ARTICOLI

Rossmont Riser – pompa di risalita a portata variabile non elettronica – recensione


Prova di Prevalenza

La prima prova che abbiamo fatto è stata quella di misurare la prevalenza. Come sapete la prevalenza è la capacità della pompa di elevare l’acqua sopra una certa quota. Per farlo abbiamo misurato il livello dell’acqua raggiunto all’interno di un tubo di gomma. Non abbiamo misurato ogni singolo step intermedio, come siamo soliti fare, perché, come abbiamo scritto nella pagina precedente, non esistono step intermedi. Ma possiamo scegliere qualsiasi step senza soluzione di continuità.

Come potete vedere nella fotografia precedente abbiamo bloccato il tubo al terrazzo. Abbiamo acceso la pompa. Abbiamo aspettato circa 10 minuti prima che la pompa si stabilizzasse e poi abbiamo effettuato la misurazione.

Abbiamo quindi misurato una prevalenza massima pari a 2,81 metri contro i 2,9 metri dichiarati.

Lo scarto fra prevalenza dichiarata e misurata è quindi pari al 3%. Un risultato notevole.

Prove di Portata

Misurare la portata è stato semplice grazie al misuratore di portata DigiSavant DIGIFLOW 6710M. Dapprima abbiamo proceduto a collegare i nostri tubi di raccordo al nostro misuratore di portata, come potete vedere nella fotografia successiva.

Abbiamo cercato di fare in modo che il misuratore aderisse perfettamente all’uscita della pompa.

 

La misurazione viene espressa in litri al minuto. Quindi è sufficiente moltiplicare il risultato per 60 per ottenere i litri per ora.

Ovviamente vi facciamo presente che la misurazione è valida all’interno delle condizioni in cui abbiamo eseguite le misurazioni. Il tubo di collegamento così concepito potrebbe avere indotto delle perdite nel sistema.

Il sistema così concepito ci ha fornito il seguente valore:

La portata massima è stata di 2.766 l/h (ovvero 46,1 l/m*60), leggermente al di sotto dei 3.200 l/h dichiarati. La pompa ha quindi raggiunto l’86% del valore dichiarato, nelle condizioni del test. Un risultato strepitoso se consideriamo il 66% della Ecotech Marine Vectra M1 (articolo) o 67% il della Waveline DC6000 (articolo). 

Quando dovete impiegare una pompa di risalita fate attenzione ai seguenti aspetti che possono abbassare, anche drasticamente, la portata. Utilizzate il portagomma più grande che c’è in dotazione. Utilizzate sempre un tubo che sia sufficientemente largo. Il tubo deve essere più corto possibile e fare meno curve a 90° gradi possibili. Altrimenti la portata attesa diminuirà ancora più drasticamente.

Curva Caratteristica

La curva caratteristica è quella specifica curva che unisce i vari valori di portata e le varie prevalenze. Non è possibile senza strumentazione adeguata ricostruire tale curva. Inoltre in questo caso specifico era molto complicato misurare la prevalenza per ogni impostazione del potenziometro, visto che non c’erano punti intermedi definiti. Così noi ci siamo accontentati di unire i due punti estremi di portata e prevalenza. Sia quelli misurati che quelli di progetto.

Si può così vedere come la differenza fra il valore dichiarato, la curva più in alto, e quello misurato sia praticamente trascurabile.

Teoricamente se voi vi metteste alla prevalenza che vi serve, ad esempio 200 cm, dovreste tirare una riga al valore 200 di prevalenza, e dove questa linea incrocia la linea caratteristica andare a leggere il corrispondente valore di portata. Con la Rossmont Riser 3200 in corrispondenza di 200 cm di prevalenza dovreste avere una portata stimata di circa 800 l/h contro i 1.000 dichiarati. In acquario la situazione sarà ancora peggiore perché avrete anche l’attrito del tubo e le curve da considerare.

Per calcolare la portata stimata nel vostro acquario vi rimando a questo utile articolo con calcolatore integrato: Il calcolo della portata in maniera automatica.

Prova di Consumo Energetico

La rilevazione del consumo istantaneo è stato reso possibile grazie all’utilizzo del comodo strumento RCE PM600 che è in grado di misurare anche il Cos(fi) (o sfasamento). Il risultato viene fornito direttamente in watt.

Il consumo massimo dichiarato della Riser è pari a 53,72 watt. Secondo le nostre misurazioni siamo a circa un 3% oltre il valore dichiarato. Anche in questo caso una differenza totalmente trascurabile.

Considerando un consumo pari a 53,72 watt, ed un costo dell’energia pari a 0,27 euro a kwh, potremmo impiegare questa pompa continuativamente per un anno intero, alla massima potenza, con un consumo pari a circa 470 kwh, da cui discende un costo pari a 127 euro all’anno, o 10,6 euro al mese.

Data le dimensioni della pompa e soprattutto visto il suo valore di portata, non è stato possibile effettuare la nostra usuale prova di rumore. Possiamo confermarvi però che la pompa è molto silenziosa. Anche perché la stiamo usando stabilmente in acquario e ci saremmo accorti del contrario.

A pagina tre trovate le nostre valutazioni finali sulla pompa

Final Thoughts

La Rossmont Riser è una pompa regolabile con ottime prestazioni molto vicine ai valori dichiarati. Normalmente funziona a 220V ma basta acquistare il Waver per cambiargli faccia. Consigliata.

Overall Score 4.5