ARTICOLI

Sale Marino Essenza Reef di Equo – recensione


Bidone Sale Marino Equo Essenza Reef

Ho cominciato ad utilizzare il sale Essenza Reef di Equo subito dopo la nostra preview qualche mese fa. Oggi siamo qui per raccontarvi cosa abbiamo scoperto.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Mi sono avvicinato alla prova di questo sale marino con un po’ di titubanza perché in effetti nessuno degli acquariofili marini che conosco direttamente e di cui posso ammirare gli acquari, lo aveva mai provato. D’altronde però la ditta Equo mi sta sorprendendo ogni giorno di più perché tutti i prodotti che sto provando mi stanno convincendo ed allo stesso modo ho ricevuto tanti commenti positivi dei prodotti da parte di acquariofili a seguito degli articoli apparsi su DaniReef, così come di alcuni negozianti.

Questo per dirvi che ero estremamente curioso di provare questo nuovo sale marino, che poi nuovo non è, ma lo era sicuramente per me.

Caratteristiche Tecniche

Equo nella pagina dedicata al sale Essenza Reef (clicca qui) è molto preciso sulle caratteristiche del proprio sale, vediamole insieme.

Equo garantisce che l’utilizzo di 1.050 kg ogni 30lt di acqua di Osmosi, alla temperatura di 24°C  permetterà di ottenere una Salinità al 35 ‰, ovvero tramite l’utilizzo di 35 grammi per litro.

La densità risultante quindi sarà all’interno del range 1.024-1.026 con pH 8.1-8.5 e dKH: 8-11.

Gli altri valori sono i seguenti:

Cloruro (Cl) mg/L 17300 – 17800
Sodio (Na) mg/L 9300 – 9700
Solfato (SO4) mg/L 2250 – 2550
Magnesio (Mg) mg/L 1400 – 1450
Calcio (Ca) mg/L 430 – 450
Potassio (K) mg/L 360 – 410
Bromo (Br) mg/L 20 – 40
Stronzio (Sr) mg/L 9 – 10,5
Boro (B) mg/L 4 – 6
Litio (L) mg/L 0,14 – 0,18
Rubidio (Rb) mg/L 0,11 – 0,14
Ferro (Fe) mg/L 0,06 – 0,2
Fluoro (F) mg/L 0,8 – 1,1

Altri elementi in traccia contenuti nel sale sono:
Ag, Al, Ba, Bi, Co, Cs, Ga, Ge, I, Mn, Mo, Ni, Se, Sb, Sn, Ti, U, V, W, Zn, Zr.

2014_11_sale_marino_equo_essenza_002-2

Premesse

Fare una recensione di un sale marino, con i poveri strumenti a nostra disposizione, non è semplice. Così ci siamo mossi su due binari diversi.

Da una parte abbiamo misurato i valori misurabili con i test kit a nostra disposizione, calcio, magnesio, durezza carbonatica o kH, nitrati e fosfati, tutti tramite test kit Elos.

Poi abbiamo guardato l’acquario, come avrebbe dovuto reagire durante i cambi d’acqua. Considerate che ho sempre dosato il sale marino Elos, e successivamente negli ultimi due mesi Aquaforest (recensione).

Purtroppo devo premettere che il mio acquario ultimamente ne ha passate di tutti i colori. Prima grazie alla proliferazione incontrollata di dinoflagellati, alghe unicellulari flagellate, che mi hanno costretto a diradare i cambi d’acqua ed a fare trattamenti continui con il prodotto Fauna Marine Ultra AlgeaX, e successivamente mi ha addirittura portato a ripartire da zero con un nuovo acquario e nuove rocce.

La confezione

La confezione di vendita che abbiamo scelto per il sale è il più comodo ed economico bidone da 25 kg, molto ben sigillato con un meccanismo davvero intelligente. Al suo interno il sale si trova però sfuso e non sigillato all’interno di un sacchetto di plastica chiuso. Dobbiamo però dire che questa configurazione non ha inficiato il sale, anzi, anche oggi dopo oltre sei mesi dall’apertura, dopo aver aperto e chiuso il bidone per ogni cambio d’acqua, il sale si presenta abbastanza secco, anche se di questo ne parleremo poi successivamente.

Il sale è disponibile in diverse tipologie di packaging come possiamo vedere qui di seguito:

  • Bidone da 25 kg, quello che abbiamo acquistato noi, a 85 euro (3,4 euro al kg)
  • Sacco da 25 kg a 82 euro (3,28 euro al kg)
  • Sacco da 10 kg a 48 euro (4,8 euro al kg)
  • Confezione da 4 kg a 22 euro (5,5 euro al kg)
  • Confezione da 2 kg a 12 euro (6 euro al kg)

Come si evince dai prezzi la versione più conveniente è quella del sacco da 25 kg, ma preferiamo puntare sul bidone che riteniamo estremamente più comodo.

Sconsiglio le due confezioni da 2 e 4 kg, a meno che non si parli di piccoli nanoreef, che costano troppo come costo al kg, rendendo appunto le confezioni da 25 kg estremamente convenienti e, data la confezione consideriamo il da 25 kg il vero Best Buy.

Prima abbiamo accennato al sistema di chiusura del secchio, che ci è piaciuto molto, in pratica si deve sollevare verso l’alto la parte esterna del coperchio, che essendo diviso in tre parti si alza con facilità, liberando in un attimo il contenuto.

Il sistema probabilmente non è a tenuta perfetta, ma è davvero pratico e comodissimo.

Final Thoughts

Il sale Essenza Reef di Equo ci è piaciuto molto e riteniamo che sia un ottimo sale da impiegare in un acquario marino con coralli duri SPS vista la risposta dei coralli in acquario ed i valori riscontrati.

Overall Score 4

3 commenti on Sale Marino Essenza Reef di Equo – recensione

  1. Exotica

    Acquariofilo Marino dal lontano 1984, ho avuto modo di provare molti tipi di sale, sia appunto come Acquariofilo che come negoziante.
    Trovo quanto riportato nella recensione corretto e professionalmente ben specificati i vari punti che riguardano la proprietà di questo sale.
    Tuttavia ho solo due considerazioni personali da fare :
    La prima e’ che ….. se dovesse capitarvi un emergenza per vari motivi, potete usare tranquillamente il sale, già dopo 30 minuti dello scioglimento, senza che i coralli abbiano irritazioni o come si dice in gergo ” Filino “.
    Certo e’ meglio aspettare un tempo di scioglimento superiore, come ben scritto da Danilo e del resto come per tutti i sali, ma eventualmente sapete che e’ possibile usarlo subito.
    La seconda considerazione, che rispetto ad altri sali questo contiene una quantità’ di Silice in meno che non porta a ” smarronamenti ” dentro il contenitore di preparazione acqua, come accade spesso.
    Come molti sanno, tutti i sali contengono più o meno parti di Silice che serve ad evitare l’indurimento durante l’Apertura/Chiusura della confezione, e questo porta alla colorazione del contenitore, nonche’ un duro rivestimento sul Riscaldatore e Pompa per lo scioglimento, che a volte diventa fastidioso e da manutenzionare e pulire spesso.
    Questo sale non e’ immune da questo fenomeno, ma sicuramente i tempi si allungano proporzionalmente di circa 2/3 rispetto ad altri sali ……. anche blasonati.
    Ovviamente resta una considerazione personale …….. poi provare per credere !!!

    • Ciao Exotica, grazie delle tue considerazioni.
      In effetti io consiglio sempre 48 ore prima di utilizzare l’acqua preparata, ma il fatto di poter accorciare i termini non è assolutamente male. Potendo lo sconsiglio, ma in emergenza può davvero fare comodo.
      Sulla silice in effetti è vero, il recipiente si sporca molto meno di altri sali che ho utilizzato ultimamente.

      Grazie del tuo intervento.

  2. Jonathan betti

    Come di consueto recensione molto accurata…
    Negli ultimi mesi ho avuto modo di provare anchio questo sale
    Però nella confezione sigillata da 10 kg e devo dire che come al solito per preparare i 50 lt di acqua che mi occorrono ne ho dovuti usare circa 42g per litro… Non so forse potrà essere una imprecisione della bilancia ma di solito ne uso un po’ meno..
    Io ho il brutto vizio di preparare l’acqua per il cambio soltanto 12 ore prima più o meno ma non ho mai riscontrato filamenti nei coralli o sofferenze di alcun genere…
    Quindi che dire … Ottimo rapporto qualità prezzo!!!
    La prossima confezione la prenderò da 25kg visto il largo utilizzo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.