PESCI

Pesci pagliaccio Amphiprion ocellaris o percula? La guida per riconoscerli


Pesce pagliaccio Amphiprion ocellaris

Non è facile contare le spine sulla pinna di un Amphiprion ocellaris.

Vi siete mai chiesti se il vostro pesce pagliaccio sia un Amphiprion ocellaris oppure un Amphiprion percula?

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Queste due specie di pesci infatti sono davvero simili. Tanto che in inglese li chiamano True Percula Clownfish e False Percula Clownfish, ossia il “vero pesce pagliaccio percula” e il “falso pesce pagliaccio percula”.

Il problema nel riconoscerli è che non esiste un metodo visivo univoco.

Per prima cosa si possono contare le spine nella pinna dorsale, operazione non molto facile, ma, ammettendo di aver contato correttamente, questo metodo ci dà la sicurezza solo in alcuni casi. Infatti se le spine sono 9 è sicuramente un percula. Se sono 11 è sicuramente un ocellaris. Ma se sono 10 potrebbero essere tutti e due, anche se gli ocellaris con 10 spine sono rari, e quindi tendenzialmente sono tutti percula.

Gli altri due metodi visivi riguardano la parte nera del pesce. Entrambe le specie infatti hanno delle striature nere fra il bianco e l’arancione. Quelle dell’ocellaris sono quasi invisibili in certi punti. Quelle del percula invece sono abbastanza spesse. Purtroppo se avete una delle colorazioni stravaganti di questo pesce questo metodo risulta ancora più inesatto.

Il terzo e ultimo punto che può aiutarvi a distinguere fra i due Amphiprion è l’occhio: l’ocellaris ha il contorno della pupilla molto più nero, il percula invece lo ha più arancione.

Non esistono invece differenze di comportamento che possano aiutarvi a distinguere questi due pesci, e nemmeno di habitat.

Pesce pagliaccio Amphiprion ocellaris in Entacmaea quadricolor

Pesce pagliaccio Amphiprion ocellaris in simbiosi con un Entacmaea quadricolor

Ricapitolando: un Amphiprion percula ha solitamente 10 spine dorsali, grosse strisce nere e il contorno dell’occhio tendenzialmente arancione. L’Amphiprion ocellaris invece ha solitamente 11 spine dorsali, strisce nere sottili e in alcuni punti quasi invisibili ed il contorno dell’occhio nero.

Per rendere tutto più difficile potreste avere un ibrido: gli Amphiprion ocellaris e percula si possono infatti accoppiare fra loro!

[fonti: http://www.fishbase.org/summary/6509, http://www.fishbase.org/summary/Amphiprion-percula.html, http://www.ocellarisclownfish.com/difference-between-ocellaris-and-percula-clownfish/]

E voi cosa avete nel vostro acquario? Riuscite a riconoscerli? Aspettiamo i vostri commenti.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.