NEWS

Acquario biotopo: conosciamolo assieme e vediamo come allestirlo


Acquario biotopo: conosciamolo assieme e vediamo come allestirlo

L’acquario biotopo ha un fascino particolare soprattutto negli acquariofili dolci che hanno una certa esperienza e nelle cui case gli acquari non sono mai mancati.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Oggi voglio parlarvi proprio di questo genere di acquari che secondo il mio parere personale sono l’obbiettivo a cui deve ambire l’acquariofilo per raggiungere il nirvana acquariofilo

C’è una considerazione da fare quando si parla di acquari biotopo ovvero che per realizzare una vasca di questo genere bisogna avere una certa esperienza, soprattutto negli allestimenti blackwater, aqua negra o acque scure che dir si voglia. Infatti in questi allestimenti che sono i più estremi nella categoria biotopo è necessario spingersi a determinati valori d’acqua che il neofita non sarebbe in grado di gestire. 

Parliamo di valori di durezze prossimi allo zero o allo zero preciso, con il pH che scenderà a livelli di 3-4. 

In questo tipo di allestimenti avremo una presenza di batteri prossima allo zero, solo alcuni ceppi di batteri riescono a sopravvivere a condizioni di questo genere. Inoltre l’acqua sarà ricca di tannini che avranno una funzione benefica nella salute dei pesci in maniera particolare per le loro mucose. 

Cosa sono le Black water?

Le black water non sono altro che le acque scure , che caratterizzano quei fiumi che sono ricchi di tannini e di materiale organico. 

L’acqua viene scurita da: foglie, tronchi, rami , terra. Per realizzare questo tipo di acqua avremo quindi bisogno di legni, foglie di catappa, quercia, castagno oltre alla torba che rilascino tannini in abbondanza nell’acqua. Questo tipi di allestimenti sono particolarmente consigliati a chi si voglia cimentare nel mantenere nella propria vasca pesci di cattura o anche semplicemente pesci nati in allevamenti come ciclidi nani o anabantidi. 

Non avete idea di come le livree dei vostri pesci possano diventare nettamente più belle se terreste questi pesci in questo tipo di allestimento. Vedo spesso su internet persone che acquistano pesci di cattura e poi inserirli in acquari che non sono il luogo consono per ospitare tsli pesci. Giusto per fare un esempio parlo di pesci come: Symphysodon discus (qui il nostro approfondimento) o Pterophyllum altum (qui il nostro approfondimento). 

Queste specie che ho appena citato sono per esempio dei pesci ideali da ospitare un acquario blackwater. Un ulteriore specie che posso citarvi che vi regalerà delle livree spettacolari in acquario blackwater è il Paracheirodon axelrodi, questo pesce è conosciuto in italiano come cardinale; se volete potete consultare l’articolo che ho scritto su questo pesce sul nostro portale. 

Acquario biotopo acque chiare

Acquario biotopo: conosciamolo assieme e vediamo come allestirlo

Oltre agli allestimenti blackwater esistono anche altri tipi di acquario biotopo. Quello che vedete in foto è un simil-biotopo di acque chiare sudamericano. Questo potrebbe essere un tipo di biotopo che potrebbe ispirare l’acquariofilo a cimentarsi in un acquario non troppo estremo. 

Il consiglio che vi do è di utilizzare poche varietà di piante quando si vuole realizzare un acquario biotopo. Come potete vedere nell’ultima foto sono presenti nelle vasca solo 3 varietà di piante, infatti se si comincerà ad inserire troppe varietà di piante si andrà a perdere l’aspetto naturale della vasca.

Chiaramente esistono anche biotopi dove sono presenti una moltitudine di piante, per esempio se allestite un acquario che riproduca una palude asiatica piuttosto che un acquario che riproduca i torrenti dell’Oceania è necessario inserire molte piante.  

Conclusione

Voglio concludere l’articolo dicendovi che l’acquario biotopo se realizzato in maniera ottimale risulta essere il tipo di acquario migliore per la salute dei vostri pesci.