CORALLI

Come eliminare i Discosoma dal proprio acquario


discosoma_03

I Discosoma (o Actinodiscus), conosciuti anche come Coralli Fungo,  in acquario possono essere tremendamente infestanti, e la cosa è dannatamente fastidiosa se il vostro acquario marino è dedicato ai coralli duri a polipo piccolo.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Gli Actinodiscus infatti fanno parte dei coralli molli, e sono un tipo di corallo che può essere estremamente infestante in acquario.

Ovviamente questo succede solo ed esclusivamente con tutti quei discosoma brutti da vedere, piuttosto incolori, mentre non succede con i Discosoma blu e rossi che invece sopravvivono in un angolo e si riproducono con difficoltà.

A me è capitato, nel mio primo acquario marino, di essere letteralmente invaso dai Discosoma, ne avevo centinaia e centinaia, frutto evidentemente di una scelta sbagliata in fase di allestimento. Quando ancora non sapevo come gestire il mio acquario avevo comprato dei bellissimi coralli marroni (groan!) che mi piacevano tanto e che mi avevano detto fossero dei coralli estremamente facili da allevare.

Niente di più vero, i Discosoma sono infatti cresciuti e nel momento in cui ho cominciato ad allestire l’acquario in maniera corretta sono letteralmente esplosi invadendomi l’acquario.

discosoma_02

Qua sopra ad esempio potete vedere dei Discosoma striata che avevano invaso la roccia ove era cresciuta una Acropora nobilis, ora nella foto non si può vedere, ma i discosoma irritavano l’Acropora che cominciava a sbiancare dove veniva a contatto con gli Actinodiscus.

discosoma_e_xenia

Lo stesso problema non si ha quando a toccarsi sono coralli molli diversi, qua sopra potete vedere due coralli a loro modo infestanti e concorrenti, la Xenia ed i Discosoma.

Allora per estirpare i Discosoma utilizzavo delle pinze a becco curvo, come queste:

pinze_becco_curvo

In pratica utilizzavo il becco per cercare di prendere il piede del Discosoma, quello che è attaccato alle rocce per intenderci, e strappavo con forza e decisione. A volte andava bene e mi ritrovavo con l’Actinodiscus nella pinza altre volte lo strappavo con la conseguenza di vedermi crescere altri discosoma in giro per il mio acquario.

discosomi_rossi

Bellissimi Discosoma rossi, da non estirpare per nessun motivo

Per questo motivo diventa necessario capire come poterli estirpare, nel caso in cui qualcuno volesse farlo, a causa della loro eccezionale invadenza.

Il metodo più semplice per farlo è il seguente.

Si utilizza una lametta, od un paio di forbici molto ben affilate, e si recide il cappello del disco, che ovviamente si asporta. A questo punto sulla roccia sarà rimasto il solo gambo che dovrà essere BEN ricoperto da uno strato di colla bicomponente come quella utilizzata per attaccare i coralli.

discosoma_01

In questo modo il discosoma non può più crescere e morirà in breve tempo. La colla verrà poi ricoperta nel giro di qualche settimana dalle alghe coralline e quindi si confonderà con il substrato dell’acquario.

Synchiropus_splendidus_e_discosomi

In questa foto vediamo un Synchiropus splendidus (pesce mandarino) che nuota su un letto di Discosoma striata e spotted, fra gli Actinodiscus meno interessanti fra quelli che si possono allevare in acquario, a differenza ad esempio di quelli bellissimi rossi e blu.

Ovviamente, come detto in apertura, quello che è infestante per alcuni potrebbe essere altamente raccomandabile per altri, e quindi prendete questa guida come tale. Nel caso vi servisse estirparli, oggi sapete come fare.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.