ARTICOLI

Il Metodo Triton conviene? Costi e risultati a confronto


I test sono consigliati ma non obbligatori, un utente può decidere di effettuarli anche ogni 3/6/12 mesi come preferisce, io mi attengo al metodo standard, poi eventuali variazioni sono del tutto personali ed avranno ripercussioni sui costi e magari anche sulle prestazioni.

panoramica lato

Nelle due conduzioni si devono anche considerare i costi fissi standard di un acquario marino come alimentazione pesci, luce, acqua di osmosi, alimentazione coralli, zeoliti eventuali resine e altro che in questo articolo non sto a quantificare in quanto in entrambe le due gestioni sono presenti, mi dilungherei e confonderei soltanto il discorso, preferisco soffermarmi più sugli aspetti prettamente differenti delle due gestioni, però potete leggere questo articolo che tratta espressamente dei costi di un acquario marino: i costi di un acquario marino di barriera.

panoramica centro

Nella precedente conduzione per avere un incremento di colorazione dei coralli dovevo aggiungere manualmente anche gli oligoelementi che il balling Matuta non reintegrava e nonostante i cambi quindicinali la vasca aveva bisogno di una integrazione supplementare.

Dosavo ogni giorno 5ml di K e B balance, comprando circa 3 barattoli da 500ml all’anno al costo di 46,62 euro spendevo la cifra di 279,72 euro annui.

Con Triton non ho questa necessità e i test lo confermano, penso che questa sia uno dei vantaggi più evidenti della gestione Triton, attraverso il balling Triton si riesce a reintegrare ogni elemento utile all’acquario senza dover agire noi dall’esterno al reintegro manuale dei singoli elementi, a parte sporadici casi come quello del Litio nella mia vasca a cui ho dovuto sopperire manualmente ad una carenza utilizzando per due volte il prodotto Triton al costo di 20,50 euro per un totale di 41 euro.

A sostenimento di questa tesi sto seguendo i test di un altro acquario marino che utilizza i prodotti Triton ma non utilizza il balling, affidandosi ancora al reattore di calcio, mensilmente stiamo riscontrando che, senza effettuare cambi, i test evidenziano una carenza di elementi per cui si è costretti a integrarli manualmente.

Prossimamente dedicherò parte di un articolo anche a questo test che sembra essere molto interessante.

acroporablu

La seconda differenza sostanziale tra il metodo Triton e un metodo classico di gestione sono i cambi d’acqua, Triton afferma che con il loro metodo non si devono fare cambi d’acqua perché è tutto reintegrato e bilanciato dal loro balling, io nel corso del mio test ho effettuato cambi d’acqua solamente per sistemare problematiche di valori e utilizzando solo il sale Triton pure (recensione).

Quindi nell’ipotesi di una gestione perfetta della vasca, senza problematiche gravi di valori si possono evitare i cambi d’acqua.

Nella precedente gestione cambiavo circa 40 litri di acqua ogni 15 giorni, per un totale di 960 litri annuali, utilizzando sempre e solo il sale Korallenzucht che costa mediamente 80 euro ogni 20kg. Per effettuare i cambi annuali compravo quindi circa 40kg di sale per un costo totale di 160 euro annuali.

millepore

Il costo a confronto

Siamo giunti alla conclusione di questo piccolo raffronto tra la conduzione Triton e la mia precedente conduzione, come logico che sia è un raffronto prettamente personale e non assoluto, ognuno di noi gestisce l’acquario a modo suo, utilizza prodotti più o meno di marca ed effettua integrazioni cambi secondo un loro personalissimo modo di gestire la vasca.

Mi è stato chiesto spesso quanto effettivamente questo metodo costasse e fare un raffronto tra nuova e vecchia gestione mi sembrava davvero doveroso:

Metodo Balling Matuta Metodo Triton
Costo Integrazioni Balling 87 euro  337,26 euro
Test Acquario ICP 430,80 euro
Integrazioni Mirate  279,72 euro
Cambio Acqua  160 euro
Integrazione spot (litio)  41 euro
 Totale 526,72 euro 768,06 euro

A queste due cifre vanno sommati gli altri costi fissi della vasca che sopra vi ho citato, ma vi consiglio di non farlo o comunque se doveste farlo sarebbe meglio non farlo vedere ai vostri famigliari oppure potreste rischiare di finire fuori casa voi ed il vostro acquario!!!

La differenza di prezzo è di 282,34 euro annui, circa 24 euro al mese di maggiore costo in caso di utilizzo del metodo Triton, questi sono dati prettamente matematici che discendono dal mio caso personale che vi ho illustrato.

Scegliendo magari di fare un numero inferiore di test ICP all’anno il costo del metodo potrebbe diminuire anche sensibilmente, così come non dovendo trovarsi nel caso di dover integrazioni mirate, d’altro canto scegliendo un sale meno costoso, facendo meno cambi d’acqua, o scegliendo una integrazione con oligoelementi differenti da quelli da me usati, la forbice del prezzo potrebbe ingrandirsi.

tenuis

Conclusioni

Quando si parla di cifre per me è tutto molto soggettivo, io metto davanti a tutto i risultati, la salute degli animali e la mia soddisfazione personale quando guardo il mio acquario marino, e tutto questo Triton me lo sta dando, anche se più passano i mesi e più vedo che a Triton manca quella sfumatura in più, quella spinta per ottenere risultati al livello delle riproduzioni batteriche in termini di colori degli SPS.

Pur non essendo però un metodo a riproduzione batterica se usato in una vasca che ha sotto controllo gli inquinanti permette di ottenere ottimi risultati senza essere borderline come in una vasca a riproduzione batterica.

Non so in questo momento se in futuro abbandonerò Triton come non è detto che lo terrò per sempre, ma ad oggi sono comunque soddisfatto di quello che Triton e la mia gestione mi stanno regalando.

Aspettiamo di leggere le vostre domande e le vostre curiosità nei commenti.