REPORTAGE

Interzoo 2016: lo stand Skimz e gli innovativi skimmer Piramid


2016_05 Interzoo Norimberga skimz 2041

L’avevamo anticipato durante il nostro editoriale, i nuovi schiumatoi Skimz ci erano piaciuti davvero tantissimo.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo
E’ giunto quindi il momento di approfondire la conoscenza con questa ditta di Singapore, che ha presentato in fiera una serie di prodotti di ottima fattura e, che pur non stravolgendo alcun concetto tecnico fondamentale, è riuscita a impressionarci per la concezione innovativa, la qualità delle finiture e l’ampiezza della gamma.

Attiva sul mercato dall’inizio del 2000 la Skimz Singapore LLP si è via via specializzata nella fornitura di equipaggiamenti per l’acquario, sia di tipo privato, che pubblico.

Basta dare un occhiata all’imponente skimmer che faceva bella mostra di sè nel centro dello stand per capire che, sebbene il core business dell’azienda sia incentrato sul mercato casalingo, la stessa riservi un attenzione speciale alle attrezzature di grande taglia, specifiche per acquari di vaste dimensioni, o altre applicazioni di tipo industriale.

L’offerta è davvero vasta e diversificata, e tratta praticamente tutta la parte tecnica, con particolare attenzione a schiumatoi, reattori di calcio e reattori vari; sono inoltre presenti a catalogo alcune ottime soluzioni di sump, accessori di vario tipo, alcune pompe, sali e pellets, e persino degli allestimenti completi di acquari sebbene di piccole dimensioni.

2016_05 Interzoo Norimberga skimz 2046-2

L’imponente skimmer professionale portato in fiera da Skimz. Lo mettereste nella vostra sump?

Iniziamo quindi la nostra carrellata con gli schiumatoi che hanno catturato la nostra attenzione, ovvero i modelli SP (abbreviazione di Skimz o Skimmer Piramid), in forma ancora di prototipo, ma che dovrebbero essere inseriti a catalogo in tempi relativamente brevi (probabilmente in autunno).

Ma quale è in definitiva la peculiarità di queste attrezzature?

Sicuramente il fatto che, in contrapposizione agli schiumatoi con camera di schiumazione cilindrica, o conica che si sono affermati negli ultimi anni, questi presentano una sezione a forma di parallelepipedo, ulteriore evoluzione di quelli con sezione ovale già presenti nel catalogo online e dai quali derivano indirettamente.

Come già spiegato il principio di funzionamento è e resta lo stesso (non potrebbe essere altrimenti) ma qui, con un ingegnoso espediente, la Skimz è riuscita a mantenere le stesse caratteristiche dei pari modelli in un prodotto dalle dimensioni contenute, facilmente preferibile da chi ha qualche problema di spazio per il posizionamento in sump.

Ecco quindi che negli ultimi modelli SP anche il bicchiere di raccolta dello schiumato è stato adattato per mantenere l’ingombro della sagoma principale. Accortezza questa che non era presente negli skimmer OVAL, e che in questo caso rende il prodotto sicuramente più appetibile.

Tre i modelli presentati in fiera, tutti e tre con pompa interna posta in linea con la camera di schiumazione.

2016_05 Interzoo Norimberga skimz schiumatoio 03

La nuova linea Skimz SP è l’evoluzione naturale della serie Oval SV di cui mantiene le dimensioni principali

Particolare il sistema di regolazione della portata, costituito da un pomello che fa riferimento ad una ghiera di regolazione posta sulla base dello skimmer, ove avviene anche lo scarico dell’acqua.

Anche il sistema di regolazione dell’aria è quantomeno singolare, ma in questo caso ci fa nascere qualche dubbio sulla praticità visto che è solidale al bicchiere di raccolta e dovrebbe essere necessariamente rimosso per consentirne la pulizia.

2016_05 Interzoo Norimberga skimz schiumatoio 06

Particolare del bicchiere di raccolta dello Skimz SP203 di prossima produzione

Qui sotto potete vedere il fianco dello schiumatoio e apprezzarne le dimensioni contenute. Per chi non dispone di una sump grandissima questa potrebbe davvero rivelarsi un ottima soluzione.

Il costruttore ha infatti dichiarato che questo particolare tipo di conformazione garantisce le stesse caratteristiche e di schiumazione di uno skimmer classico, ma dalle dimensioni più grandi.

In effetti diminuendo un asse in favore di un altro, il volume della camera dovrebbe rimanere costante e questo permette di trattare la stessa quantità di acqua.

2016_05 Interzoo Norimberga skimz schiumatoio 05

L’estrema compattezza della serie SP ne consente l’utilizzo in sump di piccole dimensioni

Non abbiamo ancora una tabella di comparazione specifica per capire a quale misura classica poter affiancare tali prodotti, in quanto si tratta ancora di esemplari in pre-produzione, ma siamo ragionevolmente certi che il target di utilizzo non dovrebbe differire molto dai modelli Oval ovvero:

  • SV203 per acquari fino a circa 1200 litri;
  • SV253 per acquari fino a circa 2000 litri;
  • SV264 per acquari fino a circa 3000 litri.

Naturalmente gli ultimi modelli avranno la sigla SP invece che SV, ma le dimensioni presenti nella serie Oval dovrebbero essere mantenute.

Avremo modo sicuramente di riparlarne in futuro, magari con una recensione ad-hoc.

Continuando a parlare di schiumatoi, da notare che i numerosi modelli presenti a catalogo, di cui molti portati in esposizione, utilizzavano almeno tre tipi di pompe diverse, tra cui si annoverano le pompe Skimz ES2000, ES2800 e ES5000, forniti nella serie Kone-E, oltre che la italianissima pompa Sicce PSK installata nella serie Kone-S.

2016_05 Interzoo Norimberga skimz schiumatoio 02

In primo piano lo Skimz serie Leopard SL300, un gigante da quasi 50cm di ingombro per acquari fino a 5000L. Monta due pompe Skimz LS6000 (prodotte da Askoll)

Infine nell’ampia scelta di schiumatoi presentata dalla azienda di Singapore non poteva mancare un modello per reef di piccole dimensioni, da appendere direttamente in vasca, per coloro che non hanno a disposizione una sump.

2016_05 Interzoo Norimberga skimz schiumatoio 09

Abbiamo quindi rivolto la nostra attenzione a un altro prodotto, per il quale è d’obbligo spendere qualche riga.

Continua a pagina 2