VIAGGI

Marsa Alam – Abu Dabbab


Abu Dabbab è probabilmente la più bella baia di Marsa Alam, sul Mar Rosso, che da poco è diventata anche parco naturale protetto dal governo egiziano. Per questo è obbligatorio pagare una tassa per andare a visitare questa splendida laguna.

Abu Dabbab

Come potete vedere nella fotografia da satellite, che potete cliccare per andare su google maps, la laguna è enorme, con sabbia molto fina. Sulla destra sorge il complesso alberghiero Sol Y Mar di Abu Dabbab. Le barriere da visitare sono due, ai lati della laguna, entrambe con partenza da riva, la barriera di sinistra è quella più appetibile (o perlomeno così dicono le guide) ed è sicuramente la più bella di Marsa Alam, per quello che ho visto io.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Anche la laguna stessa è interessante, perché all’interno si trovano praticamente sempre le tartarughe verdi giganti (Chelonia Mydas) e con altissima probabilità il famoso Dugongo (Dugong dugon), mammifero marino molto famoso a causa dell’essere sulla soglia dell’estinzione. In verità nel periodo più caldo di agosto è difficile vederlo perché non sopporta troppo bene i turisti ed il caldo. Noi non l’abbiamo visto, ma è stato visto nella baia di Marsa Shoona il giorno dopo la nostra visita nella stessa baia. Peccato.

Abu Dabbab dista diversi chilometri dall’aeroporto di Marsa Alam, anche se è prima del centro abitato. Quindi per arrivarci dal nostro resort abbiamo impiegato una mezzoretta buona.

Il Deserto La stazione di servizio in mezzo al deserto Una oasi?
Telecomunicazioni nel deserto La strada per l’Aeroporto Spettacolare deserto

Ecco alcune splendide immagini di questo paradiso

Abu Dabbab

La riva di destra, con sullo sfondo il complesso turistico Sol Y Mar di Abu Dabbab

Abu Dabbab

La barriera, spettacolare della riva sinistra

Abu Dabbab

Il Sol Y Mar

Abu Dabbab

La spiaggia

Abu Dabbab

In questa laguna abbiamo fatto un totale di 3 immersioni suddivise su due giornate. La prima sulla barriera di sinistra e la seconda nella laguna alla ricerca delle tartarughe (trovate) e del Dugongo. La terza sempre sulla barriera di sinistra assieme alla Simo, per la sua prima immersione. Nella terza immersione è presente anche il profilo di immersione per farvi rendere conto di come ci si muove sott’acqua. Tutte le immersioni sono facilissime.

I dati della prima immersione:

Profondità massima: 22,2 metri

Temperatura minima: 28 gradi

Tempo di immersione: 53 minuti

Diving: SeaWorld

Guida: Bazooka

Come da abitudine cominciamo con le vestizioni…

Abu Dabbab

Il mitico Bazooka che sarà la nostra guida nelle prossime immersioni.

Abu Dabbab

Sempre Bazooka sorridente

Abu Dabbab

Lumaz si prepara…

Abu Dabbab

Bazooka e Lumaz

Abu Dabbab

Sempre Lumaz e Bazooka all’ingresso in acqua

E finalmente ci si immerge… i primi metri sono pieni di sospensione a causa del mare non troppo calmo e della moltitudine di persone che si trovano nella laguna a fare snorkeling ed immersione. Dopo i primi metri, e soprattutto quando si comincia ad andare sotto le cose migliorano esponenzialmente, ed è praticamente come immergersi da soli.

Abu Dabbab

Una stupenda Acropora gialla, impossibile non notarla e non fotografarla

Abu Dabbab

Ampiphrion Bicinctus ed anemone

Abu Dabbab

Ampiphrion bicinctus ed anemone

Abu Dabbab

Panorama mozzafiato

Abu Dabbab

Pesci e sub nello stesso ambiente…

Abu Dabbab - naso lituratus

Splendido esemplare, come poi tutti del resto, di Naso lituratus

Abu Dabbab - Synanceia verrucosa

Questo pesce pietra non l’avremmo mai visto senza l’aiuto di Bazooka, si mimetizza veramente in maniera perfetta. Synanceia verrucosa

Abu Dabbab - Synanceia verrucosa

Sempre lui…

Abu Dabbab - Scorpaenopsis oxycephalus

Uno splendido pesce scorpione, anche questo visto grazie all’aiuto di Bazooka. Scorpaenopsis oxycephalus

Abu Dabbab - Corallo di fuoco

Ricominciamo ancora con i coralli di fuoco… sempre stupendi

Abu Dabbab

Panorama

Abu Dabbab

Panorama

Abu Dabbab - Pseusoanthias squamipinnis

Pseudoanthias squamipinnis

Abu Dabbab - Paracirrithes forsteri

Uno splendido esemplare di Paracirrithes forsteri

Abu Dabbab - Turbinaria mesenterina

Turbinaria mesenterina

Abu Dabbab - Turbinaria mesenterina

Turbinaria mesenterina, semplicemente enorme

Abu Dabbab - Pygoplites diacanthus

Pygoplites diacanthus

Abu Dabbab - Pesce balestra - Pseudobalistes fuscus

Pesce balestra – Pseudobalistes fuscus

Abu Dabbab - Trigone razza Taeniura lymma

Trigone, Taeniura lymma

Abu Dabbab - Pesce palla - arothron diadematus

Pesce palla – arothron diadematus

Abu Dabbab - Pesce leone - Pterois volitans

Pesce leone – Pterois volitans

Abu Dabbab - Pesce leone - Pterois volitans

Pesce leone – Pterois volitans

Abu Dabbab

Abu Dabbab

Abu Dabbab

Una splendida vista mozzafiato di pesci nel blu

Abu Dabbab - Turbinaria mesenterina

Una splendida Turbinaria mesenterina

Abu Dabbab - Labride splendente - Cheilinus lunulatus

Labride Splendente – Cheilinus lunulatus

Abu Dabbab - Trigone, Taeniura lymma

Trigone, Taeniura lymma

Abu Dabbab - Trigone, Xenia

Xenidi…

Abu Dabbab - Pesce leone - Pterois volitans

Pesce leone, Pterois volitans

Abu Dabbab - Pesce leone - Pterois volitans

Pesce leone, Pterois volitans

Abu Dabbab - Pseudoanthias squamipinnis

Pseudoanthias squamippinis su un bellissimo fondale

Abu Dabbab - Lumaz

Lumaz & Bazooka

Turbinaria

Turbinaria

Abu Dabbab - Pesce coccodrillo - Papilloculiceps longiceps

Uno dei tantissimi pesci coccodrillo presenti in questo tratto di barriera. Papilloculiceps longiceps.

Abu Dabbab - Tridacna maxima

Una stupenda Tridacna maxima

Abu Dabbab - Tridacna maxima

Una stupenda Tridacna maxima

Abu Dabbab - Pesce pappagallo, Scarus ferrugineus

Uno splendido maschio di Scarus ferrugineus

Abu Dabbab - Pseudoanthias squamipinnis

Bellissimo branco di Pseudoanthias squamipinnis su un bellissimo fondale

Abu Dabbab

Una cernia pavone, Cephalopholis argus, a bocca aperta aspettando un pasto caldo…

Abu Dabbab

una Murena gigante, Gymnothorax javanicus, nascosta in un anfratto

Abu Dabbab

Pseudoanthias squamipinnis, con un bel maschio in primo piano e due femmine sullo sfondo

Abu Dabbab

Uno splendido Zebrasoma Desjardinii

Abu Dabbab

Una coppia di pesci sergente, Abudefduf saxatilis

Abu Dabbab

Abu Dabbab

Zebrasoma intenti a cercare cibo, malauguratamente lasciato da persone incivili ed incoscienti sulla salute dei pesci… ingurgitando pane od uovo i pesci hanno altissime probabilità di morire per blocco intestinale.

Abu Dabbab

Si nota nel mezzo un bellissimo Pygoplites diacanthus

Abu Dabbab

Coralli e coralli…

Abu Dabbab

I soliti omnipresenti Pseudoanthias squamipinnis su un letto di acropore

Abu Dabbab

Uno splendido esemplare di Paracirrithes forsteri

Abu Dabbab

Che panorami…!!!

Abu Dabbab

Vorrei tornarci subito!!!

Abu Dabbab

Un pesce balestra picasso arabo, Rhinecanthus assasi

Abu Dabbab

Una coppia di splendidi Chaetodon semilarvatus

Abu Dabbab

Una coppia di splendidi Chaetodon semilarvatus

I dati della seconda immersione:

Profondità massima: 9,1 metri

Temperatura minima: 29 gradi

Tempo di immersione: 48 minuti

Diving: SeaWorld

Guida: Bazooka

La seconda immersione aveva come obiettivo l’avvistamento delle tartarughe e del dugongo… non abbiamo visto il secondo ma tante belle tartarughe si…

L’immersione è stata poco profonda e molto molto semplice… e l’incontro con le tartarughe è stato molto molto emozionante.

Abu Dabbab - murena fiocco di neve, Echidna nebulosa

una murena fiocco di neve, Echidna nebulosa, fuori tana

Abu Dabbab - medusa

Una bellissima medusa, non urticante, a zonzo nella baia

Abu Dabbab - passera leopardo, Bothus pantherinus

Una passera leopardo, Bothus pantherinus, ben mimetizzata sul fondale sabbioso

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Finalmente l’incontro con le splendide tartarughe. Sotto di essa possiamo vedere una Remora

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

La tartaruga mangia una medusa

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Abu Dabbab - tartaruga verde gigante - Chelonia mydas

Non penso che servano altri commenti… splendide!

Arriviamo quindi alla terza immersione, fatta in verità 3 giorni dopo, ma che riporto qua per semplicità di organizzazione dei post

I dati della terza immersione:

Profondità massima: 25,2 metri

Temperatura minima: 28 gradi

Tempo di immersione: 50 minuti

Diving: SeaWorld

Guida: Bazooka

Profilo di immersione

Profilo immersione Abu Dabbab

Ed ora ecco le splendide foto

Abu Dabbab - Chaetodon semilarvatus

Un splendido pesce farfalla Chaetodon semilarvatus

Abu Dabbab - Pesce coccodrillo - Papilloculiceps longiceps

Un bellissimo Pesce coccodrillo, Papilloculiceps longiceps, piuttosto grandicello

Abu Dabbab, Pesce coccodrillo, Papilloculiceps longiceps

Più da vicino

Abu Dabbab - acropore

Acropore

Abu Dabbab - acropore e Zebrasoma desjardinii

bellissime acropore con in primo piano uno Zebrasoma desjardinii

Abu Dabbab

Una splendida seppiolina

Abu Dabbab

una Murena gigante, Gymnothorax javanicus infastidita

Abu Dabbab

La stessa murena ha lasciato la tana… spettacolare…

Abu Dabbab

Pesci ed ancora pesci… in primo piano soprattutto Pseudoanthias squamipinnis

Abu Dabbab

Un bellissimo esemplare di pesce leone Pterois Volitans… peccato solo la sospensione del fondo

Abu Dabbab

Un Pygoplites diacanthus sul fondo del mare… i colori sono diversi per l’assenza del rosso dovuto alla profondità

Abu Dabbab

Un bell’esemplare di Pesce Palla Arothron stellatus

Abu Dabbab

Pesce coccodrillo, Papilloculiceps longiceps

Abu Dabbab

Due trigoni assieme, Taeniura lynna

Abu Dabbab

Abu Dabbab

Abu Dabbab

Abu Dabbab

Abu Dabbab

Un esemplare particolarmente grasso di Pesce Leone, Pterois volitans

Abu Dabbab

Un pesce coccodrillo, Papilloculiceps longiceps, adagiato sul fondo vicino ad un cespuglio di Xenia

Abu Dabbab

Qua mi ricordo che eravamo nel punto più basso dell’immersione e si intravede un porites da cui esce un bellissimo spirobranco.

Abu Dabbab

Splendido filtratore

Abu Dabbab

Un pesce balestra Balistapus ondulatus

Abu Dabbab

Ancora uno splendido Trigone, Taeniura Lymma

Abu Dabbab

Uno splendido esemplare di Pygoplites diacanthus, siamo vicino alla superficie e rispetto alla fotografia precedente i colori sono più accesi

Abu Dabbab

Un bell’esemplare di cernia… forse cernia marmorizzata, Epinephelus polyphekadion

Abu Dabbab

La simo letteralmente in mezzo ai pesci…

Abu Dabbab
Pesce leone in attesa, Pterois volitans

Abu Dabbab

Insieme di Porites…

Abu Dabbab

Castagnole, Dascyllus aruanus su una Pocillopora rosa…

Abu Dabbab

Zebrasoma Desjardinii e sullo sfondo un Porites

Abu Dabbab

Un bellissimo corallo molle, della cui classificazione non sono sicuro

Abu Dabbab

Sono rimasto senza fiato… una Stylophora rosa…

Abu Dabbab

L’ennesima cernia ben nascosta

Abu Dabbab

Si notino i piccoli pesciolini nascosti all’interno di questa acropora

Abu Dabbab

Un piccolo di pesce farfalla, splendido… dovrebbe essere un Chaetodon mellannotus

Abu Dabbab

Finalmente si rivede anche il bellissimo Acanthurus sohal

Abu Dabbab

Come ho già avuto modo di dire questo è uno dei miei pesci preferiti, il pesce farfalla Chaetodon semilarvatus

Abu Dabbab

Quello che si intravede sarebbe un polpo… peccato che più di così non sia riuscito a vederlo

Abu Dabbab

Un altro Acanthurus sohal

Abu Dabbab

Tridacne

Ed anche per Abu Dabbab abbiamo finito… spero vi siano piaciute le foto… Commenti???

Altri post collegati:

– Introduzione: Marsa Alam – Holiday Beach Resort 2009
Marsa Asalaya
– Abu Dabbab
Marsa Shoona
– House Reef
– Marsa Murein

Per le classificazioni dei pesci ho consultato il bellissimo libro di Helmut Debelius “Mar Rosso – Guida alla barriera corallina” che si trova ormai solo su Amazon oppure direttamente in Mar Rosso. Il libro è splendido e se lo volete acquistare lo trovate ormai solo su Amazon cliccando sul link seguente

Red Sea Reef Guide diHelmut Debelius

ed. Primaris – Hollywood Import & Export Inc.

Prezzo: 61,32 $ su amazon.com


27 commenti on Marsa Alam – Abu Dabbab

  1. Pingback: Marsa Alam - Marsa Asalaya : DaniReef

  2. Pingback: Marsa Alam - Holiday Beach Resort 2009 : DaniReef

  3. arunka

    Senza parole….. quelle tartarughe erano immense…
    Spero di poter vedere qualcosa anche io, se mai riuscirò ad andare a jedda. Dici che col burka me la fanno fare un’immersione? 😛

  4. Pingback: Offerte viaggi e vacanze lowcost - Marketviaggi

  5. Pingback: Marsa Alam - Marsa Shoona : DaniReef

  6. Pingback: Marsa Alam - Marsa Murein : DaniReef

  7. Pingback: Statistiche di aprile 2010 - 2010 april’s stats : DaniReef

  8. LAURA

    LUOGO E FOTO MERAVIGLIOSI.
    SONO APPENA TORNATA DA SHARM e ho fatto qualche foto con macchinette usa e getta e con una ricaricabile…non c’è paragone con le tue, ma i pesci visti sono gli stessi…quasi tutti.
    COMPLIMENTI DAVVERO.
    Spero di tornarci presto anche se io scendo solo un po’ in apnea.
    CIAO

  9. Pingback: Statistiche di maggio 2010 - 2010 may’s stats : DaniReef

  10. Alessandro

    Ciao. Non ho parole………… fra sette giorni torno in quel paradiso……….. lo scorso anno sono stato a Sharm ……..spero di vedere le tartarughe come le hai viste tu. grazie delle foto stupende

  11. viviana

    Ciao, che meraviglia di reef… non vedo l’ora, tra un mese sarò in quelle acque!!!
    solo una domanda: noi soggiorniamo all’habiba beach dell’eden
    un bus navetta dovrebbe portarci in questa baia, ma so che sono sempre pienissimi quindi riusciremo al massimo 1 o 2 volte… quindi mi chiedo quale momento della giornata sia meglio per immergersi consideranto luce e bassa marea?
    Grazie mille e ancora complimenti per le foto!! ^_^
    Viviana

    • Ciao Viviana, grazie per il tuo commento!

      Il momento migliore sarebbe la mattina presto, però è anche il momento in cui c’è un maggior numero di persone in acqua, quindi è quasi meglio provare nel pomeriggio.

      Buone nuotate!!!

      ps. fra un mese sarò anche io nuovamente da quelle parti… anche se forse ad abu dabbab questa volta non ci vado…

  12. Pingback: 220374 volte grazie… DaniReef riparte oggi! : DaniReef – blog sull'acquario marino

  13. Diego

    Ciao, complimenti delle foto. Io sono sdraiato sotto l’ombrellone proprio in questo momento, tartaruga avvistata stamattina e in questi giorni ho visto molti dei pesci che hai fotografato. Sfruttavo giusto il tuo sito per farmi una cultura sui nomi 🙂 grazie e adesso vado a farmi un’altra nuotata . Ciaaao

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.