ARTICOLI

Volete alzare il pH in acquario marino e non ci riuscite? Ecco come fare!


Volete alzare il pH in acquario marino e non ci riuscite? Ecco come fare!

Uno dei probemi che maggiormente affligge noi poveri acquariofili marini è il trovarsi con un pH piuttosto basso in acquario e non avere strumenti per alzarlo.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Il pH basso infatti genera alghe a non finire e consuma carbonati che si immolano nel vano tentativo di tamponare le cose. Chimicamente il KH agisce come tampone per il pH cercando di non farlo abbassare. Ma la lotta è impari ed il pH è sempre basso. Purtroppo altre strade non se ne sono trovate. Nel senso che utilizzare un refugium con fotoperiodo inverso è una gran bella cosa, ma non sempre si hanno gli spazi per poterlo fare, e soprattutto per farne uno che poi funzioni correttamente in questo ambito. Ricordiamo che un pH ottimale in acquario marino dovrebbe essere stabile attorno a 8,3.

La soluzione a questo annoso problema è sempre stata sotto i nostri occhi, ma non l’abbiamo mai voluta sfruttare. Eppure è semplice e persino poco costosa. Due cose che non sempre si coniugano assieme.

Il CO2 scrubber

Già mi trovo in difficoltà nel partire. Non so bene come tradurre in italiano CO2 Scrubber. Tecnicamente è un reattore per assorbire CO2.

Ma partiamo dalle cose semplice. Come verificare se in acquario abbiamo un problema di pH dovuto alla troppa CO2 in casa? Misuriamo il pH in acquario normalmente, a finestre chiuse, diciamo che in inverno la misurazione sarebbe più “appropriata”, poi apriamo le finestre per un giorno interno e rimisuriamo il pH. Se si è alzato vuol dire che abbiamo troppa CO2 in casa che quindi si riversa in acquario abbassando il pH. Ok, dimenticate questa cosa… vedo piuttosto irrealizzabile tale misurazione. Ma vediamo come impiegare il CO2 scrubber in acquario, tanto la CO2, purtroppo, in casa l’abbiamo per forza.

In pratica si collega il tubicino di alimentazione d’aria dello schiumatoio all’uscita di questo piccolo reattore. Presumibilmente si può evitare completamente di utilizzare il silenziatore, tanto tutto il CO2 scrubber farà da (enorme) silenziatore. Dentro il reattore si inserirà un media che assorbe CO2. Il bello è che queste “resine” cambiano colore una volta esaurite, quindi è semplice capire se siano o meno esaurite.

Volete alzare il pH in acquario marino e non ci riuscite? Ecco come fare!

Mantenendo un pH più alto non solo molte delle alghe spariranno da sole, ma anche i coralli cresceranno più velocemente.

Un filtro del genere costa attorno al centinaio di dollari negli Stati Uniti, e le immagini dell’articolo fanno riferimento al CO2 Scrubber della CoralVue, che esiste in tre dimensioni da 70 a 120 dollari.

[credits: Reefs.com]