LA MIA VASCA

9 commenti on Un nuovo refrigeratore: TECO TR15 – A new chiller: TECO TR15

  1. Lumaz

    Sembra un gran bel oggetto tecnico per i nostri reef-casalinghi.
    Ed ho avuto anch’io il piacere di visionarlo a Norinberga in fiera.
    Sono molto curioso di un tuo studio approfondito, riguardante
    questo refrigeratore -made in Italy-. Vivisezionalo DANI.

    • Ciao Sandro. Si il consumo “sembra” elevato.

      Però quello che conta sono, a mio avviso, 2 parametri, e cioè l’efficienza, che per questa tipologia di macchine è maggiore in macchine via via più grosse, ed il tempo di intervento.

      Dal punto di vista fisico, se non ci fossero perdite, avere il refrigeratore A potente il doppio di un refrigeratore B, mi permetterebbe di arrivare alla temperatura desiderata in metà tempo. Se poi il refrigeratore A è anche più efficiente ci si potrebbe arrivare in un terzo del tempo. Qual’è il limite di questo ragionamento? Che non devi prendere un refrigeratore talmente potente che abbassi la temperatura troppo velocemente, per evitare un ciclo caldo-freddo in vasca che funzioni come uno jojo, o ancora peggio che ti si raffredda la sump, ma la vasca rimane calda.

      Questo refrigeratore mi sembrava un ottimo compromesso. Staremo a vedere 😉

  2. Ciao Sandro. Si, devo dire che il calore prodotto è notevole, d’altronde è anche notevole l’efficienza in quanto l’acquario non ha mai superato la soglia impostata.

    Considerando però che sta acceso per meno tempo il tutto ci può stare.

    Il confronto con il Titan che avevo prima è abbastanza impietoso. Però il Titan consumava 110 watt mentre questo 300… qualcosa vuol dire.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.