ARTICOLI

Come scegliere la pompa di risalita per un acquario marino


Pompa di risalita per acquario marinoLa pompa di risalita in un acquario marino è una componente fondamentale, ma spesso si legge di scelte errate da parte degli acquariofili.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Noi abbiamo scritto in materia diversi anni fa un bellissimo articolo ma oggi vogliamo chiarire ancora alcuni concetti ed attualizzarlo ad oggi. Il vecchio articolo in ogni caso potete leggerlo qui. Allora ci eravamo soffermati su come calcolare la portata, oggi vediamo come scegliere la portata corretta.

In un acquario marino tradizionale abbiamo l’acquario collegato ad un vano tecnico dove vi è lo schiumatoio che lavora per filtrare l’acqua. In un sistema ideale dovremmo mettere lo schiumatoio in acquario e non avere il vano tecnico, annullando così la pompa di risalita e qualsiasi interscambio. Ovviamente questo è solo un caso teorico.

Il ruolo della pompa di risalita

Questo ragionamento però ci fa capire a cosa effettivamente serva la pompa di risalita. La pompa serve ad alimentare il sistema filtro, ovvero lo schiumatoio. Immaginiamoci ora di avere la possibilità di avere un sistema ideale ma a differenza del caso precedente con una sump. Tutta l’acqua che arriva dall’acquario dovrebbe essere filtrata dallo schiumatoio e successivamente dovrebbe tornare in acquario.

Oltre a questo la pompa di risalita serve ad ossigenare il sistema intero, anche se il contributo di ossigenazione dovuto allo schiumatoio è sicuramente superiore.

Da questi due punti, ma soprattutto dal primo si evince il primo grande errore degli acquariofili: scegliere la pompa di risalita in base al volume dell’acquario. Questa scelta non ha senso fisico. Non si ottiene un miglior filtraggio facendolo. Si consuma solo più energia per portare l’acqua dall’acquario alla sump e di nuovo in acquario. Acqua che non viene comunque trattata.

Purtroppo è vero che le sump non sempre siano costruite con criterio e manchino di un divisorio che disconnetta il vano dello schiumatoio da quello della pompa di risalita. Per questo è necessario sovradimensionare la portata della pompa da un minimo del 20% ad un massimo del 50% dei valori reali e misurati. Ultimamente vanno di moda gli schiumatoi con gli scarichi bassi. Schiumatoi che non agevolano certo un ottimale sfruttamento della sump e della corrente elettrica. Anche io ho uno schiumatoio con scarico basso in questo momento, il Vertex Omega 180i. Ma gli schiumatoi con scarico alto possono prendere acqua dal vano principale della sump e scaricare l’acqua trattata direttamente nel vano sump della pompa di risalita. Ottimizzando in questo modo tutto il processo, e consentendoci di dimensionare in maniera perfetta la pompa di risalita.

Sovradimensionamento della pompa e filtraggio: alcune considerazioni

Molti acquariofili sostengono che portare più acqua in sump possa essere utile per il sistema acquario. In verità come abbiamo già chiarito prima questo non ha senso. Possiamo infatti assumere che lo schiumatoio funzioni in una concentrazione perfetta di inquinanti, ovvero identica a quella che ci sia in acquario. In pratica è come se lo schiumatoio stesso fosse posizionato in acquario. Fra schiumatoio e pompa di risalita quindi, è il primo che determina il funzionamento del sistema.

Sottodimensionamento della pompa e filtraggio: alcune considerazioni

Analogamente ci sono alcuni acquariofili che sostengono di utilizzare una pompa di risalita con minore portata di quella ideale. Questo è assurdo perché se la sump venisse “trattata” ad una velocità maggiore si avrebbe un impoverimento degli inquinanti in sump. Non bilanciati da quanto proveniente dall’acquario.

Lo schiumatoio lavorerebbe in maniera peggiore e con più fatica.

Questo perché fisicamente è molto più difficile estrarre qualcosa da un liquido quando la relativa concentrazione cala. Inoltre con l’andare del tempo si avrebbe una situazione di stallo perché avremmo acqua sempre più pulita in sump (fino ad un certo limite ovviamente) e se anche la poca acqua che scendesse in sump venisse trattata perfettamente, avremmo un sistema sump assimilabile ad un grosso schiumatoio, limitato dalla portata della pompa di risalita. Il concetto non è dei più semplici, e spero di essere stato sufficientemente chiaro. Nel caso chiedete pure nei commenti e sarò felice di cercare di spiegarmi meglio.

Semplificando il mio pensiero, se ci trovassimo nella situazione di avere uno schiumatoio più potente della nostra pompa di risalita vorrebbe dire che lo staremmo sotto utilizzando, e tanto sarebbe valso averne uno inferiore.

La scelta della pompa di risalita

A questo punto dobbiamo scegliere la nostra pompa. E per farlo, come abbiamo visto, dobbiamo necessariamente partire dallo schiumatoio. Quanti litri realmente tratta il nostro schiumatoio? Che tipo di scarico ha il nostro schiumatoio?

Data la portata dello schiumatoio andremo ad aumentarla del 20% circa per essere sicuri che tutta l’acqua possa essere trattata. Possiamo abbassarci anche ad un 10% se lo schiumatoio avesse lo scarico alto e la sump fosse partizionata.

Ora il problema è capire fra tutte le pompe in commercio quali possano riuscire ad avere una portata reale uguale a quella che ci serve.

La prossima settimana prenderemo in considerazione alcune pompe. Aggiorneremo il nostro file excel e vi daremo uno strumento semplice e facile per farlo.

Ricapitolando, per scegliere la corretta pompa di risalita:

  1. Si determina la portata reale di acqua trattata dallo schiumatoio;
  2. Si aumenta questo numero dal 10 al 50% per stare sicuri. In base alla costruzione della sump ed allo scarico dello schiumatoio;
  3. Si cerca una pompa di risalita capace di far circolare esattamente quel volume d’acqua.

Avete delle domande? Sono a vostra disposizione per fugare qualsiasi vostro dubbio.


2 commenti on Come scegliere la pompa di risalita per un acquario marino

  1. Giovanni

    Ciao io possiedo due pompe di risalita newa jet 1700 me le ha montate il negozio; la vasca è di circa 400 L la vasca è a circa 90 cm di altezza e la sump è ovviamente sotto.
    Ho notato un incremento della bolletta elettrica. Esistono delle pompe di risalita che consumano meno? Grazie del consiglio Giovanni

    • Bisognerebbe conoscere meglio tutto il sistema, e per questo ti invito a scrivere nel nostro forum, ma difficile che anche solo cambiando la pompa di risalita si possano risparmiare somme notevoli. In ogni caso il costo maggiore, in genere, è dovuto al riscaldatore.

Rispondi