NEWS

Reef Delete: lo strumento definitivo per eliminare i parassiti e le aiptasie


Reef Delete: lo strumento definitivo per eliminare i parassiti e le aiptasie

Oggi vi presentiamo il Reef Delete un nuovissimo e originalissimo prodotto per il controllo/eliminazione dei “parassiti” dell’acquario.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Tutti noi acquariofili marini ci ritroviamo prima o poi a dovere eliminare un qualche organismo indesiderato in vasca, primo della lista sono sicuramente le Aiptasie, e se non si ha la possibilità di rimuoverle in modo biologico, ci si trova spesso a dovere adottare varie soluzioni chimiche, più o meno “professionali”, da iniettare nello sfortunato organismo indesiderato.

Nel caso specifico dell’Aiptasia vi abbiamo presentato due prodotti per la sua eradicazione dalla vasca:

  • F Aiptasia, una pastella bianca e viscosa, che deve essere applicata sopra l’aiptasia per eliminarla.
  • Aiptas 0 una soluzione che deve essere iniettata nel corpo dell’animale, e che forma poi una massa biancastra che andrà a ricoprire l’aiptasia stessa e che porterà l’anemone alla decomposizione.

Adesso la ITC Reefculture si aggiunge alla lotta contro i parassiti presentando il Reef Delete, un dispositivo originale che elimina l’organismo indesiderato senza rischio di influire sulla chimica dell’acquario o di causare danni accidentali ad altri abitanti dell’acquario, e ci riesce attraverso il suo potente raggio puntuale UV-C (Radiazione ultravioletta germicida).

Tale radiazione non “aggredisce” il bersaglio riscaldandolo ma agisce al livello cellulare e genetico e a differenza di un laser non c’è il rischio di riflessi.

Reef Delete: lo strumento definitivo per eliminare i parassiti e le aiptasie

Come funziona Reef Delete?

Reef Delete utilizza una tecnologia brevettata abbinata a una sorgente di luce UV-C di classe 3 ultra focalizzata, progettata per “distruggere” in modo efficiente il DNA all’interno degli organismi indesiderati dell’acquario, tale azione porta alla morte dell’organismo e alla decomposizione naturale dello stesso. 

Tutto ciò che serve è una singola esposizione giornaliera lunga o breve per causare danni devastanti alle cellule degli organismi bersaglio.

Il tutto senza utilizzare prodotti chimici o causare danni accidentali agli altri abitanti dell’acquario.

A differenza dei trattamenti chimici, non è possibile sovradosare Reef Delete.

Maggiore è l’esposizione, più velocemente l’organismo si decomporrà e si può fare su quanti organismi indesiderati si vuole nello stesso momento senza paura di alterare la chimica dell’acqua.

Design

Il Reef Delete si presenta come una normale torcia led di colore nero e dal corpo in alluminio, completamente impermeabile e classificato IP68. Al suo interno è installata l’ottica speciale che genera una radiazione ultravioletta germicida.

Il prodotto dispone anche di una lente esterna (costruita in quarzo di silice), utile a ristringere ulteriormente il raggio UV-C.

L’impermeabilità del prodotto è fondamentale , in quanto il Reef Delete può funzionare solo se immerso in acqua. Tale caratteristica fa parte di un sistema di sicurezza integrato da ITC Reefculture che non ne permette l’accensione fuori dall’acqua.

Reef Delete: lo strumento definitivo per eliminare i parassiti e le aiptasie

Su quali organismi ha effetto?

Il Reef Delete è utile per “eliminare” potenzialmente tutti gli organismi sia indesiderati che non. Ovviamente è pensato per aggredire specie invasive come Aiptasia , Majano, Cianobatteri, Alghe ma anche Zoantidi, Xenia invasiva.

Fotoliasi

Sicuramente molti di voi si staranno chiedendo se sia sufficiente per eliminare un organismo definitivamente senza che esso si rigeneri attraverso un piccolo frammento rimastone intatto.

Infatti può capitare che alcuni organismi non sufficientemente danneggiati si “rigenerino”. Chi permettere tale rigenerazione sono degli enzimi chiamati fotoliasi (Deossiribodipirimidina foto-liasi), che sono a loro volta attivati dalla luce visibile e possono riparare il DNA in misura sufficiente per consentire all’organismo di riprendersi.

Voi non venendo da Namec come il nostro vecchio amico Piccolo (Junior) di Dragon Ball non possedete questi enzimi, ma molti batteri, funghi, piante, invertebrati e alcuni animali (non mammiferi) li hanno.

Detto questo, semplicemente e onestamente ITC Reefculture ammette di non sapere effettivamente quali specie di barriera abbiano o meno questa capacità o se tali enzimi siano capaci di riparare i danni da UV-C.

La lunghezza d’onda del Reef Delete è stata specificamente testata per garantire la massima ed efficiente fotoinattivazione nei parassiti dell’acquario. Da organismo ad organismo varia ovviamente la “dose” necessaria per la sua eliminazione.

Garantire la corretta dose di UV-c dipende da 4 fattori:

  • La lunghezza d’onda di UV-C utilizzata;
  • l’intensità di uscita della sorgente UV-C;
  • la distanza dalla sorgente UV-C;
  • la durata dell’esposizione.

Reef Delete è più che in grado di fornire una dose efficace, specialmente se abbinata a un regime di trattamento ripetuto.

La durata dell’esposizione richiesta nel tempo e il numero di giorni/volte in cui viene fornita questa esposizione varieranno a causa delle dimensioni del “parassita”, della sua capacità di fotorecupero e delle sue condizioni biologiche prima di essere esposto agli UV-C. Ricorda che maggiore è l’esposizione, meglio è: in alcune specie il danno potrebbe non essere evidente per alcuni giorni.

L’azienda suggerisce, per evitare qualsiasi effetto della riparazione della fotoliasi nella specie bersaglio, di utilizzare Reef Delete appena prima che le luci si spengano.

Reef Delete: lo strumento definitivo per eliminare i parassiti e le aiptasie

ATTENZIONE

Ribadiamo che IT Reefculture dichiara che per rendere Reef Delete sicuro da usare ha implementato una serie di funzioni di sicurezza che proteggono dall’attivazione accidentale all’esterno dell’acquario e quindi protegge l’utente dall’esposizione accidentale ai raggi UV-C.

Reef Delete può essere utilizzato solo sott’acqua e solo per lo scopo per il quale è stato progettato.

Reef Delete è una potente fonte di luce UV-C di Classe 3. I raggi UV-C sono dannosi per gli occhi e la pelle dell’uomo e degli animali. Gli utenti devono sempre seguire le istruzioni e utilizzare gli occhiali UV400 forniti. Detto questo, UV-C non può attraversare il vetro o l’acrilico ed inclusa nella scatola c’è una scheda di test UV-C che ha una sezione stampata speciale che si illumina solo sotto la luce UV-C in modo da poter garantire che nessun UV-C fuoriesca attraverso il tuo acquario, oltre ad essere utile a verificare il corretto funzionamento del prodotto in quanto la luce UV-C non è visibile all’occhio umano.

Conclusioni

Il prezzo consigliato è di £ 299,99 / $ 399,99.

I distributori confermati sono Aquatic Now nel Regno Unito e negli Stati Uniti By Aqua Digital ma l’azienda è alla ricerca di distributori in tutto il mondo. Se interessati alla distribuzione contattateli all’email craig.t@seneye.com

Noi di DaniReef non vediamo l’ora di provarlo, forse il prezzo è effettivamente un po’ alto, ma se garantirà il successo nell’eliminazione degli organismi indesiderati penso che diventerà presto uno strumento che ogni acquariofilo vorrà avere.

Non vedetelo solo come uno strumento utile all’eliminazione di Aipasie o Majano, ma anche utile per sterilizzare le basette dei coralli, ripulire una zona dalle alghe, e magari perché no provare ad eliminare una parte di corallo attaccata da qualche “malattia/parassita.

Voi cosa ne pensate? Quali sono i vostri dubbi e domande a riguardo? Se possibile l’acquistereste?

Fatecelo sapere nei commenti qui sotto o nella nostra pagina facebook.

Vi ricordiamo che potete trovarci anche su: