NEWS

SolviReef presenta una alternativa artificiale alle rocce vive per acquari marini


Rocce vive artificiali "Marine Reefs Rock" da SolviReef

Tutti noi sappiamo che le rocce vive hanno tante controindicazioni (ma anche tantissimi pregi), una di queste è che ultimamente non si trovano facilmente in commercio. Qui si innesta la proposta di Solvireef.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Recentemente viste e vivisezionate da Reefbuilders durante l’ultimo ReefApalooza, parliamo di rocce vive artificiali creati da una azienda sudafricana. Attualmente non sono distribuite in Italia, per quanto ne so, ma potrebbe essere anche solo questione di mesi prima che lo diventino ufficialmente. Ciononostante è importante parlarne, anche solo per introdurre ancora una volta il concetto di rocce artificiali su cui costruire il nostro acquario marino.

Partiamo dal primo grande problema odierno riguardante le rocce vive. Esse non si trovano più facilmente in commercio, e quando si trovano hanno dei prezzi piuttosto alti. Da una parte dovremmo essere contenti che si sia smesso di “cannibalizzare” il mare di queste importanti rocce, dovremmo essere contenti che sarà più difficile che ci vengano vendute rocce morte o mediterranee per rocce fiji di ottima qualità (cosa purtroppo successa in passato), quando si avranno solo rocce artificiali in vendita.

Inoltre l’adozione di rocce sintetiche scongiura la possibilità di introdurre organismi indesiderati. Certo è vero che gli organismi potrebbero venire inseriti anche in un secondo momento con i coralli o con i pesci, ma è ben meno probabile inserire in questo modo granchi, eunici, aiptasie, alghe strane etc. Soprattutto se ci si sta attenti.

Rocce vive artificiali "Marine Reefs Rock" da SolviReef

Certo senza rocce vive ci andrà a mancare gran parte della biodiversità, sia dal punto di vista batterico che dal punto di vista animale che tanto vuol dire per il nostro acquario. Per il primo problema si potrà ovviare con batteri e cibo per batteri, per il secondo con inoculi mirati di organismi “buoni”.

La proposta di rocce artificiali di SolviReef

In questo punto si inserisce la soluzione di Solvireef che presenta Marine Reefs Rock. 5 tipologie diverse di rocce artificiali costruite con carbonato di calcio (CaCO3). Costruite per essere microporose, adatte per batteri aerobici ed anaerobici. Semplici da utilizzare, tanto che non devono neppure essere risciacquate. Tutte diverse fra loro, come se fossero vere rocce vive prese in mare.

Rocce vive artificiali "Marine Reefs Rock" da SolviReef

Facili da assemblare e da incastrare. Visto il materiale con cui sono costruite possono essere anche facilmente trapanate (ma non usate il percussore) e fascettate fra loro.

Rocce vive artificiali "Marine Reefs Rock" da SolviReef

Le forme disponibili sono 5, come vedete nell’immagine di apertura che riportiamo qui di seguito.

Rocce vive artificiali "Marine Reefs Rock" da SolviReef

Scape Rock, Purple Scape Rock, Shelf Rock, Nano Rock e Branch Rock. Ovvero rocce normali, sia in versione bianca che colorata per assomigliare ad una roccia coperta di alghe coralline, poi rocce per formare anfratti, rocce di piccola dimensione e rocce che sembrano provenire dalle lunghe braccia di coralli morti.

Come dire che ce n’è per tutti i gusti.

Voi cosa ne pensate? Per ulteriori informazioni su SolviReef vi rimandiamo alla loro pagina web (in inglese ovviamente).


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.