Home ARTICOLI Editoriale Interzoo 2024 a Norimberga con documentario

Editoriale Interzoo 2024 a Norimberga con documentario

167
0
Editoriale Interzoo di Norimberga 2024 con documentario

L’Interzoo di Norimberga 2024 è terminato oramai due mesi, ma ci siamo presi del tempo per mettere a posto il nostro documentario sulla fiera più importante del mondo relativa alla tecnica per acquari.

Amtra sconto 20%

This article is also available in: English

Si, avete ragione ci abbiamo messo tanto, e abbiamo dovuto posporre anche altri eventi che abbiamo seguito ma che per importanza sono purtroppo secondi all’Interzoo. Parliamo del reportage di quello che probabilmente è il negozio di coralli più bello del mondo, World Wide Corals, e della Fiera ReefAPalooza di Orlando che abbiamo seguito ad aprile.

Purtroppo il video, che possiamo chiamare documentario, dura quasi 3 ore, è stato doppiato in italiano in tutti i contenuti che abbiamo girato in inglese, come le interviste alle aziende straniere… ma questa volta è stato doppiato dall’I.A.. Tanto se ne parla e ne abbiamo abusato anche noi. C’è qualche errore nel doppiaggio, ma ragazzi che risultato. Anzi, non vediamo l’ora di sapere cosa ne pensiate dei contenuti doppiati.

Ma torniamo all’Interzoo. L’ultima edizione, quella del 2022 era quella del rientro da Covid, per questo era stata molto sottotono. Sia come pubblico che come aziende intervenute. Ora possiamo dire che l’edizione del 2024 è tornata alla normalità. Tante, tantissime le aziende presenti in fiera, chi con lo stand e chi no, ma lo vedremo poi dopo, e tantissime le persone presenti, sia i semplici visitatori che gli amici che abbiamo incontrato in questo viaggio.

Noi, come di consueto eravamo in sei a coprire questa meravigliosa Kermesse. E abbiamo prodotto tantissimo materiale, oggi vi facciamo vedere il video integrale, ma poi nelle prossime settimane, anche se oserei dire mesi, avremo tantissimo di cui parlare, prendendo in esame ogni stand che abbiamo visitato.

Il nostro video documentario sull’Interzoo 2024

Volete vedere gli stand che abbiamo visitato? Volete ascoltare dalla voce dei protagonisti le novità del 2024? Volete vedere tutte le novità che abbiamo scoperto? Eccovi il nostro video che in tre ore vi fa fare il giro dell’Interzoo, sarà come essere in fiera assieme a noi. Poi tornate qui per gli approfondimenti, i commenti, e per i dettagli su ogni cosa.

Come al solito dal nostro editoriale partiranno nelle prossime settimane tanti articoli di approfondimento per parlarvi approfonditamente di tutte le novità che abbiamo visto. Stand per stand. E vi possiamo garantire che praticamente ogni stand aveva qualcosa di interessante da farci vedere, per cui vi consigliamo di non perdervi gli articoli anche delle aziende sconosciute o semisconosciute, perché potreste trovare delle belle sorprese. Noi vi consigliamo di inserire l’ultima pagina di questo editoriale nei vostri preferiti e di tornare a visitarla spesso nelle prossime settimane per poter vedere direttamente gli articoli che via via rilasceremo e che non mancheremo di riportare con il link aggiornato.

Iniziamo dai numeri

Questo è il mio nono Interzoo e sono fermamente convinto che sia la fiera più importante al mondo sulle attrezzature per gli animali di compagnia. Tante cose da allora sono cambiate, ma una è rimasta sempre fissa. Chi conta… viene all’Interzoo! Chi manca… perde! Anche quest’anno, soprattutto quest’anno.

L’ente fiera ha comunicato che i visitatori per questa edizione di Interzoo 2024 sono stati ben 37.000, molti di più dei 28.000 di 2 anni fa, ed in linea con i 39.000 della manifestazione pre covid. Le aziende acquariofile, a vario titolo, sono state circa 266, ben di più rispetto alle 170 dell’ultima edizione, anche se ancora c’è da lavorare viste le 369 pre pandemia. Comunque un +56% rispetto alla scorsa edizione, e non sarà stato facile arrivare a quei numeri.

Prima di continuare, se volete rileggere alcuni dei nostri vecchi editoriali sui passati Interzoo potete dare una occhiata ai link riportati qui di seguito:

I compagni di viaggio come al solito sono stati fantastici, e siamo riusciti in quattro a coprire quasi tutti gli stand che ci eravamo prefissati. Forse, complice l’assenza di qualcuno dei maggiori player ci ha dato la possibilità di interagire con praticamente tutti gli stand. Ma è stato molto duro in soli 3 giorni riuscire a visitarli tutti. Speriamo che saprete apprezzare il nostro sforzo e tutti i nostri reportage.

DaniReef Staff Interzoo 2024: da sinistra Federico, Danilo DaniReef, Giorgio Lumaz, Aisja, Dario, Simone Baglioni Hioct999

Come sappiamo ed abbiamo sempre detto l’Interzoo non è solo una fiera normale. Non è il classico evento nel quale ci si va per presenziare. Ma le Aziende sono qui per far vedere quello di cui sono capaci. Per mostrare le novità del mercato dei prossimi due anni. Fino al prossimo Interzoo appunto. Ed il ciclo si ripete all’infinito. Almeno fino ad oggi.

Anche quest’anno pochissime le aziende statunitensi, ricordiamo, al volo, l’inossidabile Two Little Fishies dell’amico Julian Sprung (e siamo stati a trovarlo a Miami, appena abbiamo tempo parleremo anche di quello), Wonderbox con i suoi splendidi acquari e Microbe-Lift. Noi pensiamo che le aziende americane abbiano eletto le fiere americane per mostrare le loro novità. ReefApalooza soprattutto. Ed è un peccato. Vero che i prodotti si vedevano ugualmente magari in altri stand, o negli stand dei distributori, ma è un’altra cosa.

Continua il tread dell’assenza dei cataloghi, che per chi, come me, è nato a pane e cataloghi, è una bella differenza.

Uno degli acquari marini allestiti più bello della fiera
Uno degli acquari marini allestiti più bello della fiera

Ancora in netto calo, rispetto alle edizioni precedenti, gli acquari da vedere, sia marini che dolci. C’erano, ma in numero minore rispetto a qualche anno fa, come potete vedere nei vari editoriali che vi abbiamo linkato qualche paragrafo sopra. Mancano, già da un paio di edizioni sia Korallen Zucht che WhiteCorals, ma soprattutto la bellissima vasca di Dejong MarineLife, che sebbene presente quest’anno, non ha pensato fosse il caso di ricreare un’acquario di quelle dimensioni, di quella complessità e di quella bellezza. Noi ogni anno lo davamo per scontata, ed invece purtroppo quest’anno non c’è stato, sebbene ci sia stato lo stand. Ma ne abbiamo visti dei belli, bellissimi comunque. Dinar Darum Lestari, qui sopra o AquaForest giusto per fare due nomi.

Interzoo 2024: Un acquario molto particolare creato da Oliver Knot
Un acquario molto particolare creato da Oliver Knot

Bellissimo l’acquario di acqua dolce curato da Oliver Knot. Uno che senza dubbio se ne intende. Guardate che spettacolo.

Pochi i pesci. Abbiamo visto qualche pesce particolare da Dejong MarineLife, dei bellissimi Ciclidi Africani allo stand AMTRA, un nuovissimo tipo di pesci pagliaccio presso lo stand Two Little Fishies dove abbiamo incontrato GNC, ma poco altro. Sancendo ancora una volta il passaggio da fiera per il pubblico (anni fa la domenica era aperta al pubblico e gli acquari allestiti avevano un senso) ad una fiera B2B, ovvero destinata ai negozianti o alle aziende. Che non hanno bisogno di vedere un acquario allestito per rendersi conto del valore di un acquario o di un accessorio. Rendendo la creazione di acquari del tutto inutile. Ce ne dobbiamo fare una ragione.

Ciclide africano presso lo stand AMTRA

Pubblico in forte crescita rispetto all’ultima edizione, ed in linea con le edizioni precedenti delle annate migliori.

Qui sotto vediamo alcuni dei prodotti che analizzeremo nei prossimi giorni e che ci hanno colpito ad Interzoo 2024.

Noi abbiamo incontrato tantissimi amici, produttori, personalità, molte non siamo riusciti a fotografarli, alcune le vedete in questa galleria.

Vediamo nella pagina seguente anche il pensiero degli altri preziosi collaboratori di DaniReef, ovvero Federico Ferrando Picchio e Simone Baglioni, in puro ordine alfabetico.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.