ARTICOLI

La nostra recensione del sistema Seneye Reef


Il sistema Seneye è un nuovo sistema di controllo appena presentato sul mercato che si è distinto per essere estremamente economico. Noi abbiamo appena provato il sistema Seneye Reef di cui parleremo in questa recensione.

Dopo aver citato il prezzo non possiamo non partire da quello per capire quanto economico possa essere questo sistema. Seneye Reef infatti viene venduto al pubblico a 133 euro, ma ora vediamo cosa sia e come funziona in dettaglio.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Il sistema Seneye Reef protagonista di questa completa recensione misura lumen, lux, Par e temperatura dell’acquario, e tramite una slide da inserire al suo interno e da immergere in acqua può misurare anche pH ed ammoniaca.

La slide dura un mese e come abbiamo detto serve per avere una lettura attendibile di pH e di ammoniaca e permette di avere accesso al sistema Seneye Plus

Il pacchetto contenente 3 slides costa 24,5 euro e dura quindi 3 mesi.

Ma prima di parlare delle sue prestazioni vediamo in dettaglio da cosa sia composto e come funzioni

All’interno della bellissima confezione troviamo la sonda Seneye collegata ad un cavo USB da collegare al computer, una piccola ventosa per collegare la sonda al vetro dell’acquario, ed una slide per far funzionare completamente il sistema per un mese.

Nella foto vediamo la sonda Seneye nella parte anteriore, ovvero quella che dovrebbe essere generalmente installata a vista

La parte posteriore invece dal punto di vista tecnico è molto più interessante, dato che si può vedere il sensore di luminosità che serve a misurare Lumen, Lux e Par, e si intravede nella parte inferiore del dispositivo, a sinistra nella foto, la fessura ove inserire la slide

In questa foto si vede meglio la fessura di inserimento

L’installazione è estremamente semplice. Bisogna solo ricordarsi di immergere la slide nell’acqua per almeno 48 ore prima di inserirla nella sonda

La cosa sembra strana in effetti, ma serve affinché venga sufficientemente idratata la parte con i componenti chimici necessari per la lettura dei valori di ammoniaca e ph. Nel contenitore della slide, come vediamo sopra, c’è scritto di inserirla in acquario per almeno 24 ore, ma parlando con il servizio clienti Seneye mi hanno spiegato che quel numero si riferisce in effetti ai due sistemi Seneye Home e Seneye Pond, ovvero per acqua dolce. In acqua salata è necessario un po’ più di tempo, e consigliano proprio 48 ore.

Invero noi potremmo anche inserire la slide direttamente dentro Seneye ed immergere la sonda direttamente in acquario. Non succederebbe nulla di deleterio, le misurazioni però potrebbero essere più basse nei primi due giorni, e quindi non troppo attendibili, ma è sufficiente saperlo e quindi evitare di aspettare che la sonda si idrati completamente prima di inserirla.

Seneye per funzionare deve essere collegata ad un computer dove vi sia installato il sistema operativo Windows, anche se fosse virtualizzato sotto MacOSX come lo sto utilizzando io in questo momento. Direttamente da Seneye mi hanno assicurato che a breve sarà disponibile anche una versione per MacOSX, che speriamo quindi di poter testare a breve.

Collegando il sistema al computer, dopo essersi autenticati al sito stesso, e dopo aver attivato la slide cominceremo ad avere le letture in tempo reale. Se il computer è collegato ad internet i valori verranno inviati al server Seneye ottenendo così due risultati.

Il primo è la possibilità di visualizzare questi valori ovunque nel mondo tramite un computer o tramite un cellulare od un tablet, per il sistema Apple esiste l’applicazione Seneye direttamente scaricabile da Apple Store, presente tra l’altro in due versioni, una gratuita ed una a pagamento, ma di questo ne parleremo più avanti nella recensione. La visualizzazione presenta non solo i valori ma anche una serie di grafici per mostrarci l’andamento nel tempo ed addirittura metterci in guardia sugli orari più critici per i parametri letti.

Il secondo risultato è legato al fatto che Seneye stessa ci avviserà tramite email ed sms se i parametri rilevati dal sistema siano pericolosi per il nostro acquario e suggerirà diversi consigli per arginare il problema, questo ovviamente se e solo se siamo coperti dal sistema Seneye Plus, ovvero solo durante il mese di attivazione della slide. Al termine del mese infatti i servizi offerti da Seneye Plus, ovvero email ed sms, si disattivano fino all’autenticazione di un slide successiva.

Vista l’importanza, secondo me, del sistema in mobilità possiamo vedere nella schermata precedente, cliccabile ed apribile alla risoluzione paurosa di 2048×1536, cosa possiamo leggere e come possiamo visualizzarlo. La schermata è stata catturata da un iPad ma in ogni caso la lettura è fatta tramite browser e quindi identica per ogni sistema. Ovviamente a seconda della risoluzione utilizzata, saranno maggiori le informazioni visualizzate.

Qua sotto vediamo infatti come appare sullo schermo di un iPhone

Quando sono stato in vacanza Mar Rosso mi è stato molto comodo aver installato Seneye sul mio acquario perché potevo monitorare costantemente, grazie ad un collegamento internet, i valori del mio sistema, il che mi ha dato una grande tranquillità conscio che tutto stesse funzionando al meglio.

Qua sopra possiamo vedere l’acquario allestito da Hobby Acquari, negozio di acquari di Bologna, presso lo stand Reefline durante la fiera Acqua Beach di Cesena, e si può vedere la sonda Seneye in acquario, che onestamente è molto più bella delle solite sonde per acquario. Ovviamente deve essere utilizzata nell’acquario principale e non in sump se si vuole una lettura anche dei valori di luminosità.

Sempre in mobilità ed avendo un iPhone è possibile scarica l’applicazione Seneye direttamente dall’Apple Store

Con l’applicazione si possono leggere comodamente i dati del nostro sistema acquario senza doversi loggare nel sito Seneye e quindi con una maggiore immediatezza, sebbene non sia possibile vedere i grafici dell’andamento nel tempo, che presumo siano dedicati all’altra applicazione Seneye a pagamento. L’applicazione funziona bene, ma spesso richiede l’autenticazione all’accesso anche se ci aveva chiesto precedentemente di salvare i dati di login.

Considerazioni finali

Il sistema mi è piaciuto molto perché costa relativamente poco ma è molto utile sia per un neofita dell’acquariofilia che per un utente esperto, perché è possibile monitorare alcuni parametri a distanza che possono essere molto utili per darci la tranquillità.

Ci sono ovviamente tante domande che ho raccolto con un confronto con altri acquariofili sui parametri che vengono attualmente monitorati. La temperatura è fondamentale, il pH forse leggermente meno importante, ma in questo caso può essere utile ai neofiti per capire se stiano sbagliando qualcosa, ed agli utenti esperti per registrare alcune anomalie del proprio acquario prima che sia troppo tardi. Certo il valore di ammoniaca è probabilmente utile solo ai neofiti, visto che in un acquario avviato è praticamente impossibile averne tracce, soprattutto sotto una illuminazione intensa. Però è sicuramente vero che Seneye Reef è indirizzato a tutti gli acquari marini, anche a chi possiede un acquario di soli pesci, e quindi il valore di ammoniaca diventa fondamentale per monitorare il benessere dei pesci.

Oltre a questo un notevole valore aggiunto è la possibilità di avere una sonda economica per misurare Lumen, Lux e Par, e per ricavare uno spettro, sebbene approssimativo, della propria illuminazione. Sonda completamente funzionante anche senza aver inserito la slide.

E non dobbiamo dimenticare che il sistema ci avviserà con sms ed email per qualsiasi anomalia registrata, all’interno dei parametri che andremo a decidere noi. Il costo del Seneye Plus e della lettura di pH ed ammoniaca è di 8 euro al mese. Tutto sommato non un costo altissimo per quanto offerto.

Esiste una sola controindicazione, ovvero la necessità che la sonda sia perennemente collegata ad un computer per ottenere il massimo delle letture, che non sono continue ma vengono fatte ad intervalli fissi regolari, e che quest’ultimo debba essere collegato ad internet.

Se il computer non fosse collegato ad internet i valori verrebbero registrati ma non inviati al server, e quindi non potremmo essere avvisati in caso di anomalie. Se invece la sonda non fosse collegata al computer ma ad un trasformatore usb, che non è incluso ma deve essere acquistato a parte, registrerebbe i valori pronta a scaricarli sul computer e sul server una volta collegata al computer e ad internet.

Seneye vende anche un trasformatore con incluso un piccolo dispositivo wireless che si occupa di collegare la sonda direttamente al nostro router senza passare dal computer, in modo che i valori vengano letti e trasmessi direttamente al server. E questo accessorio penso sia fondamentale proprio per dover evitare di lasciare il nostro pc sempre costantemente acceso e collegato alla sonda. A meno di voler acquistare un piccolo netbook usato da utilizzare solo per questo scopo.

Il sistema è distribuito in italia direttamente da Reefline, una garanzia assoluta per garanzie, pezzi di ricambio ed attenzione al cliente.

Per qualsiasi domanda od approfondimento sul sistema lasciate pure un commento a cui risponderò appena possibile.