NEWS

Novità Aqua Go: modulo wifi, redox e nuovo firmware 1.20


Graditissimo aggiornamento per il sistema Aqua Go, che non solo porta in dote un nuovo aggiornamento firmware, l’1.20, ma soprattutto rilascia sul mercato anche il modulo wifi ed il modulo Redox.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Come sapete io sto usando Aqua Go da un po’ di tempo oramai, ed il sistema mi piace molto. E a breve, anzi brevissimo, speriamo di poter uscire con la recensione completa del sistema, è un po’ che ci stiamo lavorando e ci piacerebbe poterla ultimare prima delle feste natalizie. Il sistema, come sicuramente saprete, è estremamente personalizzabile e configurabile. Ogni tanto io ed i ragazzi del nostro forum abbiamo qualche impostazione che vorremmo implementare e lo comunichiamo, e al primo aggiornamento utile questi nostri desiderata vengono prontamente implementati. Un ottimo segnale per l’ottimo servizio clienti.

Da questo punto di vista era un po’ di tempo che aspettavamo il modulo wifi che finalmente è arrivato, assieme al modulo redox, un altro modulo che stavamo aspettando da tempo.

Il modulo wifi wifiGo

Il modulo wifi si chiama wifiGo e può essere collegato a qualsiasi sistema AquaGo.

Il modulo wifi consente la connessione con il cloud del nostro sistema in modo che da qualsiasi parte del mondo potremo vedere il nostro sistema aqua go. Il costo sarà di 149 euro, mentre oggi viene offerto in sconto a 129 euro. Il mio è già in viaggio, e non vedo l’ora di metterci le mani sopra.

Compreso nell’acquisto ci saranno 3 mesi di abbonamento di accesso premium per tutti. Vi spiego come funziona il meccanismo. Aqua Go viene collegato ad un server cloud che poi rilancia verso di noi la possibilità di vedere o fare determinate cose, questo lo decide un abbonamento che è stato suddiviso in tre tipologie:

  • Abbonamento Base: è gratuito e consente la sola visualizzazione dello stato di sensori ed utenze;
  • Abbonamento Premium: costa 19 euro all’anno e consente, ovviamente, tutte le operazioni del base ma ha anche la possibilità di intervenire sulle utenze mediante attivazione, disattivazione, spegnimento forzato o riaccensione;
  • Abbonamento Deluxe: costa 24,9 euro all’anno, ma è possibile anche usufruirne tramite un pagamento mensile di 3 euro. Consente ovviamente tutte le operazioni del modulo premium ma aggiunge la possibilità di includere/escludere i sensori di livello/allagamento/black out. Inoltre offre la memorizzazione storica di tutti i valori dell’acquario (sensori di ogni tipo ed utenze) fino a un anno con visualizzazione grafica.

Certo avremmo preferito avere tutto… senza dover pagare altro, ma d’altronde lo spazio su web si paga, ed effettivamente lo storico con dati di ogni momento dell’acquario può essere davvero invasivo. In ogni caso credo che già il servizio base possa essere quello che serva al 90% degli utenti, anche perché poi le varie attivazioni e disattivazioni si possono comunque fare tramite sms. Io, che amo i grafici, non potrò esimermi dal sottoscrivere l’abbonamento deluxe.

Il modulo Redox

Il modulo redox, per ora, è una porta su una unità di potenza. Per cui è necessario aggiungere una nuova unità di potenza al nostro sistema con questo modulo al suo interno. Speriamo che in futuro sia possibile acquistare il modulo redox stand alone senza unità di potenza. Io ad esempio ho già due unità di potenza e non saprei cosa farmene di una terza. Però il lato positivo è che ora le unità di potenza con redox sono in forte sconto, 169 euro invece di 199 per l’unità con 4 prese bipasso, e 199 invece di 229 per quella con 4 prese bipasso e 2 prese Schuko. La sonda redox invece non è compresa, ma potete usarne una che avete già in casa o comprarla altrove.

L’aggiornamento firmware 1.20

Vediamo in dettaglio cosa contenga questo aggiornamento firmware, con nuove funzioni e nuove aggiunte oltre alla correzione di qualche piccolo bugs.

wifi

  • Schermata di selezione rete wifi;
  • Memorizzazione delle password di fino a 8 reti wifi;
  • Schermata di impostazione server e accesso al cloud;
  • Segnalazione campo WIFI e stato connessione sulla header bar.

Nuove funzioni

  • Possibilità di escludere i sensori di livello, black out e allagamento. Consente un intervento di emergenza (anche da remoto, sia via SMS che via wifiGo) in caso di problemi di segnalazione da parte di un sensore che causano allarmi o malfunzionamenti del sistema;
  • Possibilità di escludere i sensori durante le procedure di cambio acqua/feeding;
  • Gestione della nuova unità di sensoristica e potenza dotata di sensore redOx (cod. EXC05).

minor bugs:

  • Corretti alcuni problemi di visualizzazione sui titoli delle finestre nelle schermate di regolazione.

Procedere all’aggiornamento è piuttosto semplice, è sufficiente andare alla pagina download e scaricare due cose, il programma di aggiornamento vero e proprio chiamato updater, e l’aggiornamento firmware 1.20. Poi nel proprio computer, dopo aver collegato il cavo al controller, si lancia l’updater, e si va a caricare il firmware. Il tutto molto semplicemente.