NEWS

Passare da HQi a Led… la mia vasca a disposizione per un test approfondito


Come molti di voi sapranno sono sempre stato scettico sull’utilizzo del Led in acquariofilia marina, per tutta una serie di motivi che andrò ad elencare nel seguito dell’articolo, però è innegabile che oggi i led siano una realtà importante anche per l’acquariofilia. Parlando con uno dei tanti produttori, che in questo momento preferisco non nominare, abbiamo deciso di effettuare un test approfondito sulla mia stessa vasca. Ci siamo dati almeno 8-9 mesi per valutare la bontà della loro plafoniera a led, e per valutare la bontà dei led come discorso generale. Riteniamo che 9 mesi siano sufficienti per poter avere delle conclusioni affidabili.

Questa sopra è la mia vasca illuminata solo dai led blu della mia precedente plafoniera. La Elos E-Power con E-lite a led blu. Non nascondo che adoro questo colore in acquario.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Esponiamo i fatti:

La plafoniera precedente era una Elos E-Power con E-lite blu a led. Per una potenza totale di 500 watt di HQi e circa 65 di Led.

La vasca è la mia, e come potete vedere è davvero piena di coralli SPS, tanto da meritarsi l’appellativo di “welcome to the jungle“. In verità proviene da un periodo non troppo felice perché non sono riuscito a dedicarci troppo tempo e perché lo schiumatoio che ho provato qualche mese fa ha lasciato diversi problemucci da risolvere. Ora con uno schiumatoio tutto nuovo, che come sapete è l’LG850 monopompa, le cose si stanno risollevando, ma grazie anche ai miei circa 40 pesci, c’è sempre molto da lavorare.

La vasca è impostata per una temperatura minima di 22,7 gradi per abbassare i costi elettrici relativi al riscaldamento dell’acquario, è il secondo anno che uso una temperatura così bassa, senza problemi agli animali.

Per fare una comparazione prima-dopo, ho fissato la macchina fotografica sul cavalletto, ho impostato in manuale la corretta esposizione sulla vasca illuminata con le HQi, ho calibrato il bilanciamento del bianco tramite una scala di riferimento con grigio medio al 18%, per cui nel vostro monitor la fotografia potrebbe apparire eccessivamente tendente al caldo. In verità dal vivo la colorazione appare molto più bianca.


Acquario fotografato con Elos E-Power HQi da 250 watt con Manta ed E-Lite

Con le stesse impostazioni ho poi fatto la seguente fotografia dopo aver installato la plafoniera a led. Quindi tutte le differenze sono relative alla fotografia precedente. Quello che dovete guardare soprattutto è la differenza di luminosità, ed il cambiamento di temperatura colore, visto che la foto ha il medesimo bilanciamento del bianco.


Acquario fotografato con plafoniera totalmente a Led

Come potete vedere la differenza di luminosità è evidente, dal punto di vista fotografico c’è quasi il doppio della luminosità, ovvero uno stop pieno di differenza. La luce è ovviamente molto più diffusa, quasi come fosse una batteria di T5, quindi con meno contrasto, come risulta evidente dalle fotografie. Infine il consumo elettrico è meno della metà. Da notare che mentre l’HQi era tenuta a circa 22 cm dal livello dell’acqua in acquario, la plafoniera a led è tenuta provvisoriamente a circa 35 cm. Purtroppo manca il riverbero proprio delle lampade agli alogenuri metallici, anche se per qualcuno questo è un notevole bonus, ma per me non lo è.

Ho misurato il livello di Lumen e Par con il sistema Seneye, e avendo misurato anche il valore con la plafoniera a led mi riservo di pubblicare tutti i dati molto più avanti durante il prosieguo del test.

Componendo le due foto la differenza risulta ancora più abissale, a sinistra la plafoniera HQi, a destra la plafoniera a Led.

Le mie perplessità vertono soprattutto sui costi di acquisto e di gestione, sulla differenza di temperatura in acquario fra una plafoniera a led ed una plafoniera HQi, e sulla minore energia che ho sempre pensato che le plafoniere a Led avessero rispetto alle plafoniere HQi e in misura minore T5.

Quali sono quindi le domande a cui devo cercare di rispondere?

1) La tecnologia a Led è sufficientemente matura da soppiantare le HQi (ed i T5)?

2) I costi di acquisto e gestione di una plafoniera a led sono comparabili, inferiori o superiori rispetto ad una plafoniera di analogo “risultato” in acquario ma con tecnologia differente?

3) I valori misurati di consumo e luminosità saranno costanti nel tempo?

In base alle risposte che otterrò dalla vasca, in base alle mie misurazioni che metterò a disposizione di tutti, scriverò le mie conclusioni.

Avete domande da fare? Curiosità? Sono a vostra disposizione anche per modificare il test che ho in mente di fare.


29 commenti on Passare da HQi a Led… la mia vasca a disposizione per un test approfondito

  1. dascoli076

    All’inizio dell’anno sono passato dai T5 (8 x 54 watt) alla
    PLAFONIERA SLIDE&led della CEAB
    composta da:
    8 ALJX2600 (1X30W – 15.000° K)
    6 ALJ700B (2X5W blu)
    1 ALJ300B (1X3W blu notturno)
    con la Tower&Led

    la differenza di illuminazione è abissale ! per ora ho programmato l’intensità all’ 80 %

  2. marco

    Ciao Danilo
    Ottimo articolo.
    Dalle tue foto senza dubbio l’hqi fa risaltare i colori dei coralli molto più naturali rispetto ai led dove sembrano essere sotto un faro.
    Per quanto riguarda il riverbero..? Io ho una plafo artigianale a led, ed ho sempre sostenuto di avere un buon riverbero rispetto alle t5. Che mi dici??
    Marco

    • Ciao Marco. Bhè si, con i Led devo cambiare le impostazioni della macchina fotografica, alla fine la resa della luminosità deve essere uguale. Se poi bilancio il bianco sotto i led ottengo pari pari i colori delle HQi.
      Il riverbero purtroppo non c’è anche se è vero che la plafoniera è circa ad ancora 35 cm di distanza dall’acqua, vedremo se abbassandola migliorerà qualcosa.

      Danilo

  3. Jonathan

    Ciao Danilo! Interessante la comparazione delle due foto di metà vasca!! Io sono curioso di chiederti se hai già notato qualcosa in termini ti temperatura in vasca,dato il periodo invernale… sembra che queste plafo non scaldino affatto.. si accendono spesso i riscaldatori? Buon lavoro

  4. Mario

    Ciao Danilo,
    Complimenti per questo ed i tanti articoli veramente interessanti che scrivi!
    Io ho una vertex illumina e per ora mi trovo bene.
    Mi piacerebbe avere un consiglio da te su come settare e con che intensità il ciclo della giornata.
    Vorrei aggiungere anche il modulo multicolor… Secondo te puo’ essere utile? Come lo integreresti ai tre colori principali?
    Grazie mille!

    • Ciao Mario, grazie del commento e dei complimenti.

      Io non ho provato sulla mia vasca la Vertex, quindi i miei commenti li devi prendere come un appassionato che conosce solo parzialmente quella plafoniera.
      Detto questo io, in ogni caso, cercherei di portare al massimo l’intensità, non ha senso avere una plafoniera e tenerla ad una frazione della sua potenza, in fondo ancora nulla arriva alla potenza del sole.
      Sempre secondo il mio limitato punto di vista ritengo il modulo multicolor molto bello, ma più adatto ai nostri occhi che al benessere dei coralli.

      Che ne pensi?

      Danilo

  5. mario

    quindi bello… ma inutile…
    potrebbe essere anche nocivo per i nostri animali?
    io credo che con il multicolor si possa “scaldare” la tipica luce led e quindi alleviare la grande differenza così evidente sulle tue foto. spero però di non fae danni o di stimolare la crescita di ospiti indesiderati.

    per quanto riguarda la potenza ho sentito dire che si possono “bruciare” i coralli se si usa luce troppo forte… dici che ciò è impossibile? quindi tu tenderesti ad utilizzare al massimo anche i blu?

    grazie mille!!
    Mario

    • Oddio, non posso dire inutile… potrebbe anche essere utilissimo, solo che non avendolo provato non posso assolutamente essere assolutista… nota il gioco di parole 🙂

      Considera che la differenza nelle mie foto è dovuta al fatto di non aver bilanciato il bianco nella seconda foto così da tenere identici i parametri di scatto. Nella realtà il nostro occhio compensa e la visione è molto meno blu. Te ne renderai conto quando pubblicherò altre foto non di comparazione, ma reali.

      Secondo me si possono bruciare i coralli se non vi sia adattamento… ma nel lungo periodo non credo vi siano problemi ad utilizzare tutta la potenza disponibile, se ciò non fosse vero vorrebbe dire che ho comprato una plafoniera troppo potente per la mia vasca, e che quindi avrei potuto spendere meno comprandone una meno potente da utilizzare però al massimo.

      Danilo

  6. Max

    Salve, scusate ma non ho capito. Dalla foto comparativa sembra migliore la luce HQI ma dai vostri commenti i led? Illuminatemi, grazie. Danilo complimenti e grazie per quello che fate. Ciao a tutti

  7. Ciao Max

    Dalle foto io direi il contrario, ovvero, questa soluzione di lampade a led sembra dare molta più luminosità di quella basata su HQi. Considerando ovviamente che le HQi erano comunque da cambiare, che il bilanciamento del bianco è stato fatto sulle HQi e non sui led, e considerando che in questa situazione, con questa lampada non c’é riverbero.

    In ogni caso non sono oggi in grado quella delle due sia qualitativamente migliore. Temo che saprò dare qualche indicazione non prima di qualche mese.

    Ma la prossima settimana uscirà un articolo di presentazione della plafoniera led.

    A presto e grazie del commento

    Danilo

  8. Pingback: Presentazione: Plafoniera Led Sicce AM-Serie 466 : Danireef – acquario marino, il portale con fotografie, guide e recensioni

  9. Anche io sono sempre stato scettico sui led, seguirò l’articolo con attenzione.

    Piuttosto un “consiglio”.
    Visto che la vasca fotografata con HQI sembra molto meglio (parlo di foto non di reale apparenza) perchè non fai 2 valutazioni.
    1 fare una foto comparativa bilanciando su HQI e con gli stessi parametri fotografare Led.
    2 fare l’operazione inversa, bilanciare su Led e con gli stessi parametri fotografare la vasca con HQI.
    So che comporta una perdita di tempo nel montaggio e smontaggio delle plafoniere, ma è diciamo per “parcondicio” 😀

    • Ciao Mickael! Piacere di risentirti.

      In effetti quello che dice avrebbe avuto un gran senso. Purtroppo per installare i led abbiamo dovuto letteralmente “smurare” la vecchia plafo, quindi la cosa è abbastanza difficoltosa, anche perché andrebbero poi installate delle lampadine nuove per fare la cosa. Però non è detto che non si riesca a gestire una cosa del genere.

      Grazie della grande idea!

      Danilo

  10. Marco

    Ehm, di fronte a un sito/blog così pieno e interessante…. io non posso che inchinarmi.
    davvero sembreranno parole banali ma è ciò che provo.

    Dunque ne approfitto, in questo interessante articoletto.
    Premettendo che io vengo dal dolce, allestimenti ADA, aquascape per intenderci, ora sto progettando di passare al marino (lo farò con calma, ma entro un anno parto).
    Volendo anche qualcosa di estetico, il mio problema è la luce, o meglio la scelta della plafoniera LED.
    LED perchè mi piacerebbe programmare tutto per bene, e anche perchè il risparmio energetico non mi è indifferente (23 anni studente non lavoratore, non è che posso far spendere un patrimonio di bolletta ai miei).

    vasca 80x40x50.
    Non vorrei essere limitato dalla luce, ma comunque punto a qualcosa di semplice inizialmente (ma qualche SPS esigente non lo escludo insomma), e anche una semplicità nel numero, nella diversificazione degli invertebrati che inserirò: ricordea, zoanthus, euphyllia quelli che mi interessano di più.
    Ma sicuramente poi, “crescendo” in esperienza, so già che proverò qualcosa di ben più esigente, sicuramente. Per questo non vorrei essere limitato.
    Stavo pensando a diversi tipi di plafoniere:
    -maxspect razor 420, 120W, ma solo 50cm di plafo
    -due maxspect razor nano 60W (totale 120W), coprirebbe meglio l’intera vasca (a frutto di una spesa di circa 100 euro di più rispetto alle altre che cito), almeno credo visto che sono per cubi da 40/50cm di lato.
    -opzione maxspect razor 160W, alcuni mi hanno detto che non costando molto, è forse l’ideale per non avere compromessi ma vorrei evitarla per il wattaggio abbastanza superiore, sono quasi 5 euro mensili in più…
    -bizeta horus, la 120W. che però comporta una spesa di 200-250 euro di più, ma è 80cm, e il produttore dice che non dovrei scendere a compromessi con le specie da inserire.

    Sinceramente voglio capire da qualcuno esperto, ecco perchè scrivo qui, a che compromessi andrei incontro mettendo DUE maxspect nano 60W anzichè quella unica da 160W? sarei così tanto limitato?
    ora rinunciare a qualcosa di molto molto esigente non è un problema, ma qualche sps più spinto è fattibile?

    grazie mille!

    e grazie per questo sito/blog, davvero bellissimo!

    attendo vostre cortesi risposte 🙂
    grazie ancora!

    • Ciao Marco, grazie per i complimenti.

      Io non conosco abbastanza bene le maxspect per consigliarti al meglio. A sentimento non credo che avrai particolari problemi ad inserire due nano al posto della maxspect, alla fine si tratta di 120 watt contro 160. Certo che, potendo, io inserirei due Radion, anche le G2 base, che danno sicuramente un’altra spinta rispetto alle soluzioni da te prospettate. Se poi, come sembra, volessi partire con animali semplici, potresti sempre partire con una sola Radion ed aggiungerne una seconda in futuro. Ma così anche con le Maxspect Nano.

      Saluti

      Danilo

      • Marco

        ah ok, effettivamente anche le radion non sarebbero male…
        effettivamente è un’ottima idea, magari partire con una e poi prendere la seconda!

        ho scritto sotto che avevo optato per la 160W, ma perchè non visualizzavo la risposta!
        allora sicuramente le radion (che comunque avevo prospettato, salvando diverse radion da diversi shop online, tra i preferiti). perchè sono così distratto? effettivamente prenderne una e all’occorrenza aggiungere una seconda, è effettivamente un’ottima idea!

    • Marco

      domanda inutile, prenderò la maxspect 160W perchè tanto se non ne ho necessità la programmo e la personalizzo come preferisco.

      intanto mi compro il tuo bel libro Danilo, e mi spolpo tutti tutti gli articoli del sito! 🙂

  11. Pollo1912

    Ciao dani innanzi tutto volevo farti i complimenti su tutto ciò che ci recensisci e su tutto ciò che con grande passione rispondi alle domande del forum… Io ho una sfiligoi genesis dimmerabile su un acquario da 300 lt mi trovo molto bene ma l ho impostata a modo mio ovvero partono i blu a salire fino ad un 30% poi partono i bianchi con un 30% in meno dei blu arrivano al 70% per un paio d ore dopodiché iniziano a scendere i bianchi e mi rimangono i blu al 100% nel giro di 4 ore i bianchi vanno q sparire rimanendo i blu al 40% dopodiché si accendono i rossi che nel giro di un oretta vanno a sparire insieme ai blu può essere una buona programmazione? I rossi servono o come ho letto nei vari forum aumentano solo le probabilità di proliferazione delle alghe? Premetto che sono neofita base e che la Plafo e ad un altezza di 20 cm dal pelo dell’acqua grazie

    • Ciao Pollo1912, grazie a te per i complimenti.
      Se sei un neofita, e ti piace la luce che fa la plafoniera con tutti i canali accesi procedi con una curva semplice, dimmeri tutto insieme da zero alla intensità che intendi adottare in un’ora, tieni per otto ore tutti i canali accesi, e poi dimmeri in uscita fino a zero. Semplice e di sicuro effetto, poi fra qualche mese al limite cominciamo a variare qualcosa.

  12. Pollo1912

    Grazie mille dany per il consiglio ora proverò a fare così e magari l ultima ora arrivare allo 0 ci aggiorniamo prossimamente grazie ancora e continua così!????

  13. Alessandro

    Ciao Dani,
    Bell’articolo complimenti!
    Ti chiedo un aiuto. Da circa 2 settimane sono passato da una plafoniera t5 da 324 W a 2 a led da totali 200 W circa. Inizialmente sono partito con percentuali più basse per fargli fare l’adattamento e dopo 1 settimana ho impostato tutto al massimo mettendo per esempio i bianchi al 90% nel picco della giornata.
    Da qualche giorno qualche sps (per il momento soprattutto Hystrix) si stanno sbiancando. L’unica cosa positiva che ho riscontrato sono i cianobatteri che stanno regredendo. Essendo tu un esperto riesci ad essermi d’aiuto?
    Grazie mille

    • Ciao Alessandro, non conoscendo la plafoniera che hai posso solo fare delle ipotesi. Bisogna vedere se sbiancano o schiariscono, se dalle punte o dalla base, ogni segnale è diverso e potrebbe portare a problematiche differenti.
      Per aiutarti meglio iscriviti al nostro forum forum.danireef.com riporta il tuo problema con dovizia di particolari e descrivi al meglio il tuo acquario, solo allora potremo cercare di aiutarti al meglio.

      Danilo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.