ARTICOLI

Refrigeratore Teco Tank TK 150: piccolo ma incredibile – Recensione


La sonda

Un particolare costruttivo di rilievo è sicuramente il posizionamento della Sonda di temperatura all’interno del refrigeratore. Teco inserisce la sonda sul tubo di ingresso dell’acqua, in questo modo c’è la sicurezza di rilevare la temperatura reale proveniente dall’acquario perché l’acqua non è ancora stata raffreddata dal refrigeratore, e questo è uno dei motivi per cui dopo diverso tempo dall’accensione si potrebbe non notare un abbassamento della temperatura sul display, come invece ci si aspetterebbe.

Se la sonda fosse infatti installata sul tubo di uscita l’acqua risentirebbe immediatamente della refrigerazione, rilevando e mostrando subito una temperatura minore, ma che non sarebbe quella reale dell’acquario, ma semplicemente quella dell’acqua refrigerata in uscita dalla serpentina. E questo porterebbe a frequenti cicli di accensione e spegnimento dell’unità senza un reale raffreddamento.

Refrigeratore teco tank tk 150 by danireef - display

Installazione

L’installazione è estremamente semplice basta inserire infatti i tubi di alimentazione ed uscita nei due portagomma forniti, alimentare il tubo di ingresso con una pompa o con una deviazione dalla risalita e si è subito pronti per raffreddare il proprio acquario.

Per pulirlo al meglio, prima di ogni utilizzo, io raccomando di scollegarlo dalla sump, inserire la sua pompa di ricircolo ed i tubi dentro una bacinella dove si provvederà ad inserire acqua e acido cloridrico (acido muriatico) al 5%, lasciando girare il tutto per circa una decina di minuti, in questo modo l’acido scioglierà ogni residuo di calcare che si dovesse essere depositato al suo interno con la raccomandazione di non usare concentrazioni superiori al 5%. A seguito della pulizia sarà necessario sciacquare con abbondante acqua, anche di rubinetto, non c’è alcun motivo di usare acqua di osmosi.

Refrigeratore teco tank tk 150 by danireef - sistemazione nel mobile

Una volta messo in opera, e avendo scelta una pompa adeguata, che Teco consiglia da almeno 400 litri ora effettivi, si nota subito il basso rumore complessivo, generato quasi esclusivamente dalla ventola di raffreddamento più che dal piccolo compressore.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Il display mostra continuamente la temperatura misurata in vasca, o meglio la temperatura dell’acqua che vi viene veicolata all’interno, con una visualizzazione al decimo di grado. Allo stesso modo la temperatura di controllo è impostabile sempre per decimi di grado. Il ciclo di intervento è fissato in un grado, modificabile via menù anche in mezzo grado tenendo premuto il tasto set, anche se Teco lo sconsiglia perché potrebbe portare ad un numero elevato di cicli di accensione e spegnimento dell’unità che alla lunga potrebbero danneggiare il compressore. Meglio infatti che il refrigeratore rimanga acceso per ore piuttosto che si accenda e spenga ogni quindici minuti.

Per impostare la temperatura prevista è sufficiente premere il pulsante “set” per tre secondi a refrigeratore acceso, a questo punto il display lampeggerà mostrando la temperatura di intervento e sarà possibile variarla tramite i due pulsanti con le frecce.

La prova sul campo

Il refrigeratore Teco Tank TK 150 è stato provato a lungo sul mio acquario, da circa 400 litri di acqua e gestito principalmente con coralli SPS, pur se pesantemente danneggiato dai dinoflagellati.

Come potete vedere l’acquario è stato illuminato principalmente da tre plafoniere Ecotech Marine Radion, due G2 (recensione) ed una G2 PRO (recensione), ovvero un acquario da 400 litri lordi e con una capacità termica massima vicina ad 1,5 watt per litro dovuta alle lampade nel momento della loro massima potenza.

Una prova impegnativa visto che il refrigeratore è sicuramente sottodimensionato per questo sistema, grande, anche troppo e con tre lampade a led che arrivano a sviluppare circa 170 watt di potenza ciascuno, per un totale di 510 watt. Però il sistema è stato impostato in modo da trovare la sinergia con il Teco E-Chill con due ventole (qui la nostra recensione) che funziona come primo sistema di raffreddamento  ed il refrigeratore TK 150 che entra in funzione in caso di problemi laddove l’E-Chill non fosse sufficiente.

teco e-chill

Considerando che stiamo parlando di Rimini dove la temperatura media estiva è ben oltre i 30°. il sistema così concepito non ha avuto nessun problema, ma, anzi abbiamo avuto tantissimi vantaggi.

Io ho impostato il Teco E-Chill a 26,5 gradi, ovvero l’acquario può arrivare a 27,5 gradi prima che esso si accenda ed il refrigeratore Teco TK 150 a 27,5 in modo che si accenda a 28,5 gradi e funzioni in sinergia fino a quando la temperatura non si abbassi a sufficienza, fino a 26,5 per l’E-Chill e 27,5 per il TK 150 rispettivamente.

Lavorando in questo modo ottengo di avere le ventole in funzione per la maggior parte del tempo e delle situazioni, consumando poca energia elettrica, ma in caso di riscaldamento eccessivo l’accensione del refrigeratore aiuta ad abbassare la temperatura pur non essendo una unità particolarmente potente ma aiutato dalle ventole stesse. In questo modo ho risparmiato nell’acquisto di un refrigeratore più potente ma dispongo di due sistemi di raffreddamento che all’occasione possono anche funzionare singolarmente in caso di guasti o di particolari sfortune. Inoltre il sistema mi permette anche di scambiare il funzionamento delle due unità, prima il refrigeratore e poi la ventola in caso di vacanza in modo da non consumare quantità di acqua di rabbocco eccessive quando non sono in casa.

Ricordiamoci che questo refrigeratore ha una potenza elettrica di raffreddamento pari a soli 150 watt, e nonostante questo riesce a mantenere fresco un acquario da 400 litri in un ambiente con temperature superiori ai 30 gradi coadiuvato nel suo compito dalle due ventole del Teco E-Chill.

2014 07 refrigeratore teco tank tk 150 by danireef 01

La logica di funzionamento

Il controller di temperatura interno ha un ciclo di intervento (isteresi) di 1°C, come ho già avuto modo di scrivere, quindi impostando 27°C il refrigeratore si accenderebbe al raggiungimento della temperatura impostata sommata alla isteresi, ovvero 28°, e si spegnerebbe al raggiungimento dei 27°C. La sensibilità in lettura invece è al decimo di grado, permettendo quindi di leggere e seguire la diminuzione della temperatura in acquario.

2014 07 refrigeratore teco tank tk 150 by danireef 02

Il ciclo di 1°C potrebbe sembrare un po’ troppo ampio, ma questo solo se il refrigeratore dovesse essere molto sovradimensionato rispetto alla vasca, perché in questo caso si avrebbero oscillazioni notevoli in un breve periodo di tempo dati dalla notevole potenza raffreddante, diversamente la vasca verrebbe mantenuta sotto controllo senza nessun problema, in ogni caso è sempre impostabile il controllo a passi di mezzo grado.

Final Thoughts

Il refrigeratore è costruito in maniera impeccabile, e l'impostazione Teco Body - Condenser System, ovvero il fatto che la parte strutturale è anche la parte refrigerata ci è piaciuta tantissimo anche per l'eliminazione praticamente totale della manutenzione

Overall Score 4

7 commenti on Refrigeratore Teco Tank TK 150: piccolo ma incredibile – Recensione

  1. Luca Loprieno

    Ciao Danilo, ti seguo molto!
    Avrei un dubbio su questo refrigeratore. Ho letto con interesse la prova della rumorosità ma è riferita ad un ambiente marino che già di per sé è rumoroso. Io lo userei per il dolce che è abbastanza silenzioso, inoltre non ho spazio nel mobile e starebbe quindi a lato insieme alla bombola di co2.
    Risulterebbe quindi accettabile? Io ora ho delle ventoline che odio per quanto rumore fanno (e abbassano poco la temperatura).

    Grazie mille!!

    • Ciao Luca, non solo quali ventole tu abbia ma un refrigeratore è in genere più silenzioso di una ventola, e soprattutto ci mette molto meno tempo a raffreddarti l’acquario e quindi a “lasciarti in pace”, l’importante è non prenderlo troppo piccolo per l’acquario che hai tu. Che dimensioni ha il tuo acquario? Da dove scrivi? Che temperatura raggiungi in estate e che temperatura vuoi in acquario? Se rispondi a queste domande potrò essere più preciso. Per altro hai provato l’app che Teco ha reso disponibile sia su iOS che su Android per la scelta del refrigeratore?

      Danilo

  2. Luca Loprieno

    Ciao Danilo e grazie per la risposta..
    Sono di Rimini anche io, e ho un 150 litri lordi (quindi 120 circa netti) in casa a parte questi giorni che era fresco ho 28\30 gradi con la casa esposta verso monte, quindi non riesco a scendere sotto i 27,5\28 gradi.
    Come obiettivo di temperatura, non so, credo 26-26,5 sia per le piante che per i pinnuti (2 scalare, 12 rasbore, 6 corydoras e 6 otoconclus con previsione per alcune caridine).
    Quindi il tk 150 sarebbe quello giusto.. Tra l’altro l’ho trovato nuovo da un rivenditore ad un prezzo ottimo, solo che ripeto ho paura del rumore, ma se mi dici che è più silenzioso, mi fido, funziona quindi come un frigo!

      • Luca Loprieno

        Ok, oggi procedo con la conferma d’ordine!
        In aggiunta chiedevo… ho un filtro esterno eheim professional 250 ma forse meglio aggiungere una pompa per il refrigeratore. Avrei scelto la sicce silent 0,5 come da te suggerito, ma non ho chiarissimo dove montarla. Vorrei evitare di metterla in vasca.
        Inoltre, ho realizzato con l’stc-1000 un impiantino di controllo per le attuali ventole e riscaldatore, ma immagino di tenere pompa e refrigeratore a parte direttamente alla corrente, o posso\devo metterlo sotto l’stc-1000?

        Grazie mille ancora!

        • Presumo tu non abbia sump, quindi devi creare un circuito che peschi acqua in acuario e la ributti in acquario, oppure se hai già un filtro esterno potresti provare a far passare il tubo del filtro esterno dentro il refrigeratore prima di far tornare l’acqua in acquario.
          Non c’è ovviamente bisogno dell’STC-1000.
          Se vuoi altre informazioni più specifiche iscriviti al nostro forum forum.danireef.com dove potremo aiutarti con più facilità.

          Danilo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.