NEWS

Full View – un acquario con il vetro frontale inclinato


Il Fullview Aquarium presentato da Lifeguard Aquatics nel mockup in versione marina. Il vetro frontale è inclinato per una più agevole visione della vasca.

Il Fullview Aquarium presentato da Lifegard Aquatics nel mockup in versione marina. Il vetro frontale è inclinato per una più agevole visione della vasca

Quanto può attirare il pubblico un acquario che sia fuori dai normali schemi?

Questa deve essere stata la domanda che si è posta l’americana Lifegard Aquatics prima di progettare e mettere sul mercato quello che potrebbe essere una delle novità di quest’anno nel campo dell’acquariologia.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Full View Aquariums è la nuova serie di vasche di piccola dimensione realizzate e introdotte sul mercato dei minireef da questa ditta californiana di Cerritos (piccolo paesotto a metà strada tra Los Angeles e Anhaim).

Stiamo parlando di un prodotto che rompe davvero con la massa proponendo una visione innovativa della vasca che probabilmente non avete mai visto in passato.

Partiamo da un concetto che a molti acquariofili è ormai ben noto, ovvero la oggettiva difficoltà che si ha nel guardare le nostre vasche attraverso il vetro frontale. Quante volte abbiamo voluto fare una bella foto al nostro corallo preferito e ci siamo trovati spiazzati perché con tutte le nostre abilità, obiettivi e attrezzature varie non siamo riusciti a tirar fuori una foto che fosse decentemente messa a fuoco. Questo perché probabilmente l’angolazione con cui stavamo fotografando non ci permetteva di ottenere risultati soddisfacenti. Come noto la causa di tutto ciò è da ricercarsi nel fenomeno della rifrazione della luce che, attraverso il vetro (il quale ricordiamo ha una costante di densità diversa dall’aria), devia il proprio cammino in una maniera che varia a seconda della lunghezza d’onda (o frequenza se la consideriamo da questo punto di vista). Insomma per farla breve… o ci mettiamo con l’obiettivo in perfetto asse con il vetro oppure possiamo scordarci la foto perfetta. Non è un mistero che molti di noi preferiscano addirittura fotografare i coralli dall’alto a pompe ferme piuttosto che impazzire a cercare uno scatto impossibile dal vetro frontale.

E anche quando ci troviamo di fronte a una bella vasca ne apprezziamo a pieno i particolari solo se ci mettiamo a guardare diritti di fronte. Provate ad alzarvi in piedi vicino al vetro e a guardare dall’alto verso il basso i coralli che sono sul fondo… probabilmente i vostri bulbi oculari si incroceranno a metà strada causandovi qualche problema di equilibrio e se prolungate lo sforzo verosimilmente anche un bel mal di testa…

Il concetto dietro la produzione del Fullview Aquarium. L'inclinazione del vetro frontale diminuisce i problemi di rifrazione del vetro aumentando considerevolmente l'angolo di visione.

Il concetto dietro la produzione del Fullview Aquarium. L’inclinazione del vetro frontale diminuisce i problemi di rifrazione del vetro aumentando considerevolmente l’angolo di visione

Scherzi a parte, l’idea di Lifegard Aquatics è stata quella di inclinare il vetro frontale. In questo modo posizionando la vasca ad un’altezza media e considerando una persona di normale statura potremo tranquillamente guardare il contenuto stando in piedi ed eliminando in modo semplice e naturale tutti i problemi di cui sopra.

Ecco quindi che la linea Full View Aquariums si presenta con un colpo d’occhio sicuramente diverso da tutti i normali acquari. Come tutte le cose strane può piacere o meno, visto che non sono molte le persone abituate a vedere un acquario a sezione trapezoidale, ma sono sicuro che una volta fatta l’abitudine l’accorgimento potrebbe risultare anche gradevole.

Come detto sopra questa linea di acquari è studiata per coprire la fetta di mercato delle vasche mini. Nulla di enorme in realtà, ma l’idea potrebbe essere estesa in futuro (sebbene qualche limitazione potrebbe derivare dalla diversa ripartizione delle forze in gioco sui giunti siliconici quando si parli di vasche di una certa grandezza).

Sono presenti due versioni da 5 e 7 galloni (rispettivamente circa 19 e 26 litri), con dimensioni davvero contenute.

Il mockup in versione acqua dolce del Fullview Aquarium proposto da Lifegard Aquatics

La vasca può essere venduta allestita in due versioni configurabili in modo diverso:

La prima versione è quella con Back Filter. Qui il vano filtro è inserito posteriormente in uno scomparto di qualche centimetro ricavato all’interno del vetro.

 

La seconda versione è quella con Internal Power Filter. Qui al contrario, tutta la parte tecnica è lasciata a vista all’interno del vetro. In questo modo si mantiene più spazio complessivo a scapito però della pulizia del layout.

Due i tipi di configurazione possibili:

Nella versione Back Filter la configurazione BASIC è dotata di tutto il materiale filtrante inserito nel valo posteriore (spugne e bioballs), della pompa da 103GPH, dell’erogatore di CO2 / O2 integrato, e del controllo di livello dell’acqua. La configurazione COMPLETE comprende in aggiunta anche il riscaldatore da 100W, la piccola ma potente plafoniera LED (18W a 9000K, 2100LUX, 480Lumens), un magnete di pulizia, un termometro LED ed un retino con braccio telescopico.

Nella versione con Internal Power Filter invece, la configurazione BASIC comprende la sola vasca e il tappetino ammortizzante da mettere sotto. La configurazione COMPLETE al contrario porta in dotazione tutta la parte tecnica, con il filtro immerso a spugne e carbone attivo, dotato di pompa da 137GPH, la plafoniera LED, un riscaldatore da 100W, un magnete di pulizia, un termometro LED ed un retino con braccio telescopico.

Al momento sembrerebbe che la plafoniera in dotazione sia la stessa sia nella versione d’acqua dolce che in quella reef. Questo sembrerebbe confermato dalle specifiche tecniche delle plafoniere presenti sulla homepage, che riportano gli stessi tipi di led per l’una e l’altra. Una unica plafoniera denominata “Full Spectrum LED Light”, che garantisce una luce ideale per intensità e spettro sia per le piante acquatiche, sia per i coralli.

Su questo punto ci sentiamo di dissentire, in quanto sappiamo bene quanto diverse siano le esigenze delle due tipologie di vasche. E’ pur vero comunque che un sistema tutto integrato e di così piccole dimensioni deve necessariamente scendere a qualche compromesso pur di mantenere un prezzo al pubblico che resti sostenibile.

In definitiva l’idea di avere una vasca con il vetro frontale inclinato ci è piaciuta molto, sebbene (almeno per quanto riguarda me) farei davvero fatica ad abituarmi ad una forma così qualora la vasca fosse di una certa dimensione. Personalmente continuo a preferire le vasche classiche, e voi cosa ne pensate?

Sareste curiosi di vederne una in funzione?

Ad oggi non ci è dato sapere se e a quale prezzo queste piccole vasche saranno commercializzate in Europa e soprattutto in Italia. Purtroppo Lifegard Aquatics non era presente all’ultimo Interzoo di Norimberga, quindi non abbiamo al momento altri aggiornamenti. Naturalmente noi saremo pronti a parlarvene qualora dovessimo avere altre notizie a riguardo.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.