NEWS

Avete un problema in acquario? Date il tempo al rimedio di avere effetto


Avete un problema in acquario? Date il tempo al rimedio di avere effetto

Spesso e volentieri quando abbiamo un problema in acquario, sia esso dolce o marino, tendiamo a voler applicare un correttivo che funzioni nei successivi 15 minuti.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Si perché, come sappiamo benissimo, i problemi avvengono sempre in maniera improvvisa ed in pochi minuti, mentre i correttivi hanno bisogno di tantissimo tempo per avere effetto. Dico questo riferendomi soprattutto ai problemi sui pesci (avete letto come li risolviamo noi? Cliccate qui). La sera stanno bene ed il mattino dopo sono pieni di puntini bianchi, a questo punto inizia la caccia ai rimedi, mischiando e rimischiando anche prodotti diversi nell’errata sensazione che se un prodotto facesse bene lo vedremmo nel giro di qualche secondo.

Altro errore comune è quello di applicare un rimedio, e, appena si vede un qualche miglioramento, si elimina il rimedio, magari ancora prima di aver risolto del tutto il problema.

Non me ne vogliano gli amici dolciofili, ma faccio un esempio sull’acquariofilia marina che conosco meglio, ma che si può applicare tranquillamente per tutte le tipologie di acquari del mondo.

Avete un problema in acquario? Date il tempo al rimedio di avere effetto

Qui sopra vediamo un acquario marino invaso da “dinoflagellati“, alghe piuttosto rognose. Nel tempo sono stati proposti diversi rimedi, più o meno naturali (uno lo trovate qui ad esempio).

Quando qualcuno ne viene invaso si precipita ad acquistare qualche prodotto che dovrebbe aiutare a rimediare. Ma poi le istruzioni non vengono mai seguite fino alla fine o in modo pedissequo. Così loro (le alghe) ritornano più forti di prima. Ad esempio se dicono di lasciare l’acquario al buio non vuol dire di spegnere le luci ma di coprirlo proprio!

Quindi, se doveste avere un problema in acquario e avete per le mani anche un rimedio, applicatelo alla lettera, seguite quanto prescritto dal produttore di quel rimedio, e non fermatevi prima di aver eseguito tutti i passaggi. Soprattutto quelli che si riferiscono all’utilizzo del prodotto DOPO che il problema sembri scomparso.

Per cui mi piacerebbe chiedervi come vi comportiate voi in una situazione analoga. Come agite? Seguite le istruzioni o tendete a mischiare più rimedi? Fatecelo sapere nei commenti o nei nostri tanti canali social.