NEWS

Neocaridine davidi Red Cherry: tutto ma proprio tutto sulle piccole ciliegine rosse


Neocaridine davidi Red Cherry le piccole ciliegine rosseLe Neocaridine red cherry sono indubbiamente i gamberetti d’acqua dolce più conosciuti e maggiormente allevati al mondo.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Appartengono alla famiglia Atyidae, sono originarie dell’Asia dove la passione per questi piccoli crostacei ha indotto l’uomo a selezionarne diverse colorazioni. Già conosciute in passato come Neocaridina heteropoda o Neocaridina denticulata sinensis var. Red.

Le red cherry non nascono naturalmente con questa colorazione appunto rosso ciliegia, infatti la colorazione originaria della Caridine davidi è grigiastra con sfumature che non sempre si presentano.

La colorazione rosso ciliegia

Come ho scritto in precedenza la colorazione rosso ciliegia è stata selezionata da allevatori, in particolar modo da allevatori asiatici ( Taiwan, Vietnam) anche se sono state create linee di red cherry molto apprezzate anche in Europa (GermaniaOlanda).

Per mantenere una colorazione molto accesa è necessario fare attenzione ai seguenti fattori:

  • alimentazione;
  • attenzione nella selezione d’allevamento;
  • valori acqua.

Alimentazione

L’alimentazione è molto importante nell’allevamento di questi esseri viventi, questo fattore molto spesso viene poco considerato da chi si appresta ad allevarle nel proprio acquario.

La poca attenzione all’alimentazione è dovuta al fatto che le neocaridine sono alghivore, quindi il meccanismo che si accende nella mente degli acquariofili meno attenti è che essendo alghivore mangieranno solo alghe.

Nella maggior parte dei casi le neocaridine vengono inserite nei nostri acquari proprio perchè mangiano alghe, ma queste non sono troppo nutrienti; l’ideale sono le verdure che possono essere servite a queste creaturine leggermente bollite o crude.

Se alimenteremo con verdura fresca le red cherry , ci ringrazieranno con un colore rosso intenso.

Attenzione nella selezione di allevamento

Questo è un fattore molto importante che se vogliamo viene ancora più sottovalutato dell’alimentazione.

Neocaridine davidi Red Cherry le piccole ciliegine rosse

Spesso capita che si compri un numero di caridine e vengano inserite in acquario, dopo qualche tempo le caridine non sono più colorate come prima, perché avviene ciò?

La risposta è semplice. Ad un gruppo iniziale di caridine bisogna nel corso del tempo andarne ad aggiungerne altre. Dopo 23 generazioni l’incesto porta ad un peggioramento del colore oltre ad aumentare la percentuale di mortalità.

Quindi il consiglio che diamo è di iniziare con un numero non troppo elevato e dopo la seconda-terza generazione di inserire nuovi esemplari che abbiano una linea di sangue differente dalla prima.

Dimorfismo fra maschio e femmina: come si presentano 

La lunghezza delle caridine è generalmente fra i 2,5 ed i 3,5 cm, la femmina si presenta molto più colorata rispetto al maschio: nel caso delle red cherry le femmine sono completamente rosse mentre i maschi sono tendenzialmente trasparenti con delle strisce rosse.

Inoltre le femmine presentano un ventre più gonfio dei maschi e generalmente questi ultimi hanno dimensioni inferiori.

Le femmine presentano una sacca nella quale vengono tenute le uova.

Acquario per Neocaridine  davidi

Se vogliamo allevare per bene queste piccole meraviglie dovremo allestire una vasca che sia il più possibile Caridine friendly.

Infatti queste ultime non sono amanti della fertilizzazione in colonna (le red cherry sono maggiormente resistenti rispetto ad altre varietà).

Neocaridine Red Cherry in acquario

Neocaridine Red Cherry in acquario

Quindi nell’allestimento della vasca opterei soprattutto per muschi, piante epifitegalleggianti e piante poco esigenti.

Vi diamo qualche suggerimento: microsorum pteropus, anubias barteri, vallisneria asiatica, riccia fluitans, vesicularia dubyana, limnobium laevigatum.

Come dimensioni dell’acquario vi consiglierei di non scendere sotto i 30 litri netti, in maniera da non esasperare il sistema con continue riproduzioni.

La fertilizzazione da ridurre al minimo possibile, quantità esagerate portano infatti e purtroppo alla morte di questi piccoli gamberetti.

Temperatura e valori ideali 

I valori dell’acqua devono essere compresi in questo range:

  • ph 6,58;
  • gh 815;
  • kh 610

Per quanto riguarda la temperatura sarebbe l’ideale alternare periodi con temperatura bassa a periodi con temperature più calde per favorire la riproduzione. Quindi vi consiglierei di alternare la temperatura fra i 18 ed i 25 gradi.

La riproduzione 

Le red cherry sono sicuramente la varietà più semplice da riprodurre, le femmine dopo la fecondazione inseriscono le uova sotto i pleopodi (generalmente le uova hanno un colore giallo intenso).

Neocaridine davidi Red Cherry le piccole ciliegine rosseDopo un periodo di tempo che varia a seconda della temperatura e dei valori dell’acqua nasceranno delle Caridine molto piccole già completamente formate ed autosufficienti.

Appena nate saranno incolore ma col passare del tempo inizieranno a colorarsi a seconda del sesso.

Le Neocaridine red cherry sono un animale stupendo che consiglio a coloro si voglia cimentare con le riproduzioni che portano tanto felicità e colore nell’acquario.

Se avete domande  potete porle qui di seguito utilizzando i commenti oppure sul nostro forum cliccando qui.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.