ARTICOLI

Manutenzione dello schiumatoio: la nostra guida per tenerlo in efficienza


La manutenzione dello schiumatoio: Nyos 160Lo schiumatoio è il cuore dei nostri acquari. E’ il filtro per eccellenza. Vediamo oggi come effettuare la manutenzione dello schiumatoio.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Noi acquariofili ci affanniamo spessissimo, come in tutti gli hobby, ad acquistare l’ultimo ritrovato della tecnica. Ma come parafrasava una vecchia pubblicità, la potenza è nulla senza controllo. Per cui avere l’ultimo oggetto del desiderio ma tenerlo mal regolato e senza manutenzione può essere anche deleterio.

Sulla regolazione ci torneremo nei prossimi giorni, oggi ci occupiamo invece di come farlo funzionare al meglio e come mantenerlo sempre efficiente.

Le parti funzionali che compongono uno schiumatoio sono essenzialmente 4: la camera di contatto, il bicchiere, la pompa e l’ingresso dell’aria. Vediamo come comportarci con ognuno di essi.

La manutenzione dello schiumatoio

La prima cosa che dovremo fare spesso con lo schiumatoio sarà quella di pulire il bicchiere. Durante l’uso infatti il bicchiere si riempie ed allo stesso tempo si sporca il suo collo diminuendone l’efficienza. In base al carico biologico del nostro acquario dovremo pulire lo schiumatoio da un minimo di una volta al giorno al massimo di una volta a settimana.

La manutenzione dello schiumatoio: il tappo del bicchiere

Per farlo si estrae il bicchiere e sotto l’acqua corrente, preferibilmente tiepida, aiutandosi con uno spazzolino, si pulisce il bicchiere ed il suo tappo.

Se volete migliorare l’efficienza del vostro sistema fatelo anche tutti i giorni. Più tempo aspettate più le prestazioni calano.

Una alternativa sarebbe montare una serie di spazzole per pulire il collo in maniera automatica o semiautomatica. Qui sotto vediamo l’Autoskim di UltraReef ad esempio (articolo).

autoskim di ultrareef

Un sistema che migliorerebbe enormemente la resa dello schiumatoio, a meno, ovviamente, di pulire il bicchiere tutti i giorni.

Corpo e pompa dello schiumatoio

Oltre al bicchiere anche il corpo dello schiumatoio stesso ha necessità di essere pulito. Almeno una volta ogni sei mesi. Questo perché si potrebbe riempire di alghe coralline, spugne, ascidie, e chi più ne ha più ne metta. Sono comunque tutte escrescenze che, internamente, danneggiano la creazione delle bolle, le rompono, e in sostanza fanno funzionare peggio lo schiumatoio.

manutenzione dello schiumatoio: Tunze 9415

Oltre al corpo dello schiumatoio è necessario pulire anche la pompa, per simili motivi. La girante potrebbe sporcarsi, le eventuali feritoie potrebbero occludersi, e quindi la capacità di aspirare acqua diminuire.

manutenzione dello schiumatoio: Vertex Omega 180i

Per questo motivo, e per entrambi i componenti, ogni sei mesi si potrebbero estrarre dall’acquario, dopo averli spenti. Si potrebbero poi inserire in un recipiente con aceto bianco e da 10 a 20 parti di acqua dolce. Sarà sufficiente aspettare che la soluzione, debolmente acida, cominci a sciogliere le concrezioni, per estrarlo e pulirlo aiutandosi con uno spazzolino o con una spugna. Una volta finito il trattamento si dovrà sciacquare bene lo schiumatoio mettendolo sotto l’acqua corrente.

La pulizia dell’iniettore

Abbiamo quasi finito manca solo una cosa da pulire, ovvero l’ingresso dell’aria nella pompa dello schiumatoio. In effetti con il trattamento con aceto verrebbe pulito anche l’iniettore, ma farlo ogni sei mesi per alcuni schiumatoio diventa deleterio e le prestazioni potrebbero risentirne fortemente.

Non vi dico di fare come me ed utilizzare un flussimetro per vedere se il flusso d’aria in ingresso dovesse diminuire.

flussimetro sander

Ma se doveste vedere una minore quantità di bolle nello schiumatoio, potrebbe valere la bene utilizzare acqua di osmosi per farla aspirare direttamente dall’iniettore.

manutenzione dello schiumatoio: aspirazione acqua di osmosi per pulire iniettore

In questo modo l’acqua di osmosi pulisce il tubicino di ingresso dell’aria e scioglie le eventuali concrezioni saline e calcaree che si dovessero formare nell’iniettore. E se siete scettici posso dirvi che si, funziona!

Ovviamente non aspettate a farlo ogni sei mesi. perché in questo caso non funzionerebbe. Ma una volta al mese è un periodo ideale per farlo.

Guida alla Manutenzione dello Schiumatoio

Ricapitolando:

  1. Pulire il bicchiere dello schiumatoio da una volta al giorno ad una volta a settimana: non di più!
  2. Pulire il corpo dello schiumatoio e la pompa almeno ogni sei mesi;
  3. Pulire l’iniettore dello schiumatoio una volta al mese.

Seguendo questi consigli il vostro schiumatoio funzionerà sempre al massimo della sua efficienza.

manutenzione dello schiumatoio: ultrareef akula


Rispondi