i vari parametri.
  • Option/pwr: spegne la pompa.

Poi esistono varie combinazioni dei pulsanti per impostare tutti i parametri. Per i quali si rimanda ovviamente al manuale di istruzioni.

La pompa può poi funzionare in modalità Closed Loop, ovvero circuito chiuso. In questo modo la si può utilizzare come fosse una Vortech ed è impostabile in tre tipologie di funzionamento:

  • Laguna: Flusso mediamente elevato con poche differenze fra minimo e massimo. Simula le correnti in una laguna.
  • Reef Crest: Flusso meno elevato ma con vistose oscillazioni fra minimo e massimo. Simula le correnti sul Reef.
  • Gyre: alterna valori minimi e massimi.

Durante l’uso il potenziometro del controller si accende con il colore associato al modo impostato. I led bianchi superiori si accendono in base all’impostazione della portata.

Inoltre associandolo al ReefLink è possibile utilizzare il programma EcoSmart Live per poter impostare la pompa in diverse modalità.

A pagina due trovate tutte le nostre misurazioni

Final Thoughts

Pompa spettacolare per prestazioni, anche se inferiori ai dati dichiarati. Peccato solo per il prezzo molto alto necessario al suo acquisto.

Overall Score 3.5

Rispondi