REPORTAGE

Interzoo 2016: Lo stand CaribSea con le nuove bellissime rocce quasi sintetiche


2016_05 Interzoo Norimberga carib sea 624Lo stand CaribSea era, come da tradizione, assieme allo stand Ecotech Marine di cui vi abbiamo parlato ieri.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

LifeRock(TM)

Quest’anno lo stand CaribSea ci ha incuriosito molto grazie alla proposte di rocce aragonitiche con una forma molto molto interessante. Come sapete io ho avuto un enorme problema con i dinoflagellati, da cui mi pare di essermi liberato solo di recente, per cui il nuovo acquario dovrebbe nascere con rocce sintetiche o simili. Nel mio caso in realtà userò le rocce che ho già in acquario, che dopo tutti i trattamenti che hanno avuto sono sicuramente sterili, anzi attualmente hanno un bel ciuffo di capelli verdi su di esse. Ma se non avessi già le mie rocce sicuramente penserei a rocce sintetiche, e queste rocce CaribSea sono estremamente interessanti.

Le rocce sono fatte in aragonite, senza cemento e senza nessun trattamento su di esse. Per migliorare l’attecchimento batterico, e per dare ai batteri un substrato perfetto, la macro e microporosità è stata creata con spore di batteri, e questo, suggeriscono da CaribSea, crea un substrato dalle incredibili proprietà, praticamente il meglio in assoluto.

Visto come sono state create, le rocce sono assolutamente inermi per pesci ed invertebrati, ai quali non possono quindi arrecare danni in nessun modo. Infine CaribSea sottolinea il fatto che usare le rocce “sintetiche” è un passo avanti per la sostenibilità ambientale che non ha bisogno di essere depauperata continuamente di rocce vive.

2016_05 Interzoo Norimberga carib sea 625

Le nuove LifeRock(TM) di CaribSea, qui in forma di ramo

CaribSea le ha chiamate LifeRock(TM) ed ha registrato il marchio. Le rocce sono vendute in due confezioni da 20 o 40 libbre, ovvero da 9 o 18 kg, ad un prezzo indicativo di 99 e 150 euro rispettivamente. Rendendo ovviamente il pacco da 18 kg molto più conveniente, 8,30 euro al kg contro 11. Le rocce, come potete vedere anche dalle nostre due fotografie si dividono in originali, come quelle della prima foto, shelf ovvero a mensola, di forma regolare e di cui non abbiamo foto ma che servono per impilare la crociata e per finire in rami come quelle dell’ultima foto.

CoralUP & CoralUP B

CaribSea ha poi presentato una nuova linea di integratori bicomponente per acquari marini, la serie CoralUp e CoralUp B.

2016_05 Interzoo Norimberga carib sea 626

Come sappiamo gli additivi bicomponente permettono di gestire un acquario marino in maniera semplice, anche se un po’ costosa, soprattutto per acquari più grandi. CaribSea ha così creato CoralUp, una ricetta specifica che include ioni di stronzio e magnesio oltre a cristalli di aragonite, tutto specificamente studiato per la calcificazione dei coralli duri. A questo si aggiunge CoralUp B che invece fornisce la parte carbonica (Kh) e la stabilizzazione del pH. Data l’estrema concentrazione di CoralUp le dosi non sono più uguali per i due componenti, come siamo solitamente abituati, ma CoralUp B deve essere normalmente dosato in quantità doppie.

CaribSea ha dichiarato che questo innovativo metodo di somministrazione ha bisogno di un dosaggio ridotto ad un terzo rispetto ad altri prodotti sul mercato, con prestazioni nettamente superiori grazie all’approccio che ha aggiunto anche la parte ionica. CoralUp è disponibile, per ora, in flaconi da 12, 24 e 48 cl. Mentre CoralUP B che necessità di una maggiore quantità di prodotto, in flaconi da 24, 48 e 96 cl.

RhyzoMat, AquaBiotic Botanical ed Instant Amazon

2016_05 Interzoo Norimberga carib sea 621

Per gli amici del’acquario dolce CaribSea ha presentato anche RhyzoMat, un tappetino in fibra naturale da utilizzare come substrato. In pratica le piante arriveranno con il proprio apparato radicale sul RhyzoMat ed attecchiranno in maniera ferma, senza la possibilità che vengano scalzate dai pesci o dalla nostra maturazione in acquario. AquaBiotic Botanical invece è un estratto di paglia d’orzo utile per ridurre in maniera naturale i nutrienti tramite batteri ed enzimi in un approccio eco-sistemico, come lo chiama CaribSea.

2016_05 Interzoo Norimberga carib sea 622

Instant Amazon invece crea un biotopo in tutto e per tutto simile a quelli che si trovano nella foresta amazzonica. Basato sul tannino naturale è in grado di ricreare le acque scure del bacino dell’Orinoco, della giungla profonda amazzonica, del fiume Congo e dei sui affluenti come l’Oubangui, il subcontinente indiano, Indonesia, Borneo, etc. Instant Amazon è quindi perfetto per ricreare l’habitat ideale per pesci quali discus, betta, corydoras, scalari, gouramis, arowana, barbi, e gamberetti di acqua dolce.

2016_05 Interzoo Norimberga carib sea 623

Per finire non ho potuto fare a meno di fotografare una “vera” foglia della jungla.

Il distributore italiano del marchio CaribSea in Italia è ReefLine a cui vi rimandiamo per ogni eventuale domanda e per richiedere la disponibilità dei vari prodotti in Italia. Per approfondire la conoscenza invece di tutti i prodotti CaribSea vi indirizziamo alla loro home page e vi invitiamo a leggere anche il nostro Editoriale sulla fiera per conoscere il nostro punto di vista sull’Interzoo e per approfondire la conoscenza su tutti gli altri stand visitati e di cui abbiamo pubblicato un articolo fino ad oggi:

Home Page ReefLine

Home Page CaribSea

Editoriale Interzoo di Norimberga 2016