NEWS

Salvataggio di un piccolo di squalo balena – Rhincodon typus


Il piccolo di squalo balena mentre viene rimesso in libertà. Fonte: Video wildlife trust of india

Il piccolo di squalo balena mentre viene rimesso in libertà. Fonte: Video wildlife trust of india

Grazie al lavoro dei funzionari della fauna selvatica in India un cucciolo di squalo balena, trovato impigliato in una rete da pesca, è stato salvato e rimesso in libertà.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Il cucciolo di squalo balena è stato trovato a febbraio nei pressi del villaggio di pescatori di Sutrapada sulla costa occidentale dell’India da parte del team di  Wildlife Trust of India (WTI).

Solo circa 30 cuccioli di squalo balena sotto un metro di lunghezza sono stati mai documentati, e le immagini di questo “avannotto”, stimato essere tra 58-64 cm, sono veramente uniche.

LO SQUALO BALENA

Lo squalo balena (Rhincodon typus, Smith, 1828) con una lunghezza media di 13 metri e con un peso medio di 18 tonnellate è il più grande squalo esistente.

  • Si stima che possa raggiungere i 20 metri di lunghezza e pesare fino a 34 tonnellate.
  • Lo squalo balena si nutre di plancton, piccoli pesci, gamberetti e calamari, filtrando fino a 2 milioni di litri d’acqua all’ora.
  • Età media di 60 anni ma possono arrivare anche a più di 100 anni.
  • Sono ovovivipari, partoriscono avannotti di 48–60 cm.
Il piccolo di squalo balena dopo essere stato liberato dalla rete da pesca. Fonte: Video wildlife trust of india

Il piccolo di squalo balena dopo essere stato liberato dalla rete da pesca. Fonte: Video wildlife trust of india

La IUCN Red List lo classifica come specie in pericolo, ma in alcuni paesi viene pescato regolarmente per scopi alimentari (pinne, carni), industriali (olio di fegato) ed omeopatici.

Le macchie sulla schiena di uno squalo balena sono uniche – tanto come le nostre impronte digitali – e possono essere utilizzate per differenziare un individuo dall’altro.

Il piccolo Rhincodon typus Smith mentre riconquista l'oceano. Fonte: Video wildlife trust of india

Il piccolo Rhincodon typus Smith mentre riconquista l’oceano. Fonte: Video wildlife trust of india

Le iniziative del WTI

Il team WTI attribuisce gran parte del loro successo alla collaborazione con i pescatori Gujarati, molti dei quali volentieri tagliano le loro reti per salvare gli squali balena intrappolati. Nel tentativo di motivare la mentalità verso una pesca sostenibile, il dipartimento forestale ha messo in atto un programma di rimborso per assicurare ai pescatori i costi delle reti o delle catture perse.

Il WTI fornisce anche circa 300 telecamere ai pescatori, cosi che possano documentare il rilascio dei pesci di grandi dimensioni. I pescatori presentando i video potranno ricevere un indennizzo dal dipartimento, i video saranno d’aiuto per classificare e documentare gli squali balena.

Se si ha la fortuna di incontrare un cucciolo di squalo balena, è possibile segnalare l’avvistamento e inviare le foto a whaleshark.org.

Veramente affascinante accostare le classiche immagini di questo immenso animale, con il video di questo piccolo Rhincodon typus tenuto con le mani.

Fonte: Wildlife Trust of India.


Rispondi