ARTICOLI

6 commenti on L’incidenza del Riscaldatore nel costo di gestione di un acquario marino

    • Ciao Martino, grazie del commento.

      In effetti i riscaldatori tradizionali, per via del modo in cui sono costruiti dovrebbero avere tutti la medesima efficienza, forse quelli in titanio potrebbero essere leggermente più performanti. Grazie però dell’idea, ora penso a come svilupparla ed a come metterla in pratica.

      Danilo

  1. Pensando poi alle plafoniere a LED, che si stanno ormai affermando, secondo me non sarebbe assurda l’idea di trovare un modo per “portare” il calore dal dissipatore in acqua.
    Sappiamo che i LED scaldano molto SOPRA di loro e mandano poco calore SOTTO di loro, praticamente l’opposto delle HQI.
    Quindi d’inverno potremmo usare il calore per scaldare l’acqua, mentre d’estate deviarlo verso l’esterno, come avviene di default con le ventole poste su quasi tutte le plefoniere, sia in commercio che autocostruite.

    Se dovessi farmene una… cercherò sicuramente di realizzare qualcosa del genere 😉

  2. ludovico

    PER UTILIZZARE IL CALORE PRODOTTO DAI LED SAREBBE DA MONTARLI SU DEI PROFILATI IN ALLUMINIO A FORMA DI T ….I LEDI DA MONTARLI NELLA PARTE ALTA DELLA T E LA LINEA VERTICALE DELLA TI A FORMA DI QUADRATO RIVESTITO ALL’INTERNO DI GUAINA …ALL’INTERNO DI QUESTA CANALETTA FARCI PASSARE INTERNAMENTE L’ACQUA PROVENIENTE DALL’ACQUARIO TRAMITE UNA POMPETTA RACCORDATA A QUESTA CANALETTA TRAMITE DEGLI APPOSITI RACCORDI….LA POMPETTA POTERBBE ESSERE GESTITA DA UN CONTROLLOR CHE LA GESTIREBBE IN BASE ALLA TEMPERATURA DELLA VASCA….LO STESSO CONTROLLER GESTIREBBE LE VENTOLE CHE ENTREBBERO IN FUNZIONE SULLA BARRA PER RAFFREDDARLA QUANDO LA POMPETTA SAREBBE PERMA ….CHE NE DITE???

    • Sicuramente potrebbe funzionare. Però sarebbe esteticamente orribile nella maggior parte dei casi. E per me l’estetica della vasca è fondamentale. Però sicuramente l’idea potrebbe funzionare. Ci vorrebbe qualche grossa azienda attenta allo stile come Elos o Vertex che ci possano lavorare sopra.

      Grazie

      Danilo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.