ACQUARI FOTOGRAFATI

L’acquario marino di Andrea Negusanti


Gli animali

La tua vasca ci sembra incarnare alla perfezione l’idea dell’acquario olandese nell’acqua dolce, relativamente pochi pesci ma soprattutto tantissimi coralli, cosa ci puoi dire a proposito?

In effetti la mia idea è sempre stata quella di concentrarmi molto su animali estremamente particolari, sia per quello che riguarda i pesci che i coralli. Tanto che ultimamente ho tolto dalla vasca un magnifico Acanthurus leucosternon per poter inserire uno dei miei sogni che ho inseguito per tanto tempo, uno spettacolare Acanthurus achilles. All’inizio ho provato a farli convivere, anche con un discreto successo, ma a lungo andare notavo una crescente insofferenza nel leucosternon ed un continuo timore nell’achilles che ho dovuto prendere una decisione.


Synchiropus picturatus


Acanthurus lineatus

E guardando la vasca non si può non dare ragione ad Andrea per la scelta fatta. Già un leucosternon non è per tutti, ma un achilles è ancora più particolare.

Poi ovviamente ci sono altri pesci, tutti scelti attentamente, come il Calloplesiops altivelis che ho chiamato Camomilla proprio in onore del Calloplesiops magnifico che avevi nella tua vasca

Questo ci fa estremamente onore…


Calloplesiops altivelis


Calloplesiops altivelis

Seguendo questa filosofia quindi ho inserito due coppie di Synchiropus, una di marmoratus ed una di picturatus, che mi allietano con le danze dell’accoppiamento quasi tutte le sere, ma anche un Acanthurus lineatus ed un Zebrasoma flavescens. Non potevo non inserire anche una coppia di pesce pagliaccio, ovvero due Ampiphrion ocellaris ai quali recentemente ho regalato anche un vero anemone, una Enctamea quadricolor che mi affascina guardare la sera quando rientro a casa, tanto che spesso i pagliacci depongono le uova vicino ad essa. La simbiosi, una volta inserita l’anemone è stata immediata. Bellissimo.


Coppia di Ampiphrion ocellaris

Rimane anche uno Pseudoanthias squamipinnis, una volta erano un gruppo, mentre ora ne rimane solo uno, e sono indeciso se inserirne altri oppure se puntare su pesci di gruppo totalmente diversi.


Synchiropus marmoratus


Pseudoanthias squamipinnis


Gobiodon okinawe all’interno di Anacropora sp.


Stenopus hispidus

Coralli

Come potete vedere l’acquario è stato costruito per ospitare soprattutto i coralli, sia di tipo LPS che SPS.


Calici di Zoanthus sp.

Andrea ci racconta il motivo con le sue parole: “Ho sempre amato i coralli, e così ho cercato di costruire l’acquario per ospitarli. Il mio obiettivo, come per i pesci, è sempre stato quello di comprare animali bellissimi e molto colorati. Come si può vedere anche dalle mie tridacne oltre che dalle varie Stylophore, Pocillopore ed Acropore. E spero che il mio acquario vi piaccia così come è e come piace a me.


Polipi verdi di Seriatopora histrix


Montipora foliosa


Tridacna


Acropora selago


Montipora samarensis


Polipi di una magnifica Acropora tenuis


Pavona cactus


Acropora granulosa

ma il bello dell’illuminazione moderna, e della Elos Epower con Manta ed Elite è anche quella di avere i led e quindi è possibile vedere le stesse foto dei coralli risaltando al massimo le fluorescenze anche se alcuni colori diventano molto diversi da quelli visti con le luci bianche in acquario, soprattutto quando si parla di coralli LPS.


Acanthastree


Lobophyllia hemprichii


Fungia


Blastomussa


Trachyphyllia, tridacna e Cynarina


Zoanthus


Acanthastrea


Stylophora pistillata milka sotto i led blu