REPORTAGE

Interzoo 2016: lo stand ATI con 5 interessanti novità


2016_05 Interzoo Norimberga ati 380Lo stand ATI ci ha accolto all’Interzoo con ben 5 novità di grande rilievo, ma andiamo per ordine.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Come tutti voi sapete ATI, o meglio ATI Aquaristik è una ben nota azienda tedesca che ha avuto il grandissimo merito di aver posto sul mercato una delle migliori plafoniere T5 mai costruite, la famosa ATI Powermodule, sotto la quale si sono visti coralli bellissimi in praticamente tutte le latitudini. Nel tempo poi ATI aveva anche rilasciato schiumatoi di pregevole fattura, schiumatoi di cui nel tempo si è persa ogni traccia.

Oggi ATI è focalizzata ancora sull’illuminazione, soprattutto con plafoniere ibride led-T5, oltre che con plafoniere solo led, ma in questa importante kermesse, ha anche presentato prodotti e test di altissimo livello ed estremamente interessanti.

Cominciamo quindi il nostro reportage partendo dall’Illuminazione

1. Le plafoniere ATI

La plafoniera già avanzata tecnologicamente nell’offerta ATI è sicuramente la T5 LED Hybrid Powermodule.

2016_05 ATI plafoniera LED Interzoo Norimberga 04

Le plafoniere nascono con la cura di una classica ATI Powermodule a cui è stato inserito un cuore a led. In base alla dimensione della plafoniera cambia il numero di moduli led. Le plafoniere da 24 watt hanno un modulo da 75 watt di led. Le plafoniere da 39 watt montano due moduli. Le plafoniere da 54 watt montano 3 moduli, e per finire quelle da 80 watt montano 4 moduli.

2016_05 ATI plafoniera LED Interzoo Norimberga 05

In questo modo una 6×54 watt più led arriva ad avere ben 549 watt, mentre una 8×54 arriva a 657 watt.

I moduli interni sono interscambiabili in base alle varie colorazioni che l’acquariofilo preferisce. ATI garantisce 1500 PAR. I led sono programmabili ed i T5 hanno due canali di dimmerazione per meglio amalgamarsi con i programmi dei led.

2016_05 ATI plafoniera LED Interzoo Norimberga 07

Alimentatori

Nello stand ATI si poteva poi ammirare anche la plafoniera a led Sirius. Una plafoniera esclusivamente a led e quindi non ibrida.

2016_05 ATI plafoniera LED Interzoo Norimberga 06

Anche per questa plafoniera ATI dichiara fino a 1500 PAR. I cluster di led sono identici a quelli della T5 LED Hybrid Powermodule e ne vengono montati un numero variabile a seconda della tipologia di plafoniera.1 o 2 cluster in 32 cm, 4 cluster in 65 cm come nella plafoniera che vedete sopra, 6 nella 99 cm e 8 nella 1330 cm.

2016_05 ATI plafoniera LED Interzoo Norimberga 03

T5 LED Hybrid Powermodule

Sempre disponibili ovviamente in finitura bianca e/o nera anche le Powermodule classiche basate sui soli tubi T5.

2. I nuovi test ICP-OES

Anche ATI si è buttata nell’arena dei test ICP-OES. Ovvero quella tipologia di test da fare sull’acqua che dovrebbero garantire una assoluta certezza dei risultati. Seguendo le orme di Triton prima e Fauna Marin poi.

2016_05 ATI test ICP OES Interzoo Norimberga 01

ATI dichiara che la macchina che ha scelto per i test è la Arcos II ICP-OES capace di discriminare fino a 0,001 mg/l.

2016_05 ATI test ICP OES Interzoo Norimberga 02

Il test ATI è capace di discriminare i seguenti elementi:

Marco Elementi: Cloriti, Sodio, Zolfo, Magnesio, Calcio, Potassio, Bromiti, Stronzio e Boro.

Micro Elementi: Alluminio, Antimonio, Arsenico, Bario, Berillio, Bismuto, Cadmio, Cromo, Cobalto, Rame, Ferro, Iodio, Stagno, Litio, Manganese, Mercurio, Molibdeno, Nickel, Fosforo, Selenio, Silicio, Argento, Tallio, Stagno, Titanio, Vanadio e Zinco.

Oltre ovviamente a salinità e KH.

Le ultime tre novità a pagina due