La scatola del set di quattro test kit è incredibilmente compatta, la lunghezza non arriva a 20 cm ed è spessa meno di 4. CHIMICA

Test kit Tropic Marin Expert Testset – Anteprima


Test dei nitriti e nitrati (acqua dolce e marina)

Ritengo di fondamentale importanza questo test, in quanto ci dice molto sulla capacità filtrante del nostro acquario. Inoltre trovo che utilizzare i reagenti per due test diversi sia un’ottima idea. A maturazione finita infatti vorremo testare solo raramente i nitriti (NO2), rischiando così di far scadere dei test quasi pieni (questi sono gli unici che durano solo 6 mesi), e ciò che ci interesserà maggiormente sono i nitrati. I reagenti bastano per circa 40 applicazioni, che corrispondono ad un test ogni circa 4-5 giorni.

I componenti del set Tropic Marin dedicati alla misurazione dei nitriti.

I componenti del set Tropic Marin dedicati alla misurazione dei nitriti.

Tropic Marin indica come normali, concentrazioni di nitriti pari a 0,02-0,1 mg/l in acqua dolce e come valore massimo 0,5 mg/l. In acqua salata invece il valore massimo dovrebbe essere ben 10 volte minore: sotto gli 0,05 mg/l, quindi praticamente non misurabile.

Per quanto riguarda i nitrati (NO3) vengono considerati 20 mg/l come valore massimo consigliato in acqua dolce, ma valori fino a 80 mg/l possono essere sopportati a dipendenza degli animali presenti. In acquario di acqua salata la soglia massima è 20 mg/l per soli pesci e 10 mg/l in caso di coralli. In realtà noi di DaniReef ci sentiamo di consigliare valori molto più bassi di nitrati (1-2 mg/l), per avere colorazioni interessanti su coralli SPS, ovvero coralli a scheletro calcareo e polipo piccolo.

Il test dei nitriti è leggermente più complicato dei primi due: dopo aver prelevato 5 ml d’acqua infatti dobbiamo aggiungere 5 gocce di reagente A, poi scuotere ed aspettare tre minuti. A questo punto aggiungiamo due gocce di reagente C (non B, quello serve per i nitrati) ed agitiamo nuovamente. A questo punto possiamo confrontare la provetta con il cartoncino colorato, per trovare il valore corrispondente al colore stampato. Ci chiediamo come mai, in questo caso, non abbiano stampato una soluzione simile a quella del test del pH (dove la provetta andava sistemata sul centro bianco di un quadrato colorato), visto che confrontare i colori da una distanza maggiore ci sembra meno intuitivo.

I componenti del set Tropic Marin dedicati alla misurazione dei nitrati.

I componenti del set Tropic Marin dedicati alla misurazione dei nitrati

Per il test dei nitrati la procedura è simile, ma bisogna aggiungere un cucchiaio raso di reagente B dopo il reagente A e raddoppiare la quantità di reagenti A e C, rispetto ai nitriti. Dopo aver atteso tre minuti si procede al classico confronto colorimetrico. La scala sembra però ben fatta, lasciandoci confrontare valori di <1, 2, 5, 10, 15, 30, 50, 100. Una precisione sufficiente, verso il basso (i valori più frequenti nel marino), per poter valutare in modo preciso la situazione del nostro acquario.

Nonostante la durata garantita sia di sei mesi, ci viene fornita una piccola boccettina (boccetta D) che ci permette di verificare se i reagenti siano ancora funzionanti. Praticamente dopo aver letto un valore sotto i 5 mg/l potremmo avere il dubbio che il reagente si sia indebolito. In questo caso ripetiamo il test aggiungendo all’acqua cinque gocce di reagente D. Se la colorazione indicata schizza ad almeno 30 mg/l vuol dire che i reagenti sono affidabili ed i valori che avevamo letto precedentemente sono corretti.

Test sull’ammonio e sull’ammoniaca (acqua dolce e marina)

L’ammoniaca nell’acquario marino deve essere davvero molto bassa (<0,05mg/l, che corrisponde al primo gradino di questo test). Valori più alti di ammoniaca significano uno sbilanciamento di fondo nel nostro acquario e sono molto pericolosi. In un acquario maturo non è necessario monitorare costantemente l’ammoniaca, in quanto questa sarà sempre prossima allo zero. Non troviamo infatti nessun aspetto negativo nel sapere che i prodotti per eseguire questo test si esauriscono in sole 30 applicazioni e scadono in un anno dall’apertura. Riteniamo che poter fare oltre due misurazioni al mese sia infatti più che sufficiente.

I componenti del set Tropic Marin dedicati alla misurazione dell'ammonio e dell'ammoniaca.

I componenti del set Tropic Marin dedicati alla misurazione dell’ammonio e dell’ammoniaca

Questo test non è facile ed immediato da eseguire come i primi due, ma si tratta comunque di un test dall’utilizzo davvero scontato. Dopo aver prelevato i classici 5 ml di acqua dall’acquario si versano 5 gocce del primo reagente, poi del secondo e del terzo, scuotendo la provetta fra l’immissione dell’uno e l’altro. Dopo aver atteso cinque minuti possiamo procedere ad un confronto colorimetrico simile a quello per il pH, qui l’acqua sarà torbida e molto facile da confrontare. La scala va da 0,01 mg/l a 3 mg/l, come valori di ammonio ed ammoniaca sommati, divisa su 8 valori, con una precisione maggiore verso lo zero (per i valori più frequenti).

Tropic Marin ci informa però che la parte pericolosa per gli animali è solo l’ammoniaca e ci restituisce una tabella per passare dal valore misurato totale (ammonio più ammoniaca) a quello della sola ammoniaca, nel caso misurassimo un valore di 0,5 mg/l o superiore. Questo dipende da temperatura e pH (che dovremo conoscere per poter leggere poi il valore sulla tabella).

Considerazioni finali

Il set Tropic Marin al completo.

Il Tropic Marin Expert Testset al completo

Il prezzo del Tropic Marin Expert Testset è davvero accattivante, ci troviamo infatti di fronte ad una serie di test che coprono buona parte dei test di base, che ogni acquariofilo dovrebbe avere: mancano solo magnesio, calcio e fosfati. Troviamo anche comodo che il tutto sia concentrato in una scatola di ridotte dimensioni, con un solo libretto di istruzioni ed una sola siringa per prelevare l’acqua dall’acquario, che corrisponde a meno oggetti da lavare alla fine. Per contro però ci vengono fornite quattro provette, per effettuare diversi test in parallelo e massimizzare l’efficienza. I test ci sono sembrati di qualità e relativamente facili nell’utilizzo, ad esempio è ottimo che la quantità di acqua da prelevare sia identica per tutti i test, il che vi permette di riempire le provette in una volta e poi fare i test seduti comodamente alla vostra scrivania. Leggermente poco risoluto è il test del KH e proprio per questo Tropic Marin ha inventato quello denominato professional. Il test dell’ammoniaca è forse il meno utile per l’acquario, ma proprio per questo motivo ci viene proposto in una piccola versione, da 30 misurazioni.

Tutti i test durano ben un anno dall’apertura, ad eccezione di quello Nitriti/Nitrati, del quale però possiamo verificare l’affidabilità grazie al liquido di controllo fornito.

Speriamo di potervi dare presto delle informazioni dettagliate sull’efficienza effettiva dei singoli test contenuti nel Tropic Marin Expert Testset.

Tropic Marin è distribuito in Italia da AGP.


Rispondi