Piante di Acqua Dolce

Ludwigia palustris, la pianta rossa cosmopolita – conosciamola meglio


Ludwigia palustris, la pianta rossa cosmopolita - conosciamola meglio

La Ludwigia palustris è una delle piante rosse che preferisco in assoluto, infatti si riesce a tirarle fuori una colorazione rosso fuoco senza diventare matti.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

La Ludwigia palustris appartiene alla famiglia delle Onagraceae.

Habitat

La Ludwigia palustris è una pianta originaria del nord-centro America, la sua capacità ad adattarsi l’ha portata ad essere una pianta cosmopolita. Infatti sappiamo che si è ambientata in varie parti del mondo, in Asia e addirittura in Europa. Come si evince dal nome è una pianta che cresce in territori paludosi, in pozze stagnanti dove il movimento dell’acqua è pressoché nullo. Crescendo nelle paludi la Ludwigia palustris viene raggiunta facilmente dai raggi solari, l’esposizione per diverse ore al sole porta la pianta a sviluppare la sua meravigliosa colorazione rossa.

Il nome Ludwigia venne dato a questo genere di piante da Linneo, in onore ad uno scienziato suo contemporaneo Christian Gottlieb Ludwig.

Come si presenta

La Ludwigia Palustris si presenta con delle foglie ovali che crescono a coppie alternate lungo lo stelo della pianta. La pianta cresce tendenzialmente veloce anche se dipende sempre dalle condizioni che si offrono alla stessa, il colore di base è fra il giallo e il verde. Il caratteristico colore rosso si sviluppa solo se la pianta viene fortemente illuminata.

La Ludwigia palustris rispetto ad altre piante appartenenti a questo genere rimane più piccola, ciò non toglie che cresca fino ai 50-60 cm.

Come coltivarla al meglio

La Ludwigia palustris non è una pianta semplice da tenere in acquario ma nemmeno impossibile da mantenere se confrontata con altre piante rosse. Se tenuta sotto luci insufficienti la pianta infatti passerà dal rosso al verde-giallo senza morire. La pianta richiede l’erogazione della CO2 in vasca, infatti se non immetteremo CO2 la pianta tenderà a soffrire e non rispondere al 100% agli stimoli che le daremo. Fattore molto importante inoltre sarà anche la fertilizzazione, infatti la Ludwigia palustris richiede massicce dosi di ferro per poterci mostrare il suo colore rosso, oltre ad una illuminazione forte, come già sottolineato.

Se vogliamo che le pianta ci regali molte soddisfazioni ci converrà quinti optare per un parco luci potente oltre che una fertilizzazione spinta, se invece non volessimo una colorazione top potremmo optare di tenerla in vasca senza sperare però di avere il suo colore rosso intenso.

Come potare la Ludwigia palustris

La Ludwigia palustris si propaga tramite taleazione, andando a tagliare lo stelo in zona centrale creeremo una nuova pianta da poter piantare; mentre nella parte recisa si verranno a forme delle nuove gemme che se lasciate crescere daranno vita a nuovi steli che potremo piantare.

Ludwigia palustris, la pianta rossa cosmopolita - conosciamola meglio

Posizionamento in acquario

Essendo una pianta a stelo a portamento alto la posizione ideale per collocarla sarà lo sfondo dell’acquario.

Ciò non toglie che se abilmente potata la Ludwigia palustris potrà essere tenuta anche a centro vasca, per formare un cespuglio che attiri l’attenzione di chi guarda la vasca.

Valori ideali

Proprio per il discorso affrontato prima sull’adattabilità non possiamo parlare di valori ideali, ci sono però sicuramente dei valori di riferimento su cui possiamo basarci.

  • Temperatura 24-28;
  • pH 5,8-8;
  • GH 8-20.