NEWS

Nudibranchi parassiti dei coralli Montipora, un articolo su KORALLE per saperne di più


koralle84

KORALLE n.84 Rivista tedesca di acquariologia marina

I nudibranchi parassiti dei coralli del genere Montipora, se introdotti accidentalmente in acquario, nel giro di un paio di mesi, senza adeguate contromisure, possono mangiarsi completamente tutte le montipore in vasca.

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

A questo argomento è dedicato un mio lungo articolo pubblicato nell’ultimo numero della rivista tedesca di acquariologia marina KORALLE che nell’arco del 2014 uscirà anche nell’edizione italiana CORALLI.

Il nudibranco in questione è in grado di completare il suo ciclo biologico in acquario in 3-4 settimane deponendo decine di uova. Da un singolo esemplare in sole 6 settimane possono originarsene migliaia!

La specie si nutre esclusivamente dei tessuti molli di varie specie di Montipora lasciando dietro di se solo lo scheletro bianco dei coralli. Nell’articolo viene trattata la biologia di questo parassita e vengono presentati vari metodi per contrastarlo tramite trattamenti chimici, interventi di lotta biologica in acquario ed altri sistemi.

Infine si è cercato di dare un inquadramento sistematico zoologico alla specie, ancora non descritta scientificamente, grazie alla collaborazione del professore americano Ángel Valdés del Dipartimento di Scienze Biologiche del Politecnico Universitario della California, Pomona (USA), esperto di fama mondiale di sistematica e biogeografia dei molluschi opistobranchi.

Morpurgo_Montipora_eating_nudibranchs

Frammento di colonia di Montipora sp. visto allo stereomicroscopio: decine di nudibranchi si nutrono dei tessuti del corallo.

La pubblicazione è completata da numerose mie fotografie e da bellissime foto macro di Daniel Knop, redattore capo della rivista KORALLE, che ha anche realizzato un interessantissimo video sul nudibranco, che si può vedere su: http://www.koralle-magazin.de/pflege/176-das-grosse-fressen

 


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.