ARTICOLI

Aqamai LRM – il test sulla nuova plafoniera italiana


Aqamai LRM - il test sulla nuova plafoniera italianaEra da tempo che eravamo curiosi di conoscere le prestazioni della nuovissima plafoniera italiana Aqamai LRM, e devo dire che la piccola plafoniera italiana ci ha davvero colpito, almeno sulla base dei dati strumentali.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

La plafoniera è davvero sottile, ed a noi è giunta in livrea nera con una fascia bianca che la circonda. Una scelta di colore inconsueta per una plafoniera. Plafoniera che segue il trend delle plafoniere americane e che quindi si presenta con un doppio cluster di potenza.

Caratteristiche Tecniche Aqamai LRM

I led sono di 8 colorazioni diverse e suddivise in 6 canali. In totale parliamo di 15 led per cluster. Particolarmente interessanti i led “cool white” che sono 6 Nichia NVSW219C da CRI > 70 e 180 lumen/watt, un valore estremamente elevato.

Completano i led una coppia di led UV della SemiLEDs da 405 nm, 4 Indigo sempre SemiLEDs da 415 nm, 6 Royal Blue ancora della Nichia NCSC219BT (particolarmente belli devo dire), 6 Blue Nichia NCSB219BT, 2 Green Nichia NCSG219BT, 2 Red-A Nichia NCSR219BT e per finire 2 Red-B OSRAM Oslon SSL.

  • Potenza: 100 w
  • Dimensioni: 36x16x2(h) cm
  • Prezzo di vendita: 465 euro iva compresa

Purtroppo nella confezione è disponibile solo il sistema di aggancio al soffitto e non un sistema di appoggio a bordo vasca. Scelta per altro comune alla maggior parte dei costruttori.

Aqamai LRM - il cluster centrale

Costruzione

La Aqamai LRM è costruita molto bene. Il design è stato costruito per avere una plafoniera estremamente sottile, solo 2 cm, per cui viene offerta con raffreddamento attivo lasciato ad una coppia di ventoline. La distribuzione della luce è invece affidata ad una coppia di cluster, come abbiamo detto, rendendo questa piccola plafoniera simile alle impostazioni delle americane Radion ed AquaIllumination.

Aqamai LRM - la scocca superiore

 

La plafoniera si può comandare utilizzando una applicazione wireless da scaricare su un dispositivo Apple od Android. Non c’è bisogno di altro, si collega la spina e lei creerà la propria rete wifi a cui collegarsi. Sicuramente una scelta comoda ma che penalizza quei pochi che non hanno questi due sistemi. In ogni caso l’applicazione funziona molto bene ed è estremamente semplice da utilizzare.

Aqamai LRM - i canali al 100%

Qui sopra vedete il comando manuale come appare su un iPad, dove i due slider laterali rappresentano la potenza erogata, ed i due selettori circolari invece la gradazione di colore. In futuro faremo un articolo di approfondimento sulla gestione dell’applicazione e su come impostare la plafoniera. Ora vediamo nella prossima pagina le nostre rilevazioni.

Tutti i valori rilevati sulla Aqamai LRM a pagina due


1 commento on Aqamai LRM – il test sulla nuova plafoniera italiana

  1. Riccardo

    Beh Danilo.. direi che questa può essere un’ottima plafoniera per chi gestisce un nanoreef dedicato a sps, con un prezzo decisamente inferiore rispetto ai competitors….

Rispondi