REPORTAGE

Reportage Raduno ReefItalia a Formia – Reportage Formia


English version coming soon

Il 4 e 5 aprile 2009 si è tenuto a Formia il IV raduno del forum Reef Italia.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

L’evento è stato particolarmente importante quest’anno a causa della presenza di un relatore di eccezione, Anthony R. Calfo, grazie all’interessamento di Elos che ha sponsorizzato l’evento.

Il raduno si è svolto in due giornate, evento più unico che raro in questo tipo di manifestazioni, organizzato ottimamente e con un ottimo riscontro di pubblico. Il sabato è stato dedicato alla conoscenza ed all’incontro fra noi acquariofili, ed alle domande a tema libero rivolte ad Anthony Calfo.

Il MagnaRomagna era degnamente rappresentato in questa escursione in quel di Formia, e grazie all’affitto del pulmino a 9 posti, io, Zanna Bianca ed Hioct999 (nella foto sulla sinistra), insieme ad Enzo di Hobby Acquari e a Cristalf21, siamo arrivati a Formia nel primo pomeriggio. Lo scatto ci mostra la grande pista di atletica del centro olimpico vista dalla terrazza davanti all’ingresso.

Purtroppo dobbiamo subito registrare un paio di defezioni importanti, il mitico Lumaz che ha subito un incidente la sera precedente, e che quindi non è potuto essere presente (in ogni caso a parte la paura ed i danni alla macchina non è successo nulla di grave), così come Mbenassi e compagna per problemi fisiologici.

Girandoci verso l’ingresso possiamo cominciare a vedere ed a conoscere i vari partecipanti all’evento e mi scuso sin da ora se non riporterò i nomi di tutti, e se qualcuno sarà sbagliato, correggetemi pure nei commenti.

Qua sopra un’altra veduta della pista di atletica.

Eccoci finalmente all’interno della grande aula magna del centro Coni ed ancora in primo piano si erge statuario Hioct999 pronto ad ascoltare i segreti dell’acquariologia marina da parte di Anthony Calfo in persona.


La vista dalla parte opposta mostra una platea che andava formandosi lentamente, man mano che le persone arrivavano dai più disparati e lontani luoghi italici.

L’inizio della conferenza da parte di Anthony… sono riconoscibili Manuela Apuleo in primissimo piano e Deltoz in piedi in fondo a sinistra.

Eccoci al primo dei tanti momenti interessanti. Anthony Calfo sulla destra tradotto dal volenteroso Massimo Carcione, che in verità ci ha fatto divertire tantissimo con le sue traduzioni in quanto, per chi non c’era, si può ben dire che dalle 4 parole di Calfo si arrivava spesso a diverse frasi che prendevano in considerazione anche tanti aneddoti capitati nei “giorni romani” di Anthony.

Già il sabato pomeriggio abbiamo cominciato a chiedere ad Anthony diverse cose, visto che la giornata era stata pensata come una tavola rotonda, senza che ci fosse una conferenza a farci da guida. I primi pensieri di Anthony quindi sono piovuti dal cielo ed hanno sicuramente intaccato i pensieri di tanti acquariofili nostrani.

In primis Calfo stesso, considerato da molti, una delle persone più preparate sul DSB (Deep Sand Bottom) ha esplicitamente risposto alle domande sconsigliando categoricamente l’uso del DSB in acquari con coralli duri SPS, la spiegazione verteva sulla competizione alimentare e di nutrienti che poteva andare a sottrarre alimenti buoni alla crescita degli sps. Calfo ritiene infatti che siano più appaganti altri metodi, come appunto il berlinese classico, mentre il DSB torna vincente per un acquario di molli, di soli pesci o di coralli lps in genere.

La seconda risposta che ha suscitato scalpore nel pubblico è stata relativa all’uso di integratori nell’acquariofilia marina di barriera. Uso che è stato ancora una volta sconsigliato, con buona pace degli sponsor intervenuti. In verità questa affermazione, a mio avviso, andrebbe spiegata. Dalla discussione che ne è seguita e dai discorsi che ho avuto modo di approfondire con Calfo in serata, non è l’uso degli integratori che è sconsigliata, ma il suo “sovradosaggio”. Anthony infatti, in quella osservazione, aveva dato per scontato alcune caratteristiche comuni in acquari statunitensi, quindi lui si riferiva a grandi acquari gestiti con reattore di calcio caricato a corallina. In assenza di reattore di calcio infatti la somministrazione di integratori diventa assolutamente evidente e fondamentale, non essendoci altri modi di implementarli, cosa che invece avviene con il reattore di calcio se caricato con corallina. E’ altresì ovvio che utilizzando il reattore di calcio caricato con carbonato di calcio puro, poi si debbano integrare tutti quegli oligoelementi non compresi a partire dal magnesio.

La platea sempre più interessata ed in alcuni casi sconvolta dalle parole di Anthony Calfo.

Si possono riconoscere da sinistra Zanna Bianca, in mezzo il grande Roberto Ferri autore di una interessantissima conferenza alla domenica, e sulla destra in alto, come ultimo uomo a sedere Geppy Apuleo.

Anthony Rosario Calfo con la sua camicia “così” americana e così hawaiiana… non posso che invidiarlo 🙂

Da sinistra Cristalf21, Hioct999 e Zanna Bianca

Massimo Carcione e Anthony Calfo

Marco D’Ambrosi ascolta interessato il dibattito.

Sono splendidi…

Arrabbiato Massimo??? (lo so che non mi perdonerai mai questo scatto… ma devo dirtelo, sei troppo “vero”…!)

In ascolto…

Chi traduce chi?

Il mitico Fra2 che riprende il dibattito.


Nicola Gandini, proprietario della Elos, espone il suo punto di vista sull’acquariofilia presentando la sua azienda subito dopo il dibattito, un privilegio assegnato per il fatto di essere stato il Main Sponsor della manifestazione.

La sera al ristorante tutti assieme appassionatamente. In piedi sulla destra si possono riconoscere diversi membri dello staff di ReefItalia, a cui dobbiamo noi tutti, un ringraziamento per l’evento.

La vista del golfo di Formia dalla mia camera di albergo, dove ero alloggiato assieme al MagnaRomagna.


L’albergo…

La spiaggia…

Il gruppo che si preparava a partire la mattina presto, per essere presente a tutte le conferenze della giornata.

Massimo Carcione fa gli onori di casa nel momento della registrazione dei partecipanti.

Lo staff adibito alla registrazione, si riconosce all’estrema sinistra Deltoz ed all’estrema destro, dietro al bancone Lucasabao. Ancora una volta, grazie ragazzi!

Ecco ora una carrellata degli stands, e degli sponsor presenti al IV raduno di Reef Italia. Il primo è ovviamente dedicato ad Elos, che in qualità di Main Sponsor si è aggiudicato il posto migliore, in prima fila! Si possono notare da sinistra un minireef completo, uno schiumatoio, un prototipo di lampada mista led-t5, i vari integratori e la splendida manta con E-power ed E-lite.

All’interno della saletta si possono vedere gli stand di Forwater del grande Decasei, sulla destra, e lo stand Aquatronica sulla sinistra.

A seguire lo stand dei ragazzi di AQEngineering

Per arrivare allo stand LGMAcquari

Allo stand Forwater in dettaglio…

…Seaplast…

…Aquatronica…

Per finire con la bellissima plafoniera Aqualiving di Donato, con tecnologia T5 assieme ad alcuni leds usati per simulare le rifrazioni sull’acqua delle lampade HQi, nel complesso una ottima plafoniera, molto curata nel dettaglio e che penso mi piacerebbe molto 😉

La domenica la pista di atletica è sicuramente più piena di atleti, e devo dire di aver visto diversi acquariofili intenti a guardare le evoluzioni di alcune atlete piuttosto che intenti a seguire le varie relazioni.

Si comincia… ad aprire le danze ancora una volta Elos che presenta al pubblico di Reef Italia la relazione sulla luce già vista e presentata anche su questo sito: La luce in natura comparazione con la luce in acquario.


si ascoltano con attenzione concetti riportati in maniera nuova rispetto a quanto si usa di solito…

Il fabbisogno energetico dei coralli, un concetto nuovo e sviluppato in maniera pressoché esaustiva.

L’interesse degli acquariofili si può condensare in questa riuscitissima immagine.

Il punto di saturazione…

Uno degli esempi che hanno creato del panico… in effetti non è stato semplice capire cosa intendesse dire quel grafico, perlomeno per chi non lo aveva mai visto… per chiarimenti sono qua 🙂

Elos finisce la sua parte, ed ancora una volta dobbiamo dire grazie per aver agito come sponsor della manifestazione ed averci permesso di ascoltare dal vivo, e di interagire, con uno dei personaggi di spicco dell’acquariofilia mondiale, Anthony Calfo, che si prepara ad entrare in campo.

La prima conferenza di Calfo si articola sulle tecniche di “coral propagation”, tanto care a noi acquariofili di barriera. Uno dei momenti sicuramente più divertenti è stato quando Anthony interrogando la platea ci ha fatto vedere come massimizzare la taleazione di una acropora nobilis. Tutti noi avremmo “appiccicato” la nostra piccola taleina da 8 cm in verticale sulla classica roccetta… mentre Anthony in una escalation di esempi ci ha portato dapprima a consigliarci di posarla in maniera orizzontale (circa 8 punte di crescita in luogo dell’unica punta se posta in verticale), poi di tagliarle in due in senso verticale e di appoggiare le due parti con il tessuto verso le lampade (almeno 16 punte), fino a consigliarci di affettarla a rondelle come fosse un salame per ottenere la massima propagazione nel minor tempo possibile.

Incredibile!


La sua relazione ha anche posto l’accento sull’importanza che una buona tecnica di coral propagation avrebbe sul benessere dei coralli marini, ove ci fosse una maggior disponibilità sul mercato interno di coralli taleati si andrebbe sicuramente a diminuire l’approvvigionamento selvatico.

Federico Franzone di schiena che parla con Antonio D’Abrosca, deux ex machina della manifestazione e di Reef Italia

The Big Three… Massimo Carcione, Antonio D’Abrosca e Federico Franzone. Ragazzi ancora grazie della opportunità che ci avete regalato, di vederci, di conoscerci, di stare assieme e di poter parlare per ben due giorni del nostro hobby preferito, l’acquariologia.

La mattinata prosegue con la splendida relazione di Roberto Ferri “I problemi causati da un eccesso di riduzione di alcune sostanze molto importanti in acquario”, relazione che ho videoregistrato per intero e che presto caricherò su youtube. Ancora grazie a Roberto per la delicatezza ed importanza dei temi trattati, con la semplicità che lo contraddistingue.

Pausa pranzo…

Si torna in aula per la prima relazione del pomeriggio da parte di Anthony, che sarà anche aimhé l’ultima relazione che noi del MagnaRomagna ascolteremo per via dei tempi stretti per poter tornare a casa in tempi decenti.

Anche questa relazione l’ho videoregistrata e sarà presto disponibile su youtube.

Le due giornate sono concluse, rimane la voglia di incontrarsi nuovamente, di confrontare le nostre esperienze e di riuscire presto a condividere quanto appreso in questi momenti. Probabilmente siamo rimasti quasi tutti sulle nostre opinioni personali, ma sicuramente la possibilità di interloquire con un personaggio di spicco dell’acquariofilia marina ci ha arricchiti tutti, e ci ha donato un punto di vista diverso a quello a cui noi tutti siamo abituati.

Un ringraziamento doveroso va quindi in prima persona allo staff di Reef Italia che si è dimostrato all’altezza della situazione, gestendo con competenza tecnica una manifestazione di questo tipo, agli acquariofili tutti che sono intervenuti, sia che fossero di sponda Acquaportal che di sponda ReefItalia, ad Anthony Calfo che ha accettato l’invito di venire fra di noi e che si è dimostrato una persona simpatica ed affabile, e per finire agli sponsor che hanno reso possibile questa manifestazione.

Grazie Ragazzi.

PS. ho creato un dvd con le due relazioni registrate e con lo slideshow delle foto che sono presenti in questo articolo, se qualcuno fosse interessato ad averlo mi contatti pure.


6 commenti on Reportage Raduno ReefItalia a Formia – Reportage Formia

  1. riccardo c.

    complimenti dany, sei sempre the best !
    mi dispiace di non essere riuscito a pertecipare all’evento.
    Spero di partecipare ad un prossimo incontro del genere.
    A proposito a quando il prossimo Magna Romagna ?

  2. Pingback: Elos Open Day II: Il Reportage : DaniReef

  3. Pingback: The second Elos Open Day: The Reportage : DaniReef

  4. Pingback: VI Raduno Nazionale ReefItalia il 9 e 10 aprile a Formia – Meeting in Formia, 9-10 April, 2011 : DaniReef

  5. Pingback: Elos Open Day | Reef Italia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.