PESCI

Pseudocheilinus hexataenia: un labride utilissimo consigliabile solo a metà


Pseudocheilinus hexataenia: un labride utilissimo consigliabile solo a metà
Pseudocheilinus hexataenia

Lo Pseudocheilinus hexataenia è un utilissimo labride dai colori fantastici, peccato che non sia sempre raccomandabile in acquario per via del suo caratterino.

Amtra abbatti i consumi

I labridi sono generalmente pesci molto utili in acquario perché aiutano a tenere controllata la popolazione delle cosiddette pesti. Fra quelle più fastidiose si annoverano le planarie di cui lo Pseudocheilinus hexataenia ne va abbastanza ghiotto. Generalmente. Inoltre è un pesce coloratissimo e molto bello da vedere. Piuttosto piccolo. Con un solo piccolo difetto, questo piccolo pesce ha carattere da vendere. Anche troppo.

Pseudocheilinus hexataenia, labride dalle sei linee

Lo Pseudocheilinus hexataenia fa parte, come abbiamo detto, della famiglia dei Labridi (più correttamente Labridae), genere Pseudocheilinus. Fu scoperto nel 1857 da Bleeker a cui si deve il nome. In mare vive generalmente fra 5 e 35 metri di profondità. Raramente si può vedere anche nei primi 5 metri. Questo lo fa un candidato ideale per l’allevamento in acquario. Il problema potremmo averlo noi, perché come tutti i labridi è un ottimo saltatore, per cui una luce lunare è caldamente consigliata, così come un rinforzo di qualche cm lungo i bordi. Poi ovviamente è un discorso di fortuna. E’ un nuotatore instancabile, che non perde momento per farsi vedere, sempre alla ricerca di qualcosa da mangiare, piccoli parassiti come le planarie, ma anche anfipodi, copepodi e misidiacei vari. Non ha paura di nessuno, qualunque sia la taglia degli antagonisti.

Distribuzione

L’areale di distribuzione dello Pseudocheilinus hexataenia è sparso dal Mar Rosso al Sud Africa, e poi tutto l’oceano Indo-Pacifico, a est fino alle isole Tuamoto, a nord fino alle isole Ryukyu, a sud fino a Lord Howe e l’Australia. Non si trova nei caraibi.

Distribuzione Pseudocheilinus hexatenia thanks to fishbase.org
Distribuzione Pseudocheilinus hexatenia thanks to fishbase.org

Comportamento

Pseudocheilinus hexataenia: un labride utilissimo consigliabile solo a metà

Questo bellissimo labride ha un comportamento docile con i pesci già presenti nel momento del suo inserimento in acquario, ma molto aggressivo verso i pesci che verranno inseriti successivamente. Soprattutto quelli che condividono livrea e dimensioni. Questa caratteristica a volte diventa molto pesante. Può infatti infastidire alcuni pesci fino a farli morire, come ad esempio i bellissimi nemateleotris, ma può arrivare a bisticciare continuamente anche con i pesci pagliaccio, senza dar loro tregua.

Peccato perché probabilmente è uno dei migliori pesci mangia planarie che vi sia sul mercato. E peccato anche perché oggettivamente è un pesce molto bello e molto colorato. Sempre in movimento, dentro e fuori dalle rocce. Un pesce che da solo può rendere interessante un intero acquario. Come abbiamo detto è un ottimo saltatore, io più volte ho pescato i miei dal pavimento. Alcuni sono ritornati in acquario, e poi sono saltati e poi in acquario… ma a volte non c’è nessuno che li raccoglie. Per cui attenzione a questo aspetto. Una luce lunare, o un bordino di qualche cm potrebbe aiutare a non far capitare questi salti.

Un ottimo consiglio è quello di inserirlo in acquario dopo aver inserito tutti gli altri pesci che intendete acquistare. A meno che non abbiate delle planarie e dobbiate forzare la mano.

Alimentazione

L’alimentazione per lo Pseudocheilinus hexataenia non è mai problematica. E’ infatti un pesce che mangia il secco senza problema, ma siccome si nutre anche di piccoli crostacei in acquario, riesce praticamente sempre a trovare qualcosa da mangiare.

Pseudocheilinus hexataenia: un labride utilissimo consigliabile solo a metà

Dimensioni dell’acquario per Pseudocheilinus hexataenia

Essendo un piccolo labride, che arriva massimo a 10 cm di lunghezza, un acquario da 50 cm per il lato lungo è sufficientemente arioso per lui. Non scenderei comunque al di sotto di circa 120 litri. Il problema è solo quello della convivenza con altre famiglie di pesci. Soprattutto se inseriti successivamente.

Allevamento

L’allevamento può essere una gioia per gli occhi, vista la bellissima livrea e la tipologia di nuoto. Semplice da alimentare, ha il problema di essere aggressivo e ottimo saltatore, ma è fantastico divoratore di planarie. Se ne avete molte non vi risolverà il problema ma vi aiuterà a tenerle a bada, ovviamente poi dipende da esemplare ad esemplare. Infine è un pesce che costa piuttosto poco per cui si trova spesso nelle vasche dei negozianti.

Il consiglio di DaniReefAcquistatelo con attenzione

Aquarium Systems - Solutions proven by scientists for MORE THAN 50 YEARS