Pesci Acqua Dolce

Il Carassius auratus l’icona mondiale dell’acquariofilia


Il Carassius auratus l'icona mondiale dell'acquariofilia
Ryukin Red White

Oggi vogliamo parlarvi dell’icona mondiale dell’acquariofilia, il Carassius auratus, conosciuto dai più come Pesce rosso Goldfish  in inglese. 

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Origine ed habitat

Il Carassius auratus è ormai presente in tutto il territorio mondiale, ma voglio comunque parlarvi in ogni caso della sua origine e del suo habitat. Il Carassius auratus è originario dell’Asia, in particolare della Cina e del Giappone. Abbiamo diverse testimonianze storiche dell’allevamento di questa specie in questi paesi sin in tempi antichissimi. 

In Europa il Pesce rosso è arrivato fra la fine del 1700 e l’inizio del 1800. Il successo di questo pesce è stato immediato. In natura il Carassius auratus vive in corsi d’acqualaghi e stagni 

L’acquario per il Carassius auratus

Parlo di questo argomento anche se partite dal presupposto che per quanto mi riguarda il Carassius auratus non dovrebbe vivere in acquario, ma in un laghetto. Quest’ultima affermazione risulta essere ancora più corretta per quanto riguarda il Pesce rosso nella sua forma originale.

Con le forme selezionate invece possiamo optare per acquari, ma devono essere delle giuste dimensioni. 

Considerando la  longevità del Pesce rosso sarebbe l’ideale optare per una vasca da 1000 litri, senza esagerare nel numero di esemplari altrimenti i litri della vasca dovranno essere superiori. 

Il Carassius auratus l'icona mondiale dell'acquariofilia

Ho inserito quest’immagine per farvi capire la portata di una vasca idonea per ospitare dei Carassius auratus. Per quanto riguarda l’allestimento prendete come riferimento la foto che ho inserito prima. 

Posso darvi delle linee guida che potranno esservi molto utili nell’allestimento di una vasca per il Pesce rosso. Per il fondo vi conviene optare o per della sabbia o per un fondo di quarzo sottile. La scelta delle piante sarà limitata, questo perchè il Pesce rosso si nutre delle piante più dolci e tenere. Dovremmo di conseguenza optare per piante epifite come: Anubias barteriMicrosorum pteropusBolbitis heudelotii. Oltre a piante galleggianti e a piante a crescita rapida che ci aiuteranno nello smaltimento degli NO3

Differenze fra la forma originale e le forme selezionate del Carassius auratus

Esistono delle differenze fra la forma originale e le forme selezionate del Pesce rosso, quando si vanno a selezionare delle nuove selezioni nei pesci si va quasi sempre a discapito della salute per la bellezza. Il Pesce rosso nella sua forma originale è più longevo, resistente e presenta una maggiore mobilita rispetto alla forme selezionate. 

Quindi se vogliamo dire la verità le forme selezionate dall’uomo hanno apportato solamente benefici estetici a danno della salute dei pesci. 

La forma originale del Carassius auratus vive tranquillamente fuori e non teme nemmeno le gelate invernali, mentre le forme selezionate hanno necessità di vivere in acquario e soprattutto necessitano di temperature più alte, mediamente dai 20 ai 24 gradi. 

Le forme selezionate soffrono inoltre di batteriosi che danneggiano gravemente le pinne di questi pesci, mentre nella forma originale le batteriosi sono molto più rare.  

Il Cattivo destino del Pesce rosso

Il Carassius auratus ha subito nel corso degli anni un destino tremendo, infatti il Pesce rosso è sempre stato il pesce da fiera e di conseguenza da boccia. Questo stesso triste destino è toccato anche al Betta splendens

Mi batterò sempre affinchè queste 2 specie abbiano la giusta considerazione e fornire informazioni è l’unico modo per combattere l’ignoranza. 

Spero che il nostro articolo abbia questa funzione.