Tag Archives limulus

Limulus is come back!


Many of you, and especially hobbyists from electronic and aquarium, will remember AQUASMART, the system developed by Limulus, born from the Roberto Buti‘s desire to create a system to manage their marine aquarium, which then evolved until reaching full maturity with the complete system.

You can read a review of the state of the art of its creation here: Aquasmart by Limulus

Unfortunately at some point the system has run aground, its development has been blocked, and for a time there was concern for the continuity of the system.

Today, finally, Limulus is back, the website has been restored, and finally we have heard about AQUASMART II, you can join the forum and indicate the preferences for the development of this wonderful system.

It ‘s useless to say that I am very happy!

Click on the link to go to the site and then to the forum where you can partecipate to the development of the new system.

Limulus è tornato!


Molti di voi, e soprattutto gli appassionati di elettronica ed acquario, si ricorderanno del sistema AquaSmart sviluppato da Limulus, nato dalla voglia di Roberto Buti che creò un sistema per gestire il proprio acquario marino, che poi appunto si evolse fino ad arrivare a piena maturità con il sistema completo.

Potete leggere una recensione dello stato dell’arte della sua creazione qua: Aquasmart by Limulus

Purtroppo ad un certo punto il sistema si è arenato, il suo sviluppo è stato bloccato, e per un certo periodo si è temuto per la continuità del sistema.

Oggi finalmente Limulus è tornato, il sito web è stato ripristinato, e finalmente si parla di AquaSmart II, potete partecipare al forum ed indicare quali siano le preferenze per lo sviluppo di questo splendido sistema.

E’ inutile dire che ne sono molto contento!

Cliccate sul link per andare al sito e poi al forum dove esternare le vostre richieste sul futuro sistema.

Test



Ho appena rifatto i test della vasca, dopo oltre un mese e dopo aver cambiato schiumatoio passando dal precedente Elos NS1000 ad un Elos NS2000

Elos Ns2000

La vasca non gira benissimo eppure i valori sono praticamente perfetti… il redox è un po’ basso in effetti, ma cose strane non ce ne sono… sarà una fase…

I test che ho usati erano nuovi ed aperti per l’occasione, in quanto quelli che usavo prima erano arrivati a quasi un anno di vita e non mi sono fidato a continuare ad usarli, credo che dopo 6 mesi che sono aperti, sarebbe meglio cambiarli… ed io avevo anche ecceduto in quel senso.

Data: 12 luglio Test Elos
Fosfati – PO4 0.00+ mg/l
Nitrati – NO3 5 mg/l
Carbonati – Kh 10 dKh
Calcio – Ca 440 ppm
Magnesio – Mg 1.700 ppm
Sonde Aquatronica / Limulus
Temperatura – T 27,1°C
Ph 8,15
Redox 293
Sonda Aquatronica
Densità – % 31,12 /ooo

Today I measured values of my tank… it passed a month from the last time, and I’ve changed the skimmer meanwhile, from Elos NS1000 to Elos NS2000, as you can see the photo above.

All the test kits are brand new, because what I used until now are almost one year old, and I think that they are used enough!

My tank has some problem, but value are almost perfect… only redox value is too low…

12 of july Elos test kits
Phospates – PO4 0.00+ mg/l
Nitrate – NO3 5 mg/l
Carbonate – Kh 10 dKh
Calcium – Ca 440 ppm
Magnesium – Mg 1.700 ppm
Aquatronica / Limulus probes
Temperature – T 27,1°C
Ph 8,15
Redox 293
Aquatronica Density Probe
Density – % 31,12/ooo

Aquasmart by Limulus – English Version


Per leggere la versione italiana cliccate qua: AQUASMART BY LIMULUS

INTRODUCTION

I love electronics. When I begun the Aquarium hobby I thought how to automate it using a dedicated computer. Some time ago I tried Aquarium Controller of Aquatronica (you can read my opinion about it, but only in italian for now), last year I known Roberto Buti at Bologna Zoomark, and I was impressed of his system, Aquasmart. I can assure you that everything you want to do… it’s possible, as you can see continuing reading.

Roberto created Aquasmart for himself and his aquarium, and after, pressed by his friends, has chosen to sell it to everybody, nice job and well done!!!

In the picture above you can see my mounted system, by passing over with mouse you can get out cover.

So I have ordered Aquasmart system: Base module, Power module 8I, Terminal module, GSM module, Vertical level sensor and temperature probe, pH probe adapter and pH probe, Redox probe adapter and Redox probe, Conductivity probe adapter and Conductivity probe, Ethernet module, Tunz adapter, Led module and white led.

Continue Reading


2008 Interzoo Norimberga


For English version please click here

L’Interzoo 2008 a me personalmente è piaciuto molto. Purtroppo i 2 giorni che siamo stati in fiera abbiamo dovuto effettuare delle scelte, perché sembra incredibile, ma non è possibile vedere tutto in “soli” due giorni. Così io, Zanna Bianca e Lumaz ci siamo focalizzati su alcuni stand che abbiamo cercato di visitare più a lungo. Dentro la fiera poi ci siamo accompagnati anche a Pieme74, a MarcoAP ed a Mbenassi visitando alcuni stands insieme.

Inutile dire che a partire dal viaggio, alla visita alle razzie finali alla chiusura della fiera ci siamo divertiti molto, moltissimo.

La mia fotodescrizione seguirà pari pari il nostro percorso all’interno dell’Interzoo cercando di farvi vedere, più o meno, quello che abbiamo visto noi, e quello di cui siamo stati più attratti.

Di Elos ho già parlato qua: Elos a Norimberga perché è stato lo stand in cui ci siamo soffermati maggiormente e dove c’erano un numero di novità elevato.

Continua a leggere…

For English version please click here

I liked very much this Interzoo. The worst thing is about to have chosen to watch some stand instead of other, it’s incredible to think that’s impossible to see everything in only “two” days. So I and my friends, Zanna Bianca and Lumaz, have had to chose what we want to see better, and inside the exhibit we have gone around also with Pieme74, a MarcoAP ed a Mbenassi watching some stands all together.The trip was amazing, from our departure from Italy to our final collection of equipments and live rock at the end of exhibit.My photo-description is what we have saw inside Interzoo, to show you what we have seen, and what we have liked more.
I’ve just written about Elos here: Elos at Interzoo because was the stand where we spent more time, and where we find more new products.

Continue Reading

La tecnologia in acquario – Technology applied to aquarium


English version coming soon… stay in touch

Avere un acquario significa anche dover interagire con esso.

L’interazione è possibile manualmente o tecnologicamente. La cosa più semplice che mi viene in mente è ad esempio l’uso di un timer per regolare l’accensione e lo spegnimento delle luci, intervallo comunemente chiamato fotoperiodo.

Da questo discende che l’automazione in acquario può avere molti risvolti diversi, può essere semplice o molto complessa, a seconda della disponibilità e soprattutto della creatività di ciascuno di noi, ed è influenzata anche dal tipo di acquario che ognuno di noi possiede. Tipicamente un acquario marino è più complesso e necessita di più controlli che un acquario di acqua dolce, e quindi è più soggetto ad un uso spinto della tecnologia.

In questo articolo vorrei esplorare alcuni accessori che possono aiutarci nella gestione di un acquario, da quelli semplici e basilari fino ad arrivare ad architetture complesse e molto costose.

Il timer, che sia elettrico o meccanico, è la prima cosa che ci viene in mente nell’automazione in acquario. E’ oggi impensabile avere un acquario e dover accendere e spegnere le luci manualmente ogni giorno. L’utilizzo di timer viene incontro ai nostri problemi e ci consente di automatizzare questo aspetto utilizzandone un numero tale da coprire tutte le esigenze. Si possono impiegare timer manuali singoli, timer elettrici da inserire all’interno di un quadro elettrico, un plc che oltre alla gestione centralizzata dei timer può consentire di fare anche altre cose fino ad arrivare all’utilizzo di un computer per acquari.

Continue Reading

L’Acquario hi-tech – High Technology Aquarium


La rivista Win Magazine Digital Home del gruppo editoriale Edizioni Master mi ha chiesto di scrivere un articolo sulla Tecnologia in Acquario, scritto però dal punto di vista dei neofiti, più come un elenco di accessori che non delle vere e proprie recensioni. Ho accettato con piacere e l’articolo di cui potete vedere qua sotto degli screenshoot lo trovate in edicola da lunedì 21 con il numero che dovrebbe essere il 9.

Ringrazio l’amico Francesco CRUG per la fotografia iniziale relativa alla sua splendida casa ed al suo scenografico acquario.

The monthly magazine Win Magazine Digital Home from Edizioni Master has asked me to write an article about technology used onto aquarium. I was been very happy to accomplish my task. Over there you can find the thumbnails of the article, I’m sorry but I believe you can’t buy it outside Italy.

I want to give all my thanks to Francesco CRUG for giving me picture of his wonderful house and aquarium for the first pics of article.


Aquasmart by Limulus


For English version please click here

Premessa
Il sistema Aquasmart
Il modulo Base
Il modulo di potenza
Il bus DALI
Il modulo Terminale
Il modulo Tunze e la gestione del movimento
Il modulo Led
Il modulo GSM
Il collegamento al computer
Il modulo ethernet
L’evoluzione del sistema
Le Sonde e le interfacce
Sonda di Temperatura
Sensore di Livello
Sonda pH
Sonda Redox
Sonda Densità
Le mie conclusioni

Premessa:

Sono sempre stato appassionato di elettronica. E da quando ho l’hobby dell’acquariofilia ho sempre cercato di automatizzare tutto tramite un computer dedicato all’uso per l’acquario.

Dopo aver provato a lungo il sistema Aquatronica ho avuto la possibilità di acquistare Aquasmart by Limulus, facendo seguito ad una conversazione avviata con Roberto Buti, proprietario ed ideatore di Aquasmart allo Zoomark di Bologna del 2007, dove sono rimasto colpito dalla completezza dei moduli offerti.
E’ incredibile vedere e toccare con mano cosa sia possibile fare con un sistema come Aquasmart, virtualmente non esiste cosa che non si possa fare: dal reintegro automatico di acqua osmotizzata, agli avvertimenti tramite modulo GSM, alla gestione dimmerabile delle luci, alla variazione della portata di pompe elettroniche e non elettroniche, giusto per enumerare qualcosa di esotico ed allettante.

Il sistema Aquasmart nasce dalla passione di Roberto Buti che ha creato un sistema automatico per la gestione del proprio acquario e che poi ha deciso di renderlo pubblico e di commercializzarlo.

Il mio sistema è stato installato su barre DIN all’interno di un quadro elettrico creato ad hoc. Nella foto sotto potete vedere come si presenti il quadro elettrico all’interno della sump e se vi passate sopra il mouse potete togliere il coperchio e vedere l’Aquasmart nudo.

Continue Reading

La giusta temperatura in acquario – the right temperature in aquarium


For English version please click here

Ultimamente mi stavo chiedendo quale fosse la miglior temperatura in acquario… con tutte le considerazioni che questo comporta.

Io sono solito, diciamo così, tenere la temperatura fra i 25,5 gradi ed i 27,5 gradi, aiutandomi con la gestione tramite Aquatronica e/o Limulus.

Leggendo il bellissimo libro di Bornemann “Aquarium Corals”, trovo però che la media della temperatura in natura sia di 28°C. E che viaggia da un minimo di 21°C ad un massimo invalicabile di 30°C.
Così ho cominciato a farmi qualche domanda.

Innanzi tutto aumentando la temperatura in acquario otteniamo di diminuire il contenuto di Ossigeno disciolto, e questo è male, inoltre aumentiamo il metabolismo degli animali, ottenendo (in teoria) animali più attivi e colori più sgargianti.
Inoltre tenendo una temperatura, diciamo medio-alta, abbiamo meno problemi estivi, nel senso che i nostri animali sopporteranno molto maggiormente le temperature estive più alte. Io ho due ventole tangenziali che mi aiutano a tenere più bassa la tamperatura, ma ovviamente una cosa è tenere l’acquario a 27,5°C ed un’altra è tenerlo a 28,5°C.
Inoltre la crescita dei coralli aumenta a temperature elevate.

Certo avere una temperatura alta vuole anche dire avere qualche problema di ambientamento nel momento in cui dobbiamo inserire animali che siano abituati a temperatura ben più basse, rischiando di avere un recesso di tessuti come descrive sempre Bornemann nel suo libro

Analizziamo invece come si comporta il nostro acquario con temperatura più basse, attorno ai 26°C costanti.
In questo caso aumenta la concentrazione di ossigeno disciolto, si rischiano, forse, meno bruciature degli animali e si limita l’evaporazione invernale, ma si aumenta quella estiva. Siamo comunque lontano dalle medie rilevate in natura (senza considerare che la temperatura si sta cmq alzando in questi ultimi anni…), anche se temperature basse vogliono anche significare una minor crescita algale.

Quindi quale potrebbe essere la temperatura ideale da mantenere in acquario? Quanti gradi di differenza fra giorno e notte?
Io ho intenzione di portare, con calma, la temperatura del mio acquario ad oscillare fra i 26°C ed i 28°C, aumentando quindi di 0,5°C.

Certo con un computer collegato all’acquario ci si potrebbe spingere oltre… cercando di far ottenere all’acquario il massimo della temperatura con la metà del fotoperiodo in modo da simulare il mezzogiorno, ed ancora collegare le HQi allo stesso computer e spegnere le HQi nel momento in cui si misuri in acquario una temperatura di 29°C dovuta ad un qualsiasi malfunzionamento dei dispositivi di raffreddamento. Analogo discorso lo si può fare con le T5 sebbene queste riscaldino meno delle HQi.

A questo proposito sarei curioso di provare il Biotopus della Elos, dato che in memoria ha tutta una serie di biotopi e che quindi dovrebbe aiutarci nella ricerca della temperatura perfetta.

E comunque alla fine però i dubbi rimangono… Bornemann suggerisce un intervallo di 27/29°C…

E voi?

Lately I’m asking myself which was the better temperature in Aquarium… with all the considerations that involves. I am usual to hold the temperature between the 25,5 degrees and the 27,5 degrees, helped through Aquatronica and/or Limulus aquarium computer.

Reading the beautiful book of Bornemann “Aquarium Corals”, I discover the average of temperatures in nature is of 28°C. From a minimum of 21°C to a invalicabile maximum of 30°C. Therefore I have begun to ask some questions to me.

In the first place if we increase temperature in aquarium we diminish the total oxygen content, and this is bad, moreover we increase the metabolism of animals, obtaining (in theory) more active animals and more bright colors.

Moreover if we hold an almost high temperature (28°?), we’ll have little problems on summer, because our animals are used to sense high temperatures, and they’ll suffer less for increasing temperature. When I had HQi on my tank I had two tangential impellers that helped me to hold low tamperature, but obviously is different to hold aquarium to 27,5°C or to 28,5°C. Anyway increasing temperature will result in more corals growth.

In same way, if we maintain high temperature we’ll have great trouble when we insert other animals, coming from low temp aquarium, and we’ll risk to have a tissue recess as it describes always Bornemann in his book.

And what if we analyze aquarium with lower temp, i.e. 25,5° (my actual temperature 🙂 )?

In this case it increases the total oxygen dissolved, winter evaporation is limited, but summer one is increased. We are however far away from averages found in nature (without to consider that the temp is raising in recent years…), and if temp is maintained low we may easily control the algae growth.

Therefore which it could be ideal temp to maintain in aquarium? How many degrees of difference between day and night?

I have intention to carry, with calm, temp of my aquarium to oscillate between 26°C and the 28°C, increasing therefore of 0,5°C.

Sure with a computer connected to the aquarium we could push beyond this idea…

We could try to achieve maximum of day temp with half of our illuminating day to simulate noon, and still to connect our light to the same computer and to light off some HQi if the aquarium temp will be off safe temp, like 29°, due to a whichever malfunctioning of the cooling devices. Analogous speech can be made with the T5 although these heat less of the HQi.

To this purpose I would be curious to try the Biotopus II of the Elos, since it has in memory a series of biotopi and that therefore it would have to help us in the search of the perfect temperature.

And however at the end we have doubts. Bornemann suggests an interval of 27/29°C…

And you?

Ancora test… test kits again



Lunedì pomeriggio (4 febbraio) ho rifatto i test della vasca, dato che l’ultima volta che li ho fatti eravamo ancora nel 2007, ed addirittura a novembre!La mia gestione occhiocentrica/spannometrica in genere funzionicchia e la vasca da allora era migliorata tantissimo, i colori sono tornati quasi perfetti, il marrone rimane solo nelle acropore che sono marroni, e la crescita è tornata quella di un tempo, tanto che dover taleare è tornata una necessità e non certo un vezzo.

Da qualche giorno però mi sono accorto come la crescita sia quasi rallentata, e specialmente alcune montipore appoggiate al fondo non siano splendenti come sempre.

Così, armatomi di pazienza e dei soliti test (questa volta solo Elos) ho misurato i valori ed ho scoperto che:

Data: 4 febbraio Test Elos
   
Fosfati – PO4 0.01 mg/l
Nitrati – NO3 5 mg/l
Carbonati – Kh 6 dKh
Calcio – Ca 300 ppm
Magnesio – Mg 1.100 ppm
  Sonde Limulus
Temperatura – T 25,4°C
Ph 8,07
Redox 476
   
  Rifrattometro Milwaukee
Densità – % 32×1000

Come si vede dalla tabella la mia gestione occhiometrica, normalmente ottima, ha bisogno di essere verificata più spesso, anche se i test non sono strettamente indispensabili giornalmente, almeno, e dico almeno, una volta al mese andrebbero fatti!

I valori di PO4 ed NO3 li ritengo soddisfacenti anche se potrebbero sicuramente calare ulteriormente per portare colori ancora più accesi, mentre per i parametri inorganici non ci siamo proprio… Ca e KH sono troppo bassi! Inoltre il Kh basso significa un pH molto basso, la mattina arriva a 7,60!

I sintomi per accorgermi della cosa c’erano tutti, pH basso alla mattina, crescita rallentata… devo fare i test più spesso… ecco il proposito per il 2008!

E quindi vi consiglio di farli anche voi, non fate come me.

Monday afternoon (4 February) I did tests, last time I have made we were still in 2007, november 2007!
My management is based mainly on what I see, and from last measurement the tank was greatly improved, colors are quite perfect, the brown is alone in acropora that are truly brown, and the growths is like some month ago, now I need to fragment acropora because they grows too much.
From some day I noticed growth is diminished, and some Montipora near bottom of tank are changing his color.

So, armed with patience and usual test kits (this time only Elos) I have measured values and I have uncovered this:

4 of february Elos test kits
   
Phospates – PO4 0.01 mg/l
Nitrate – NO3 5 mg/l
Carbonate – Kh 6 dKh
Calcium – Ca 300 ppm
Magnesium – Mg 1.100 ppm
  Sonde Limulus
Temperature – T 25,4°C
Ph 8,07
Redox 476
   
  Refractometer Milwaukee
Density – % 32×1000

My eyes normally are quite perfect… but it has need of being more often verified, even if the tests are not closely indispensable every day, at least, and say at least, once to the month would go made!

The values of PO4 and NO3 I think them satisfactory even if they could decrease a little bit more, in order to achieve more deeper color, while for inorganic parameters there was some troubles… Ca and KH are too much low! Moreover the low Kh means pH lower too, the morning arrives to 7,60!

I had all the symptoms to notice this particular situation, pH low to the morning, slowed growth rate…

I must do the tests more often!…

Here the purpose for 2008! And therefore I advise you to do more tests in a month… Don’t do like me!