ARTICOLI

Come prepararsi per una interruzione di corrente programmata


Interruzione di corrente programmata e le pompe

Quando viene programmata una interruzione di corrente potrebbe succedere che noi non saremo in casa. In questo caso è di vitale importanza che tutte le pompe ripartano correttamente nel momento in cui torni la corrente. Perché questo avvenga è estremamente utile pulire tutte le giranti. Non ci deve essere infatti nè sporco nè concrezione fra la girante ed il corpo pompa, che potrebbero creare attrito impedendo alla pompa di ripartire correttamente.

Piccola girante in dotazione alla pompa di movimento Aqamai KPS

Piccola girante in dotazione alla pompa di movimento Aqamai KPS (articolo)

Non c’è bisogno di far manutenzioni alle pompe o pulire le griglie, ma solo di estrarre la girante, pulirla bene magari con un po’ di acido muriatico, e reinserirla in una sede pulita precedentemente con uno spazzolino. Semplice e veloce. Ovviamente da fare per tutte le nostre pompe.

Interruzione di corrente programmata e le dosometriche (Balling, reattore di calcio, etc.)

Nell’eventualità, remota, di una mancanza di corrente programmata, un altro consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di scollegare tutte le dosometriche, e di chiudere una eventuale bombola di CO2 per il reattore di calcio. E di riattivare il tutto solo al nostro rientro e sotto la nostra completa supervisione.

Potrebbe succedere infatti che le dosometriche vengano interrotte durante la somministrazione, e questo comporti poi un riarmo con dosaggio aperto. Oppure che la CO2 venga inserita nel reattore di calcio che magari si è bloccato per la mancanza di corrente elettrica prolungata.

Reattore di Calcio Tunze Calcium Automat 3171

Reattore di Calcio Tunze Calcium Automat 3171

Per evitare tutti questi potenziali problemi sarebbe meglio scollegare tutti questi impianti. Tanto per un giorno e due non succede assolutamente nulla.

Il generatore di corrente

Il generatore di corrente potrebbe essere un modo di bypassare tutte le precauzioni precedenti. Ma sinceratevi di averlo sufficientemente potente, e di essere in casa quando serve. Con sufficiente benzina pronta al bisogno. Certo non è una soluzione pratica o alla portata di tutti.

UPS per acquari OceanLife Zeus (non più in commercio)

UPS per acquari OceanLife Zeus (non più in commercio)

Concludendo

Ricapitoliamo quindi i punti fondamentali da adempiere che vi consigliamo di seguire nel malaugurato caso nel vostro quartiere o abitazione sia prevista una interruzione di corrente programmata.

  1. Diminuire la potenza della pompa di risalita se collegata ad un UPS per permetterle di durare più a lungo;
  2. Non alimentare pesci, coralli e l’acquario in generale almeno nelle 24 ore precedenti. 48 sarebbe una scelta ancora più saggia;
  3. Pulire preventivamente tutte le giranti delle pompe, per avere una migliore probabilità che ripartano nel momento in cui torni la corrente;
  4. Fermare il dosaggio di CO2 nel reattore di calcio e spegnere tutte le pompe dosometriche.

Con questi semplici consigli le possibilità che il vostro acquario possa uscire indenne da una condizione di emergenza come una interruzione di corrente elettrica programmata sarebbero sicuramente più alte.

Ma speriamo non debba mai succedere una simile eventualità.

Se avete altri consigli i nostri commenti sono a vostra disposizione. Come sempre.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.