REPORTAGE

Interzoo 2012: Lo stand Tunze


Continuiamo il nostro giro per l’Interzoo con la visita al bellissimo stand Tunze dove ci ha accolto l’infaticabile Gianni, responsabile italia.

Gianni ci ha subito mostrato le tantissime novità presentate da Tunze che come al solito mi sono prestato subito a fotografare

Iquitos - mangimi tropicali - Colombo

La prima novità è stata la nuovissima Tunze Led, impermeabile, efficiente, multiuso e compatta. Ma vediamola in dettaglio

Disponibile con tre combinazioni di Led, marina con 42 led bianchi da 6500 °K, 20 led blu a 470 nm per una temperatura di colore media attorno ai 15.000°K con un consumo di 14 watt, bianca con 62 led bianchi da 6500 °K con un consumo di 14 watt, blu con 62 led blu a 470 nm per una temperatura di colore media attorno ai 15.000°K con un consumo di 13 watt.

I costi annunciati di listino sono rispettivamente di 169 euro per la versione marina, 181 euro per la versione bianca e 159 euro per le versione blu.

Il bello della lampada come abbiamo già sottolineato è il fatto che si può letteralmente attaccare al vetro della vasca con la solita clip magnetica della Tunze, garantita per vetri sino a 12 cm per la versione bianca e marina e 15 cm per la versione blu.

Il colore della luce, la potenza e la dimmerazione sono modificabili tramite il nuovo controller 7097 che oltre a gestire le pompe in maniera identica al precedente 7096 riesce anche a gestire l’illuminazione tramite il programma in dotazione

Come potete vedere nella foto infatti è possibile gestire in maniera completa la gestione delle lampade a led. Scegliendo potenza e dimmerazione per ogni singolo canale.

Ecco una vasca in mostra in cui il controller visto sopra gestiva le quattro tunze led in maniera completa e separata

La Tunze ha poi presentato una serie di filtri molto compatti che ci hanno impressionato per l’ingegnerizzazione del prodotto. I nuovi StreamFilter. Infatti in un piccolo scatolotto plastico da 110x90x255(h) cm è stato inserito il necessario per filtrare l’acqua ed una pompa di movimento che quindi oltre a far funzionare il filtro contribuisce al movimento in maniera praticamente perfetta, ammesso che la potenza sia commisurata alla vasca. All’interno si può inserire anche un termoriscaldatore ed un osmocontroller. Il fissaggio è garantito dagli onnipresenti magnet holder validi per vetri sino a 12 cm e l’aspirazione può essere fatta sia dal basso che dall’alto. La pompa di movimento è la 3163.200 dal consumo di appena 3,5 watt.

Con lo stesso ingegnoso sistema e quindi con le stesse caratteristiche di base, ovvero con un ingombro di 110x90x305 la Tunze ha presentato anche un interessantissimo schiumatoio, il DOC skimmer 9004, dichiarato per vasche da 60 a 250 litri, è un piccolo schiumatoio interno appeso che promette di non rilasciare bollicine in vasca grazie alla grata presente sotto alla pompa, e dal consumo ridicolmente basso di appena 4 watt con una aspirazione dell’aria di 150 l/h. E’ presente inoltre un sistema brevettato chiamato anti overfoaming che dovrebbe permettere una regolazione attiva dello schiumatoio in base al livello dell’acqua ed al carico organico ed evitare che lo stesso possa tracimare.

Ecco lo stesso schiumatoio visto in sezione. Davvero un bel progetto.

Sono stati poi presentati i nuovi schiumatoi della serie Doc Skimmer, uno più imponente dell’altro

Sopra vediamo in funzione il monopompa 9415, dedicato per acquari marini fino a 1.500 litri, forse per acquari di soli pesci, per acquari di coralli secondo me siamo molto più in basso, con dimensioni pari a 35x30x44(h) cm con una pompa di carico da 15 watt, una aspirazione dichiarata di 850 litri/ora d’aria e 1.100 litri/ora d’acqua.

to be continued…

per informazioni

Tunze

Editoriale Interzoo 2012 con tutti gli articoli sugli stand visitati

L’articolo è stato tradotto e pubblicato nel portale americano Reefs.com per vederlo cliccate sul banner


3 commenti on Interzoo 2012: Lo stand Tunze

  1. Pingback: Editoriale: L’Interzoo di Norimberga 2012 : DaniReef – blog sull'acquario marino

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.