NEWS

Aiptas 0: da AGP una nuova arma contro le Aiptasie


Aiptas0: da AGP una nuova arma contro le Aiptasie

La lotta contro le aiptasie è una lotta infinita, nata forse ancora prima degli acquari domestici. Da oggi per aiutarci in questa lotta c’è Aiptas 0.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Gli anemoni di vetro, meglio conosciuti come aiptasie, sono una delle piaghe degli acquari marini. Questi animali infatti tendono ad essere urticanti come gli anemoni e crescono anche in maniera incontrollata, per questo sarebbe buona cosa non sottovalutarle in acquario, ed agire appena se ne scorge una.

Si possono combattere con due strategie differenti ed opposte. Con una lotta biologica, ovvero utilizzando animali che se ne cibano, oppure con una lotta biochimia basata invece sull’utilizzo di alcuni prodotti.

Una strategia non sempre è migliore di un’altra, e spesso conviene utilizzarle entrambe. Nella lotta biologica possiamo ricordare ad esempio il famoso Lysmata wurdemanni, i pesci lima come l’Acreichthys tomentosus, oppure i pesci farfalla come il bellissimo Chelmon rostratus o il meno appariscente Chaetodon kleinii, per arrivare all’arma più potente di tutti, ovvero il nudibranco Berghia verrucicornis. Ognuna di queste soluzioni può essere quella definitiva, ma ognuna di queste soluzioni potrebbe non esserlo. I gamberetti potrebbero essere predati oppure non mangiarle, i pesci farfalla potrebbero arrecare danno ad altri invertebrati presenti in acquario ed anche non mangiarle, i pesci lima oltre a creare qualche danno ai coralli potrebbero saltare fuori dall’acquario oppure avventarsi solo sul mangime secco, i berghia potrebbero morire prima di mangiarle, visto che sono molto delicati, o essere predati.

AGP Aiptas 0

Nei metodi biochimici invece entra a pieno titolo Aiptas 0 della Linea Unica commercializzata da AGP. Si tratta di una soluzione che deve essere iniettata nel corpo dell’animale, e che forma poi una massa biancastra che andrà a ricoprire l’aiptasia stessa e che porterà l’anemone alla decomposizione.

Aiptas0: da AGP una nuova arma contro le Aiptasie

Sulla carta un processo piuttosto semplice anche se richiede una certa manualità. L’unico consiglio che possiamo darvi è di essere decisi, di non esitare. Quando si arriva vicino all’aiptasia bisogna andare fino in fondo, perché altrimenti lei si ritirerà e sarà più complicato poi riuscire ad ucciderla.

Noi abbiamo anche creato un piccolo video di introduzione ad Aiptas 0 per chi lo preferisse:

Una confezione da 20ml di prodotto costa solo 9,90 euro, un prezzo sicuramente abbordabile e che può valere un tentativo. Con questo volume di prodotto si possono eliminare dalle 20 alle 40 aiptasie. Quanto basta in genere per ripulire un acquario.