REPORTAGE

Interzoo 2018: Seachem ci mostra un inedito pulisci vetro ma non solo


Interzoo 2018: lo stand SeachemLo stand Seachem era enorme, ed era collegato a quello Sicce (articolo) con cui sono diventati partner commerciali già da due anni.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Al nostro arrivo ci ha accolto l’amico Andrea Ongaro, uno dei migliori aquascapers che abbia mai conosciuto, che già da un po’ di tempo lavora stabilmente ad Atlanta (Madison) presso la sede Seachem.

Il nuovo filtro Seachem Tidal 35

Dopo le chiacchiere e gli aneddoti abbiamo iniziato a toccare con mano tutte le novità dello stand, partendo dal piccolo filtro esterno Tidal. In versione 35 è davvero molto interessante perché potrebbe anche essere impiegato in un acquario marino con lo scopo di pulire l’acquario dal materiale in sospensione. Anche mettendolo in sump. E devo dire che Seachem ci ha incuriosito dicendo che qualcosa di specifico arriverà a breve. Dal punto di vista invece dell’acquario dolce i filtri Tidal li conosciamo e ci piacciono molto. Per la semplicità di pulizia e per la linearità di funzionamento. Come sempre le cose più semplici funzionano meglio e più a lungo. Il filtro Tidal è costruito da Sicce e fa parte di quella partnership commerciale di cui abbiamo parlato pocanzi.

Interzoo 2018: Seachem tidal 55 filtro esternoUn filtro multifunzione che può ospitare al suo interno lana di perlon, zeolite, carbone, in base alle proprie esigenze.

La capacità del filtro è di 1 litro.

Il nuovo Seachem Algae Scraper

Seachem ha presentato un nuovo concetto di Algae Scraper, ovvero di pulisci alghe. Non ha un nome definito, ma si chiama proprio pulisci alghe.

Interzoo 2018: il pulisci vetro Algae scraper di Seachem

Il bello è che è un oggetto galleggiante con manico sagomato che può ospitare nella sua morsa diverse tipologie di materiali per pulire il vetro dalle alghe.

Interzoo 2018: il pulisci vetro Algae scraper di Seachem - particolareQui sopra lo vediamo con la lama.

Interzoo 2018: il pulisci vetro Algae scraper di Seachem - particolareQui invece lo vediamo con un materiale compatto molto interessante. Dalla consistenza dura ma spugnosa.

Interzoo 2018: il pulisci vetro Algae scraper di SeachemQui lo vediamo galleggiare nell’acquario allestito da Seachem.

Un oggetto interessante, forse più adatto all’acquariofilia dolce che marina, in quanto molto voluminoso, e quindi potrebbe essere un potenziale problema arrivare negli angoli dell’acquario quando ci sono molti coralli. Ma nonostante questo svantaggio saremmo molto curiosi di provarlo. Per altro i coralli prima o poi arrivano al vetro e quindi anche la calamita più piccola avrà problemi di pulizia. E’, come sempre, solo questione di tempo… e di crescita.

Seachem Aquavitro Aquasolum

L’acquario allestito, oltre a farci vedere l’algae scraper galleggiante, ci mostrava anche un nuovo prodotto Aquavitro, Aquasolum.

Interzoo 2018: il nuovo substrato organico aquasolum di aquavitro impiegato in un acquarioAquasolum è un leggero substrato poroso derivante dall’humus. Quindi è un substrato ideale per gli acquari piantumati, o per gli acquari per caridine. Tende ad abbassare il pH e ad addolcire l’acqua.

Interzoo 2018: il nuovo substrato organico aquasolum di aquavitro

Essendo un prodotto di derivazione organica contiene al suo interno composti difficilmente trovabili all’interno di fertilizzanti chimici.

Interzoo 2018: la nuova linea per caridine aquavitroAssieme ad Aquasolum è stata anche presentata la linea dedicata alle caridine, shrimp, con prodotti dedicati ad ogni aspetto dell’acqua.

La nuova colla Aquavitro Bond

Interzoo 2018: aquavitro bond - colla per coralli

Aquavitro Bond è una colla per coralli, e non solo, che si lavora riscaldandola, ma non ad alte temperature come altre proposte sul mercato. Il bello è che si può lavorare, indurire, rilavorare all’infinito. Essendo inerte non reagisce con l’acqua e con le particelle chimiche in essa contenute, per cui l’utilizzo è assolutamente reef-safe. A noi, che siamo attenti all’ambiente e non ci piace sprecare, ci piacerebbe provarla.

Interzoo 2018: forbici per aquascaping presso lo stand Seachem AquavitroChiudiamo l’articolo con delle magnifiche forbici da potatura, sempre Aquavitro, da utilizzarsi per l’aquascaping. Belle, comode, per quanto bizzarre per noi profani della materia.

Interzoo 2018: lo stand Seachem Aquavitro

Riferimenti

Per ulteriori informazioni sui prodotti Seachem ed Aquavitro vi lasciamo ai rispettivi siti istituzionali. Vi invitiamo inoltre a leggere anche il nostro Editoriale sulla fiera per conoscere il nostro punto di vista sull’Interzoo e per avere disponibile l’elenco di tutti gli altri stand che abbiamo, sino ad oggi, visitato e commentato.

DaniReef con Andrea Ongaro di Seachem


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.