CHIMICA

Multitest fosfati Seachem – recensione


La precisione

Per valutare correttamente la precisione del multitest fosfati Seachem ci siamo fatti aiutare da due servizi professionali, Triton e Fauna Marin, grazie alla collaborazione di Hobby Acquari per il test Triton e ad Acquatic Life per il test Fauna Marin. Abbiamo provveduto infatti a misurare un campione di acqua del mio acquario, e poi abbiamo inviato l’acqua ad analizzare con entrambi i sistemi.

I risultati sono stati i seguenti:

  • Multitest Fosfati Seachem: <0,05 mg/l fosfati, quindi < 0,016 di fosforo (P)
  • Triton: 0,035 mg/l ovvero 0,012 di fosforo
  • Fauna Marin  – fosforo (P): <0,015 mg/l

Come si può vedere il risultato è perfetto. Anche se è vero che stiamo misurando un valore praticamente nullo e quindi potrebbe essere meno rappresentativo che un valore certo ma più alto. Tutto sommato ritengo la precisione sulla soglia della perfezione.

Qui di seguito allego le istruzioni del test in italiano come rilasciate dalla Seachem ed accluse nel test:

2016_04 test seachem fosfati 06

Nella nostra confezione non abbiamo trovato un valore di scadenza, mentre tutti i reagenti sono numerati con il numero del lotto da cui provengono.

Considerati i 6 mesi di riferimento e le 75 misurazioni avremmo la possibilità di eseguire un test ogni due giorni e mezzo, per un costo a misurazione di circa 24 centesimi. Ovviamente data la soluzione validata sarà possibile utilizzare il test per un periodo molto più lungo pur dovendo effettuare una valutazione anche dell’acqua validata. Potenzialmente anche dopo oltre un anno dall’apertura il test potrebbe essere perfettamente utilizzabile. Certo se si andasse ad eseguire una lettura sulla soluzione di validazione ed una in acquario, oltre al maggior tempo necessario vorrebbe dire che il test singolo costerebbe il doppio di quanto visto precedentemente, e quindi circa cinquanta centesimi.

2016_04 test seachem fosfati 01

Conclusioni

Il test possiamo annoverarlo fra quelli mediamente economici visto che costa 18,00 euro, ma la precisione è praticamente assoluta, visto quanto verificato da Fauna Marin e Triton. Ottimo avere nella confezione una soluzione certificata che può validare le nostre misurazioni anche dopo molti mesi dall’apertura, rendendo il Multistatus Fosfati Seachem utilizzabile quasi fino all’esaurimento dei reagenti, e rendendo inutile, diciamo così, una data di scadenza sulla confezione, anche se sarebbe stato perlomeno utile vedere una data di confezionamento.

Per questo motivo, ritenendo il test assolutamente preciso, che poi è quello che interessa maggiormente, non possiamo che dare un valore estremamente alto in tutti i parametri e ritenere il test estremamente consigliabile!

PRO

ico.piu.png Preciso
ico.piu.png Soluzione validata presente nella confezione per un utilizzo particolarmente longevo del test
ico.piu.png Numero di misurazioni elevate
ico.piu.png Prezzo contenuto

CONTRO

ico.meno L’utilizzo della piastrina è una cosa a cui è necessario abituarsi
ico.meno La scala colorimetrica è un po’ piccola

Multitest Fosfati Seachem

Qualità Costruttiva
Qualità
Rapporto Qualità Prezzo

thumbsup

Seachem è distribuito in Italia da CIA – Centro Internazionale Acquari, a cui potete rivolgervi per qualsiasi informazione in merito al prodotto e che ringraziamo per la fornitura del test oggetto della recensione.

Final Thoughts

Il test possiamo annoverarlo fra quelli mediamente economici visto che costa 18,00 euro, ma la precisione è praticamente assoluta, visto quanto verificato da Fauna Marin e Triton

Overall Score 4.5

4 commenti on Multitest fosfati Seachem – recensione

  1. Perché la piastrina ha 6 posti? Per fare in modo che se si colora una zona si possa usare un’altra? O pensi che sia per chi vuole contemporaneamente valutare diversi acquari?

    È di sicuro un test che prenderò in considerazione!

  2. Jonathan betti

    Sinceramente io trovo che il campione di riferimento che accerta un ml g di fosfato non sia affatto comparabile con la scala colorimetrica , infatti anche arrivando a fine corsa non si trova lo stesso azzurrino della provetta..quindi in che modo va interpretato il test?

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *