NEWS

Da ReefItalia ad Acquaritalia… la conversione di un mito…


index

ReefItalia non c’è più, fagocitata oggi da Acquaritalia, il dominio ReefItalia.net, dominio a cui noi tutti eravamo abituati, sembra che sia stato spento proprio in questi giorni.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

Correvano i primi mesi del 2005 quando una costola di appassionati, perlopiù provenienti da Roma, si allontanava in modo burrascoso da AcquaPortal e fondava ReefItalia, dove uno dei primi argomenti trattati fu proprio il famoso metodo BluCoral, dal nome del negozio che a Roma lo teorizzò per la prima volta (maggiori informazioni sul metodo le potete trovare cliccando qua). Ed a causa di uno dei suoi ingredienti, ovvero l’ormone della crescita somministrato ai coralli mediante pappone, che ha avuto luogo la scissione fra i due Portali.

Il primo organizzatore di ReefItalia fu Adabros, nick famoso dapprima su Acquaportal, al secolo Antonio D’Abrosca, che assieme ad uno staff affiatato ha regalato a noi acquariofili una alternativa a quello che allora era il solo ed unico forum sul marino, Acquaportal.

Pur essendo io nello staff di Acquaportal al tempo, ricordo i raduni di ReefItalia come alcuni fra i più bei raduni a cui abbia avuto la fortuna di partecipare. E sicuramente i migliori a cui abbia partecipato a quel tempo. Organizzati per stare assieme e per l’acquariofilia, al centro tecnico Pietro Mennea a Formia, dove gli sponsor erano davvero poca cosa, e dove durante le conferenze la parte espositiva veniva addirittura chiusa.

Al centro Antonio D’Abrosca, Adabros, alla sua destra l’indimenticato Massimo Carcione ed alla sua sinistra Federico Franzone, parte dello staff di ReefItalia al momento del raduno del 2009

Da qualche tempo ReefItalia era passata nelle mani di Mauro Milanese che ha investito su un nuovo portale, Acquaritalia appunto, che ha accolto l’eredità di ReefItalia e vi ha aggiunto soprattutto tutta la parte dell’acquariofilia dolce che prima non c’era, come il nome poteva facilmente testimoniare.

Anthony Rosario Calfo, intervenuto al raduno del 2009

Che dire… a me dispiace aver perso ReefItalia, che da quasi dieci anni, consideravo come un punto fisso dell’acquariofilia italiana, anche se alla fine solo il nome è andato perso, i contenuti sono oggi infatti inseriti all’interno di Acquaritalia, anche se tutti i vecchi link verso il portale andrebbero rivisti e modificati.

Un po’ di nostalgia però per il cambio di nome rimane.

Ovviamente il nostro augurio va agli amici di ReefItalia… ehm Acquaritalia che devono raccogliere e portare avanti una pesante eredità.


4 commenti on Da ReefItalia ad Acquaritalia… la conversione di un mito…

  1. Ma è solo una mia impressione o Acquaritalia è un sito “incasinato”? Ho serie difficoltà a farmelo piacere… sarà che lavoro da anni nel web-marketing, ma qualcosa non va rispetto al “vecchio” ReefItalia, che manca anche a me!!!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.