NEWS

Il Kraken! Trovato un calamaro gigante su una spiaggia della Nuova Zelanda


Subacquei trovano su una spiaggia della costa meridionale di Wellington, in Nuova Zelanda, una delle creature più impressionanti dell’oceano: un calamaro gigante morto, ma completamente intatto.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Il Kraken! Anche se il folklore proveniente da tutto il mondo suggerisce che gli umani sono stati a lungo consapevoli dell’esistenza dei calamari giganti, gli avvistamenti reali di queste incredibili creature del mare profondo (vivi o morti)  rimangono rari, anche nell’era dei sommergibili high-tech.

Quindi imbattersi in un esemplare perfettamente intatto mentre si gira in spiaggia deve essere emozionante. Questo è esattamente quello che è successo a tre fratelli di Wellington questo fine settimana.

Cosa c’è laggiù? È un calamaro enorme

Nella mattina del 25 Agosto scorso tre sommozzatori Daniel, Jack e Matthew Aplin mentre stavano cercando un posto bello per andare a pesca subacquea presso la costa meridionale di Wellington, in Nuova Zelanda hanno avvistato qualcosa di strano sulla spiaggia.

Ha affermato Daniel Aplin: “Mio fratello ha detto ‘cosa c’è laggiù? È un calamaro enorme.”

I fratelli hanno detto di aver incontrato degli squali durante le loro immersioni ma non hanno mai visto un calamaro di quelle dimensioni.

Ha aggiunto Daniel: “Dopo che siamo andati a fare un’immersione, siamo tornati dal calamaro e con un metro l’abbiamo misurato, 4,2 metri “.

Fonte: FACEBOOK/OCEAN HUNTER TEAM

Calamaro gigante e colossale

Secondo un portavoce del Dipartimento della Conservazione della Nuova Zelanda, l’enorme animale è quasi certamente un calamaro gigante (Architeuthis sp.) e non un calamaro colossale (Mesonychoteuthis hamiltoni).

In media, i calamari giganti  misurano dai 3 ai 9 metri  di lunghezza (mediamente i 5 metri secondo lo Smithsonian), anche se possono raggiungere fino a 13 metri. La testa, il corpo, le braccia e i tentacoli di solito pesano intorno a 455 chilogrammi o meno.

Le sue dimensioni sono seconde solo alle dimensioni del calamaro colossale (Mesonychoteuthis hamiltoni ) che può raggiungere la lunghezza di ben 15 metri (mediamente 10 metri secondo l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura) per un peso che supera i 500 kg di peso (tali stime si basano sull’analisi di giovani e piccoli individui e sui resti rinvenuti negli stomaci dei capodogli.). Il più grande esemplare di calamaro colossale conosciuto misura una decina di metri di lunghezza, per 495 kg.

Gli occhi del calamaro colossale sono probabilmente i più grandi del regno animale ed è il più grande tra gli invertebrati conosciuti.

Conclusioni

Gli scienziati sanno molto poco di queste specie che vivono gli abissi marini. La maggior parte delle osservazioni proviene da campioni occasionali ritrovati spiaggiati, come in questo caso, o raramente da campioni catturati accidentalmente dai pescatori.

La scoperta fortuita dei fratelli Aplin potrebbe aiutare a far progredire la comprensione su questi animali.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.