PESCI

Ave Cesare – Pomacanthus imperator


pomacanthus imperator cambiamento livrea

Ho la fortuna di essere parte della sua corte, di essere tra i sudditi più vicini (escludendo quelli dentro la vasca).

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Di chi parlo? Ma di lui, Marco Aurelio; per la scienza biologica: Pomacanthus imperator.

E’ il terzo esemplare che ospito nel mio acquario.

Traiano visse otto anni, regalandomi la gioia del passaggio dalla livrea giovanile a quella adulta.

Poi venne Tiberio che fu meno fortunato: un’epidemia di cryptocaryon irritans ne causò la prematura scomparsa a soli nove mesi dal suo arrivo.

Ora, Traiano e Tiberio pinneggiano nei Campi Elisi; precisamente all’ombra di un pino argentato del mio giardino, pochi centimetri sotto la terra su cui è posto lo scheletro rosso di una Tubipora musica.

P_imperator_NMS

L’Imperatore è una creatura straordinaria; elegante nel nuoto, vanitoso della propria beltà, socievole e permaloso al tempo stesso.

Padrone dello spazio, non trascura nessun angolo, anfratto, pertugio del suo regno. L’incedere è solenne e solitamente regolare. Poi, improvvisamente un disturbo, un sgarbo, lo fanno scattare quanto basta per ristabilire l’ordine. Capita che alzi le creste dorsali, ponendosi sul fianco, per ingrandirsi agli occhi dell’insolente di turno. Talvolta emette schiocchi minacciosi udibili anche oltre il vetro.

Assaggia tutto. Una pizzicata, più curiosa che vorace, non la nega a nessuno. Il momento del pasto è entusiasmante; al solo accenno d’impugnare il barattolo del cibo, si precipita in pole position, sempre nel punto più propizio per intercettare i bocconi versati.

pomacanthus imperator cambiamento livrea

Quando sciolgo l’artemia surgelata in un bicchiere di plastica per poi immergerlo sotto il pelo dell’acqua, lui entra direttamente nel bicchiere.

Le ore successive sono impiegate nella ricerca di eventuali avanzi. Sua Altezza non ha problemi ad infilarsi, pancia in su, sotto una sporgenza, quasi come il meccanico che striscia sotto l’automobile per controllare la coppa dell’olio. Se qualcosa di appetitoso si è accidentalmente attaccato alla pompa di movimento, l’intrepido non esita a sfidare la corrente avversa anche se, non di rado, sfrutta la propria intelligenza per neutralizzare l’ostacolo in una tipica manovra d’aggiramento.

Marco Aurelio è ancora molto giovane, ma non sfuggono i primi segnali della livrea che muta. La pinna caudale non è più completamente trasparente, bensì venata di un giallo tenue. Il corpo è meno tondeggiante ed il cerchio bianco più interno si è aperto in due archi quasi paralleli. Anche l’anello da guerriero maori che cingeva il muso ha lasciato spazio alla possente mandibola.

E’ interessante notare come il carattere si diversifichi da un esemplare all’altro e, addirittura, come cambi nello stesso animale col trascorrere del tempo.

Anche i giorni non sono tutti uguali, lo dico forte di parecchie ore di osservazione quotidiana. A volte l’Imperatore è pigro, preferendo la tranquillità degli alloggi rocciosi ed i trasferimenti più discreti lontani da spazi aperti. Altre volte è in vena di provocazioni, pizzicando la Xenia pumping o l’unico Actinodiscus davvero blu.

discosoma_e_xenia

Con lui la noia è scongiurata anche se, di tanto in tanto, i nervi sono messi a dura prova.

Insieme a Marco Aurelio ho festeggiato l’arrivo del 2015. A mezzanotte per me un bicchiere di Porto, per l’amico una grattugiatina di bottarga di muggine (al diavolo i nitrati); l’ha letteralmente divorata e poco ci mancava che uscisse dalla vasca per chiedere il bis.

Pomacanthus imperator; un pesce che amo talmente da temerne l’acquisto, sapendo quanto mi rattristi la sua morte. Tuttavia, il godimento di trascorrere un pezzo di vita in comune ripaga ampiamente da ansie e timori. E’ bene gioire della bellezza che pone in secondo piano ogni altro dettaglio.

pomacanthus imperator nel mar rosso

“Guarda come precaria e misera è la condizione dell’uomo: ieri embrione, domani mummia o cenere. E dunque questa briciola di tempo che ti è concessa vivila secondo natura e separati dalla vita serenamente, come l’oliva matura che cade benedicendo la terra che l’ha portata su di sé, e rendendo grazie all’albero che l’ha fatta maturare”.

(Marco Aurelio; Roma, 26 aprile 121 d.C. – Vindobona, 17 marzo 180 d.C.) 


8 commenti on Ave Cesare – Pomacanthus imperator

  1. Nicoscano

    Questo pesciotto mi perseguita da tantissimi anni, ed è ancora il mio sogno nel cassetto!!
    Flavio,complimenti per tutti gli articoli scritti, ironici e divertenti.
    DANIREEF sempre più avanti ,anche nello scegliere le collaborazioni !!

  2. alexya

    Condivido tutto ,ne ho uno anche io da quasi 5 anni ,lo difendo strenuamente dal proprietario dell’acquario ,mio marito che ,da quando c’è lui , non può più avere i suoi adorati coralli molli ! che il nostro “Pippo” adora mangiucchiare … 🙂 Non importa ,lui è il mio compagno di tante ore ,sentirlo brontolare mi rassicura e mi tiene compagnia,guardarlo danzare nell’acqua calma i miei nervi e mi regala ogni volta le meraviglie della natura in colori e movenze.Capisco la tua passione 😉

  3. Marastoni Massimiliano

    Articolo Fantastico , veramente. Io ora devo inserire un Imperator e sono indeciso se prenderlo con livrea giovanile o già con livrea da adulto . Il problema che sono belli entrambi . Quando ho avuto quello con la livrea giovanile ho dovuto seguirlo un pò di più rispetto a quello adulto , soprattutto nella fase del cambio della livrea. Vorrei chiedere a Voi , che siete certamente più esperti di me , se dovessi acquistare un giovane , ( dimensione di circa 10 cm ) quanto tempo resterebbe ancora con questa livrea prima di iniziare a cambiarla ? Tempo per cambio della livrea circa 1 anno , torna anche a voi come tempistica ? Accetto qualsiasi suggerimento in proposito . Grazie e a presto.

    • Ciao Massimiliano. In verità non c’è una tempistica precisa, che dipende molto dalle condizioni esogene. Ovvero dalla grandezza dell’acquario, dalla disponibilità di tane ed anfratti, oltre che della giusta alimentazione. Io, in ogni caso, lo prenderei in livrea giovanile.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.