ARTICOLI

Orphek Atlantik V4: il nostro test con misurazione dei PAR


Orphek Atlantik V4 – le nostre rilevazioni

Le cose poi si sono fatte interessanti quando abbiamo misurato anche i PAR, espressi in PFFD ovvero densità di flusso di fotoni fotosintetici (photosynthetic photon flux density) in μmol m-2 s-1 tramite il miglior strumento presente sul mercato, il Quantum Meter MQ-510 di Apogee. Strumento che viene calibrato per funzionare sott’acqua, quindi usato in aria il valore misurato deve essere diviso per 1,32 che è il fattore di immersione. Non essendoci acqua, al momento della nostra prova, dobbiamo effettuare la conversione.

Orphek Atlantik V4: la plafoniera

Abbiamo provveduto a fare cinque misurazioni, tutte al centro della plafoniera, 1 per ogni canale tenuto al massimo, ed una con tutti i canali al massimo della loro potenza. Per uniformità con tutte le altre misurazioni fatte, e soprattutto per quelle che faremo, ci siamo posti con la sonda a 20 cm esatti di distanza dalla plafoniera. Abbiamo anche misurato, come nostro solito, la potenza assorbita.

Orphek Atlantik V4: la misurazione dei PAR totali

Come si può vedere dalla lettura dello strumento, abbiamo misurato ben 2.000 par, che divisi per 1,32, come abbiamo detto, ci da un risultato pari 1.515 μmol m-2 s-1.

Il consumo totale della plafoniera al massimo della potenza è stato di 226 watt come si può vedere dall’immagine. 

Orphek Atlantik V4: il consumo totale

Mentre il Cos(fi) riportava un invidiabile valore di 0,97.

Orphek Atlantik V4: il cosfi

Vediamo ora invece i 4 canali presi singolarmente. Abbiamo alternato tutti i canali a turno, lasciandone uno solo acceso al 100% alla volta, andandone a misurare i valori.

Canale 1

Il canale 1 offre una miscela di 5.000° Kelvin e 20.000° Kelvin, verde e ciano.

Orphek Atlantik V4: il canale 1

La lettura è stata la seguente

Orphek Atlantik V4: la misurazione dei PAR del canale 1

Ovvero un valore di 808/1,32=612 μmol m-2 s-1

Ed un consumo pari a 72 watt.

Orphek Atlantik V4: il consumo canale 1

Canale 2

Il canale 2 mostra un completo spettro blu che include 430nm, 440nm, 450nm/460nm e 470 nm.

Orphek Atlantik V4: il canale 2

La lettura è stata la seguente

Orphek Atlantik V4: la misurazione dei PAR del canale 2

Ovvero un valore di 906/1,32=686 μmol m-2 s-1

Ed un consumo pari a 84 watt.

Orphek Atlantik V4: il consumo canale 2

Canale 3

E’ il canale dove vengono isolati gli UV e UVa, 380 nm, 410 nm e 420 nm.

Orphek Atlantik V4: il canale 3

La lettura è stata la seguente

Orphek Atlantik V4: la misurazione dei PAR del canale 3

Ovvero un valore di 254/1,32=192 μmol m-2 s-1

Ed un consumo pari a 43 watt.

Orphek Atlantik V4: il consumo canale 3

Canale 4

Il canale 4 è il canale dove trovano spazio anche i due led infrarossi.

Orphek Atlantik V4: il canale 4

La lettura è stata la seguente

Orphek Atlantik V4: la misurazione dei PAR del canale 4

Ovvero un valore di 353/1,32=267 μmol m-2 s-1

Ed un consumo pari a 42 watt.

Orphek Atlantik V4: il consumo canale 4

Riassumendo i valori della Orphek Atlantik V4

Nella tabella che riportiamo di seguito abbiamo raccolto i dati della plafoniera Orphek Atlantik V4 fin qui misurati.

Canale Gradazione PAR Consumo PAR per watt
 Canale 1  Verde ciano  612  72 w  8,5
 Canale 2  Blu  686  84 w  8,16
 Canale 3  UV  192  43 w  4,47
 Canale 4  Blu, rosso ed infrarosso  267  42 w  6,36
 Tutti i Canali    1.515  226 w  6,7

.

E’ facile notare dalla tabella che il maggior contributo per i PAR sono dati dai canali verde e ciano e dal canale blu. Gli altri due canali incidono fra la metà ed i due terzi della misurazione. 

La cosa incredibile, al di la delle ottime misurazioni, è la grande uniformità centro bordi. Abbiamo giocato un po’ con il nostro quantum meter ed abbiamo rilevato valori pressoché identici su quasi tutta l’area coperta dalla plafoniera, quasi che fosse una distribuzione da neon T5. Davvero valori ottimi.

Su quali acquari le consigliamo?

Il problema con queste plafoniere è più che altro dovuto al fatto che misurano 61,5 per 23,8 cm in pianta. Per cui se ne possono installare due montate orizzontalmente in un acquario di almeno 130×60, oppure in acquari da 70 od 80 cm di larghezza si possono montare verticalmente con moduli da ripetere ogni 40/50 cm. Ovviamente in questo caso per coralli SPS particolari che si vogliono spingere molto.

Qui di seguito vi mostriamo l’acquario di Jonathan dove sono state montate così vi fate una idea. Ma fra un paio di mesi proporremo anche la nostra recensione finale.

Nell’acquario che vedete in foto abbiamo provveduto a misurare i PAR sopra ogni singolo corallo con la plafoniera precedente (4 Maxspect Ethereal) ed a breve vi riporteremo i dati anche in questa nuova configurazione.

A pagina 3 infine potete leggere le comparazioni con tutte le altre plafoniere in commercio.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.